Ferrari: che differenza! Alonso ruggisce, Massa soffre

13 maggio 2012 16:56 Scritto da: Mario Puca

E’ una Ferrari completamente diversa quella che conclude al secondo posto uno spettacolare Gp di Spagna. Le difficoltà dei primi quattro gran premi di questo pazzo campionato 2012, che alla quinta gara celebra il quinto vincitore diverso,  sembrano solo un lontanissimo ricordo dopo gli ottimi risultati ottenuti questo weekend.

Gli uomini del Cavallino hanno sudato le famose sette camicie nell’ultimo periodo, studiando ogni modo possibile per migliorare la F2012 ma, alla fine, hanno tirato fuori un’ottima macchina, capace innanzitutto di conquistare le posizioni di vertice in qualifica e poi di lottare fino all’ultimo giro per la vittoria. Ed il dato ancora più confortante è che il circuito spagnolo ha messo alla gogna i principali antagonisti della Ferrari, quelli storici, cioè Red Bull e McLaren, salvando solo la Lotus.

Il secondo posto di Alonso è quindi un risultato fantastico per la scuderia Ferrari, anche perchè riporta Alonso in cima alla classifica del campionato piloti. Ma le ambizioni della squadra sono così elevante che ci si può permettere “il lusso” di sentirsi non pienamente soddisfatti, visto che la vittoria era lì ad un passo. Ma oggi Maldonado e la Williams ne avevano obiettivamente di più e la Ferrari può tranquillamente ritenersi pienamente soddisfatta del lavoro svolto sulla macchina, che da questo weekend consentirà sicuramente ad Alonso di lottare per vincere e non solo per i punti.

Dietro il secondo posto di Alonso, pilota che non si risparmia mai (e che non ha deluso le aspettative neppure oggi…), c’è lo sforzo estremo di tutta la squadra, a cominciare dagli ingegneri, che hanno trovato (pare…) il modo di far decollare le prestazioni di una F2012 difficile ma, evidentemente, con un enorme potenziale. Qui in Spagna ha debuttato il nuovo retrotreno, con scarichi più centrali, pance più rastremate e nuovo diffusore; nuovo anche qualche dettaglio sull’ala anteriore e tanti piccoli accorgimenti che riguardano un po’ tutta la vettura. Tutto ciò ha contribuito enormemente a migliorare le prestazioni della rossa, che ora può continuare il lavoro nella direzione giusta.

Dal canto suo, come dicevamo, Alonso ha fatto la sua splendida parte, strappando subito la prima posizione al via. Il pilota asturiano sembrava averne di più, ma da metà gara in poi ha dovuto cedere la vittoria ad uno strepitoso Maldonado, bravissimo nello sfruttare una Williams consistente come non mai ed anche qualche piccolo problema di traffico di Fernando. La partenza è stata fantastica – le prime parole di Alonso in conferenza stampa. La squadra ha preparato ancora una volta benissimo la frizione per la partenza e siamo stati vicini per tutto il rettilineo fino alla prima curva; però a quel punto io ero all’interno e sono riuscito a prendere la testa della corsa, conducendo per la prima parte della gara. La Williams poi ha anticipato il pit stop ed è riuscita a superarmi. A quel punto mi sono riavvicinato, forse anche ai pneumatici che andavano leggermente meglio all’inizio. Poi però avevo problemi di trazione ed alla fine la macchina è diventata un pò strana, ho cominciato a perdere grip aerodinamico ed a questo punto ho dovuto addirittura difendermi da Kimi e sono stato fortunato a tenere il secondo posto. E’ comunque un risultato fantastico, qui a casa mia; devo ringraziare tutti quelli che sono venuti e le persone a casa. E’ sicuramente un passo in avanti per le mie possibilità in campionato.

Tutti erano molto scettici dopo i test del Mugello sulle reali possibilità della Ferrari di ribaltare la situazione; c’era addirittura chi dava per “andato” il campionato in corso e chi nutriva dubbi sui miglioramenti che ci si poteva aspettare dalla F2012. Il campionato in corso, però, con cinque vincitori per le prime cinque gare, ha messo in evidenza che l’elemento vincente sarà la costanza nei risultati; vincerà chi riuscirà a lasciare meno punti per strada e chi riuscirà a migliorare, anche di poco, ad ogni gara. E la Ferrari può realmente farcela se prosegue sulla strada giusta, magari anche con l’aiuto di un pizzico di fortuna… Sono stato un pò sfortunato nel giro prima del pit stop – continua Alonso. Se non sbaglio era una Marussia e mi ha un po’ ostacolato. Ovviamente non è qualcosa che si può prevedere… L’importante è che tutti rispettino sempre le regole; non tutti sempre lo fanno (e qui, almeno apparentemente, sembra più rivolta ad altri che alla Marussia…) e alla fine hanno anche pagato con una penalità. Chiaramente questo forse ha compromesso anche un po’ la mia gara, ma devo dire che comunque la Williams ha avuto un ottimo passo.

Se da un lato c’è la Ferrari risorta con il secondo posto di Alonso, dall’altro c’è la Ferrari che continua a soffrire con Massa. Il brasiliano, dopo le difficoltà in qualifica, era stato autore di un brillante avvio di gara, che l’aveva visto addirittura portarsi in undicesima posizione dopo pochi giri. Il brasiliano ha tenuto duro a centro gruppo, difendendo la posizione e la possibilità di fare punti dagli attacchi delle McLaren e delle Red Bull, forse bloccato anche da Vergne. Poi è arrivato il drive through per non aver alzato il piede in regime di bandiere gialle e Massa è scivolato di nuovo in fondo, concludendo il Gp in una deludente quindicesima posizione.

 

71 Commenti

  • molto bene ragazzi a parte massa che è sempre più ridicolo direi che ci siamo speriamo di risolvere la trazione in uscita di curva anche perchè a monaco conta quello

  • La Ferrari va molto meglio: le altre in realtà fanno casini su casini…. RB, McLaren ed ora anche la Lotus che sbaglia le strategie…
    La Ferrari ha fatto un bel passo in avanti: ma non si può continuare a correre con una macchina sola….
    (Hanno la più grande differenza in punti tra compagni di squadra!)

  • Cambia la temperatura di 6° e cambiano le prestazioni di molte vetture ed in Red Bull devono addirittura cambiare gli alettoni anteriori!

    Questa F1 è sempre più un Wrestiling e sempre meno una competizione sportiva.

    Ciao,Stefano.

  • Maldonado a fatto il giro veloce in regime di bandiere gialle come mai non l’hanno sanzionato ?

  • principesco88

    il Leone di Oviedo per me avrebbe potuto vincere..ma è innegabile che la Williams aveva molta più trazione in uscita dalle curve della Ferrari soprattutto nel terzo settore…se la Ferrari corregge questo inconveniente senza perdere in altri componenti il carico allora può dominare quest’anno.

  • Vabbè io vi lascio. Buona continuazione e buona domenica a tutti!

  • Myriam F2013

    Chissà che razza di incubo starà vivendo il povero Felipe. Il suo compagno è sugli scudi,la star assoluta di Maranello, e lui invece si ritrova penalizzato, doppiato e umiliato…

    • brutta situazione. Credo non sia recuperabile e mi dispiace

    • be ora che la ferrari è migliorata x felipe nn ci sn + scuse , probabilmente da quando ha avuto l’incidente, il bambino il suo stato d’animo ne risente e nn posso dargli torto in + in questi anni la f1 si è alzata di livello piloti, mentre le macchine sn peggiorate cm prestazioni in + le gomme x motivi di show nn sono da f1 , in + è da tanto tempo probabile mancano stimoli veri adrenalinici come solo un cambiamento può fare

      cmq è acnora difficile dire se la ferrari è davvero migliorata, da quello che ho visto , le macchine hanno comportamenti anomali tra pista e pista e meteorologia
      campionato davvero criptico, ma molto bello forse il + bello degli ultimi 20anni

  • Comunque anche senza Pic, Alonso non avrebbe vinto. Oggi la vittoria l’ha persa ai box con una strategia assurda. Bastava copiare Maldonado e Fernando avrebbe vinto. Poi io penso che oggi la Williams e la Ferrari fossero alla pari, quindi per me Maldonado oggi è stato più bravo di Alonso e di tutti gli altri. Dalla gara di oggi ho capito una cosa:
    di Fenomeni in F1 non ce ne sono. Ci sono piloti bravissimi, ma nessuno è in grado di andare oltre la propria macchina.

    • secondo me invece escono fuori i fenomeni, ma non raccolgono ciò che meritano. Inizio a comprendere tutte le lamentele sulle gomme, ma servono proposte e non solo lamentele. Maldonado oggi ha fatto ciò che Perez ha fatto in malesia, la gara della vita. Ora sta a lui mostrare che non è stato un caso

    • bravissimo iron,finalmente uno che dice la verità e la verità è che al muretto ci sono ancora degli incapaci!bastava far rientrare fernando un giro prima e si ritrovava davanti a maldonando (che aveva fatto una sosta di 25 secondi),ma lo volete capire che le pirelli non sono le bridgestone??? vogliamo perdere un altro mondiale per le solite cazzate??? detto questo,se la ferrari migliora in trazione come ha migliorato in aerodinamica,possiamo davvero dominare le prossime corse!

    • MA COME STAI ROSICANDO E DAJE!
      PER LO MENO NOI NON SIAMO STATI FURBETTI NEL CARICO CARBURANTE!

  • principesco88

    si Nando si riferiva alla Marussia….comunque ho trovato scandaloso che a fine gara nessun commentatore Rai ha detto nulla sullo scempio che ha fatto massa. E’ una vergogna. Fa salire una rabbia come pochi…nessuno gli chiedeva il podio ma almeno andare a punti come in Barain…il suo compagno con la stessa macchina lottava per la vittoria…per favore Montezuma prendilo a calci negli zebedei da parte mia…

  • Grazie a STe_f4n0 per la risposta, ma dall’articolo sembrava che il riferimento fosse alla McLaren. Ora che me lo hai fatto notare penso anch’io che si riferisse a Pic che non ha scontato la penalità.

    • (apro e chiudo parentesi solo perche stai di qui e mi scoccio ad aspettare che esce il post riguardo ala mclaren) cmq non sta raccogliendo quel che si merita, ma Hamilton mi piace tanto. è davvero maturato molto. belle azioni, ma piuttosto che buttare una gara s’è fatto tanti giri dietro a Massa e alla fine ha raccolto. Veramente bravo. Il team ultimamente fa schifo scusami, errori ai pit, errori di strategia, errori in qualifica…forse ha lasciato andare gente importante che lavora dietro al muretto? non lo so…speriamo invece che la rossa continui il trend!!!

      • Puoi evitare di scusarti. Quando se lo meritano si può dire: in questa prima parte di campionato la McLaren come gestione delle corse ha fatto SCHIFO.
        Hamilton poteva avere 20 punti in più e anche a Button hanno fatto perdere la gara in Cina.

  • E bene ancora una volta l’Animale da gara di Nando e uscito fuori il resto nn conta xchè fa solo da contorno

  • Alonzo parla di grip aereodinamico che è venuto a mancare nel finale, quindi non parla di gomme…può essere che era divenuto vittima degli stessi problemi del duo redbull che hanno cambiato alettone anteriore senza che questo fosse rotto? Cmq Massa ha lottato, ma non c’è paragone…sembra di guardare la Yamaha appena era arrivato Valentino…

  • Qualcuno metta termine alle sofferenze di Massa.

  • Ma che problemi ha Alonso? In che modo la squalifica della McLaren di Hamilton ha condizionato la sua gara? Spiegazioni please!

  • ma come dobbiamo fare con questo massa

    • LA SUA SCUSA? ho trovato traffico al casello e ho perso moltissime posizioni…
      ridicolo davvero! mentre un pilota rende al massimo, l’altro fa scivolare nel buio assoluto la possibilità di fare punti nel campionato costruttori!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!