Gp Spagna: le pagelle di Montmelò su 4 pit stop (!)

14 maggio 2012 15:30 Scritto da: Antonino Rendina

Pastor Maldonado 10 e lode Più che una sorpresa è una storia da raccontare. Quella di un pilota ventisettenne che da irruento scassamacchine, rompicambio e quant’altro, si scopre fenomeno nel fine settimana perfetto. Veloce lo è sempre stato, stavolta è anche concreto, maturo, deciso. Pastor è un fiume in piena che dalla prima fila (poi pole ndr) di sabato travolge pista e avversari. Rimedia alla partenza timida – ma corretta – con un ritmo incisivo e un giro sublime piazzato lì a metà gara. Un acuto che vale alla Williams la vittoria dopo quasi otto anni. E che fa sognare il Venezuela. Prima vittoria stagionale e in carriera. POLEDONADO

Fernando Alonso 9,5 Meglio come pilota che come bluffatore; nessuno gli crede quando alla vigilia dice che dalla Ferrari “aggiornata” si aspetta poco. E infatti con le nuove ali e i nuovi scarichi arriva la prima fila e una gara da assoluto protagonista dove corre con il solito spirito garibaldino e vincente. Parte a razzo, vuole dominare in casa. Ci riesce per metà gara poi deve arrendersi al passo e alla strategia impeccabile della Williams-Renault. Forse un po’ in ritardo l’ultima sosta, poi recupera a modo suo ma paga il degrado delle mescole proprio sul più bello. Ma niente rimpianti; Maldonado ne aveva comunque di più e il secondo posto vale a Nandokan il primato in classifica (con Vettel). LEONE

Kimi Raikkonen 9 Meglio in gara che in qualifica, dove con la velocissima Lotus si fa battere dal compagno di team e da Alonso. In partenza passa agevolmente terzo, insegue i primi con moderato distacco. Potrebbe però riacciuffare i fuggitivi sulla distanza, visto che come ritmo e consumo delle gomme la sua E20 non ha rivali. Ma in Lotus gli rovinano la gara, tenendolo fuori ad oltranza prima dell’ultima sosta. Un errore banale e gratuito. L’ultimo stint monta gomme dure nuove e dà spettacolo, quasi sorpassa Alonso sul traguardo. E’ in gran forma, la macchina c’è ma la squadra forse non è abituata a vincere. OSSO DURO

Romain Grosjean 8 Beccare 15″ dai primi con questa Lotus è quasi una colpa, eppure Romain il suo sporco lavoro lo sta facendo. A Barcellona parte male, si tocca con Senna, poi recupera. E’ un missile in prova, meno consistente di Kimi sulla distanza. Alla fine comunque passa alla cassa e riscuote dodici punti utilissimi alla squadra. Da qualche Gp dimostra importanti segnali di crescita, ormai è lontano parente del pilota impulsivo e pasticcione visto in passato. Deve migliorare nelle prime battute di gara, fa suo il Gpv. START TIMIDO

Kamui Kobayashi 8 Nella corsa che sa di “rivincita dei nerd” il nipponico della Sauber si toglie lo sfizio di tenersi dietro Red Bull, Mercedes e McLaren. Bissa il quinto posto di Monaco 2011 che è il suo miglior risultato in carriera. Merita appieno i dieci punti che lo fanno avvicinare in classifica al temibile collega di box Perez. Si lamenta della posizione in qualifica : “mi ha fatto perdere il podio” afferma. Be’ sul giro secco è lui a dover migliorare però.

Sebastian Vettel 7,5 La Red Bull a Barça sembra non pervenuta. Seb corre in posizioni di rincalzo, tutt’altra storia rispetto al ridondante dominio del 2011. Eppure in bagarre sta imparando a cacciare artigli e cattiveria. Ha capito che deve alzarsi le maniche e sgomitare ruota a ruota per vincere questo mondiale. Nonostante il drive thru’ che gli taglia le gambe riesce a racimolare un buon sesto posto. Sorpassando come una furia le due McLaren e Rosberg negli ultimi giri. GLADIATORE

Nico Rosberg 6,5 Un voto “normale” da condividere con una Mercedes modesta, tornata con i piedi per terra dopo la vittoria in Cina. Si parla di nuovo di problemi con le gomme e improvvisamente si rivede il Rosberg di sempre. Bravo, concreto, ma eterno piazzato. Niente di più. PECCATO

Lewis Hamilton 9 Stupisce in prova, con un giro pazzesco. Ha mezzo secondo nel piede rispetto a tutti gli altri. Semplicemente fenomenale. Purtroppo si qualifica sottopeso, in McLaren giocano a fare i “furbetti del quartierino” con il carico di carburante e vengono stanati. Luigino viene punito, sbattuto dietro le Hrt in griglia e la rimonta fino all’ottavo posto è una magra consolazione. Dalla pole position alla “polli position“, in McLaren hanno gettato alle ortiche una vittoria assicurata. Hamilton non ha colpe. PAZIENTE

Jenson Button 5 Out in Bahrein, sofferente in Spagna. Il mondiale sta assumendo contorni da calvario per il Mago Merlino delle strategie. In tre giorni non è capace di trovare l’assetto giusto. La sua Mp4-27 è una saponetta che scivola a destra e a manca senza aderenza. Si qualifica male, corre peggio. Due punti trovati per strada così, un po’ per caso. SILENZIOSA MEDIOCRITA’

Nico Hulkenberg 6,5 L’incredibile Hulk è un po’ la delusione di inizio stagione, se confrontiamo le sue performance con quelle di Paul di Resta. Eppure a Montmelò è autore di una buona gara da formichina. Si costruisce la bandiera a scacchi in top ten restando lontano dai guai. Sfrutta bene la strategia e alla fine arriva un punticino che gli permette di respirare un po’. Ossigeno

Mark Webber 5 Scatta undicesimo in griglia e chiude undicesimo. Stavolta niente rimonte fino al quarto posto. La Red Bull non c’è e lui, a differenza di Vettel, non riesce a metterci niente di suo per risollevare la situazione. OPACO

Jean Eric Vergne e Daniel Ricciardo 5,5 Fanno esperienza, chiudendo in dodicesima e tredicesima posizione senza infamia e senza lode. La Str è malinconicamente nona in un mondiale molto livellato. Era questo che volevano a Faenza?

Felipe Massa 5 Disastroso in qualifica con Alonso quasi in pole e lui sedicesimo allo start. Si lamenta del traffico ma è comunque distante 4/5 decimi di piede dal team mate. Però parte alla grande e sembra anche in discreta forma nei duelli ruota a ruota. A spezzargli i sogni di gloria (anzi di punti) ci pensa una penalità inflittagli per aver ignorato le bandiere gialle. Da lì si limita a portare la macchina al traguardo. SFORTU…LENTO

Michael Schumacher 4 In top ten in qualifica, parte ottavo e corre nei punti, finchè non impazzisce spegnendo il cervello. Prende una scia pazzesca alla Williams di Senna, prova a passare all’esterno, vede che non ce la fa perchè Bruno chiude e si fionda all’interno. Senza calcolare  spazi, tempi, misure, probabili manovre. Insomma senza mettere in atto il manuale del buon pilota di F1. Ed è il patatrac. Centra in pieno Senna nel retrotreno, distrugge la gara sua e del brasiliano. Fa la figura del principiante negato, o peggio dà la sensazione che i riflessi non siano più quello di una volta. TRISTEMENTE INGIUSTIFICABILE

Bruno Senna 5,5 Fuori dal Q2 con Maldonado in prima fila, e tutto a causa di un fuori pista col botto durante il giro migliore. Dimostra di tentennare ancora tanto sotto pressione. Eppure in gara, grazie alla competitività della Williams, può dire la sua. Parte bene, si difende, attacca. Fino al mesto ritiro per follia altrui. BIRILLO

Sergio Perez 6 politico Non era giornata. Qualifica monstre (sesto) ma gara da dimenticare. In partenza Grosjean gli buca la posteriore sinistra e Checo è bravo a mantenere in pista la macchina impazzita. Dal fondo non riesce però a recuperare posizioni in modo rilevante e alla fine deve anche ritirarsi per un guasto alla trasmissione.

Heikki Kovalainen 6 Sedicesimo, primo degli altri ecc…Il più classico dei dejà vu, ma la Catheram non ha per niente mantenuto le aspettative. E Angry Kova sentenzia: “Di più non possiamo proprio fare” ANDIAMO BENE

Marussia e Hrt 4 Ma c’erano? Forse l’unica “nota” da segnalare è Charles Pic (6) che in qualifica si è tenuto dietro il più esperto Timo Glock. Ma parliamo del nulla più assoluto; è una situazione su cui bisognerebbe riflettere, sia chiaro.

Gp Spagna 8 Gara vivissima e giocata sul filo dei decimi tra le prime di giornata. Che un po’ a sorpresa sono state Ferrari e Williams. La “prima” di Maldonado è una favola che merita di essere narrata. La rincorsa mondiale di Alonso è vera e meritata. Raikkonen dopo due anni va più forte che mai, ma soprattutto è un mondiale dove sono tutti vicini, per la gioia degli spettatori.

Cinque vincitori in cinque Gp 10 Non capitava dal 1983 (alla fine vinse il titolo Nelson Piquet su Brabham-Bmw) che ben cinque piloti diversi vincessero le prime gare di un mondiale. Sono anche cinque scuderie diverse, tra le quali torna la gloriosa Williams. MONDIALE DA IMPAZZIRE

Frank Williams 10 Settant’anni e la voglia di non mollare la sua creatura. Otto anni di sofferenza, l’ultima squadra “garagista”, l’ultimo piccolo fabbricante di sogni. In una F1 da capitali e globalizzazione, la Williams (8 a questa macchina by Coughlan) torna al successo un mese dopo l’addio di Adam Parr (4), il suo uomo di “alta finanza”. Stavolta vince lo sport. Buon compleanno Sir Frank. Senza retorica, peccato davvero per l’ incendio guastafeste ai box.

I quattro pit stop di Alonso e Maldonado 3 “Kimi stai tranquillo, i due davanti si fermeranno ancora una volta, sono su 4 soste”. Questo team radio entra di diritto tra le comunicazioni più sballate, imprecise e meno pertinenti della storia della F1. Con venti giri alla fine e con le gomme dure che durano giusto ventuno, ventidue, giri solo un “ultrà” della Lotus poteva pensare che Williams e Ferrari si sarebbero ancora fermate a “pittare” (come dice Alonso Picasso ogni tanto). Ma l’errore più grave è stato impostare la tattica harakiri di Raikkonen su questa valutazione. Personalmente spero solo che a ideare il malefico piano (fallimentare) non sia stato il mio personale idolo. Ovvero l’ingegner Komatsu (8 a prescindere) quello dei biscottini nella lunga pausa di Montreal 2011…

I pit stop McLaren 2 A Montecarlo Hamilton e Button dovranno passare con la macchina in un cerchio infuocato guidando in retromarcia. Ormai le soste della Mecca sono un circo, stavolta Hamilton ha saltato su gomme e pistole, neanche fosse Mario Bros a caccia di stelline. E meno male che la “crew” era tutta nuova. COMICI

87 Commenti

  • pagelle azzecate stavolta secondo me… di solito c’e sempre qualche voto che non va bene carina la presa per i fondelli alla mclaren ahahahahahahahahahahah

  • sai cosa leggo un po su tutti i giornali che questo e un campionato strano e la ferrari ne deve approfittare non capisco perché proprio noi tutti fanno lo stesso sport scuderie blasonate come per loro non vale lo stesso discorso

  • Secondo me tutto il succo della gara sta nel consumo di carburante, e al momento i motori renault sembra siano quelli che consumano meno, permettando un passo gara migliore degli altri.

    In Malesia la safety car ha fatto risparmiare molta benzina, permettendo ai motori ferrari di esprimere meglio il proprio potenziale.

  • Quando Nando stava recuperando il distacco di 7 secondi da Pastor, ho detto speriamo che la Williams lo lasci fuori ancora per qualche giro e che Nando rientri prima di lui,appena ho finito di dire la frase lo hanno fatto rientrare,ed a quel punto sapevo che la gara era quasi finita….
    purtroppo per la Ferrari,il box Williams è stato molto bravo al contrario di quello della Lotus….
    Darei un bel 10 al box Williams!
    per gli altri voti sono più o meno d’accordo,darei un 2– a Massa a stare larghi,ed un 4 alla Mercedes!!

  • stefano.roy

    sempre questo sarcasmo un po stucchevole quando si parla di marussia e hrt..
    al di la dei tempi..cmq migliorati rispetto a 2 anni fa mi sembrano cmq squadre vere..

  • Mah, si parla di campionato equilibrato, lotta tra 4-5 piloti, spettacolo, ma più provo ad analizzare la situazione e più mi rendo conto che quello che realmente manca a questa F1 è proprio la possibilità per i piloti di esprimersi al limite.
    Una spiattellata e hai bruciato un treno di gomme, ritmi in gara che niente hanno a che vedere con i tempi della qualifica, frutto di carburante limitato che non permette minimamente di poter usufruire delle prestazioni reali del mezzo. E così che ad ogni gara viene fuori il protagonista di turno figlio dell’efficienza dei consumi.
    In una formula 1 ideale ai giorni nostri, chi parte davanti e non commette errori dovrebbe vincere e via via tutti gli altri, così come i valori espressi nelle qualifiche, ma non ci sarebbe spettacolo.
    In realtà io credo che per vedere veramente spettacolo non ci si debba affidare al DRS, a gomme create ad hoc per limitare la possibilità di spingere al max o a serbatoi limitati che puntano a non fare emergere le auto + veloci, ma semplicemente puntare sul fattore umano, ovvero gli errori del pilota, che possono verificarsi soltanto spingendo al max e oltre i propri limiti e non passeggiando in nome dell’efficienza a 5-10 sec. dal limite del mezzo. Certo, magari poi vedremo una lotta a 1 o a 2 piloti, ma si potrà dire realmente che quello è il pilota + forte sul mezzo + veloce e non una lotteria casuale.

  • oggi pensavo che alonso è in testa con quella macchina…pazzesco…certo gli altri hanno sbagliato ma lui sfrutta sempre ogni situazione al massimo…a mio avviso non ha il talento di hamilton ma in generale è il piu completo…un pilota che non mi sta simpatico ma assolutamente straordinario…!!

    • Caribbean Black

      Come disse colui che sonosce alonso meglio di chiunque altro…

      “non è di certo il pilota piu veloce, ma è il piu forte di tutti”

      • vero…credo che sia il favorito per vincere questo mondiale considerando anche che la ferrari sta progredendo bene..!!

      • ferraristasempre

        guarda caribbean… lo dice alonso stesso XD

      • Caribbean Black

        ma spesse volte cara Valery, non si puo essere obiettivi con se stessi…

      • caribbean comunque hamilton quest anno mi sta piacendo tantissimo…ha avuto un sacco di sfortuna pero non ha mai sbroccato e ha sempre preso buoni punti…!!

      • Caribbean Black

        Beh ronny, ti dirò, a me non è che sia piaciuto tantissimo…sarà che sono incontentabile (come l’amico john XD) ma l’unico hamilton degno di nota per me, quest’anno, è stato solo quello del week end appena passato….

        Impeccabile, attaccante, difensore e gestore di se stesso…calmo tranquillo ed indemoniato al punto giusto.

        Peccato per le vacche magre di cui non è colpevole assolutamente.

      • be secondo me trovare un difetto ad alonso è molto complicato,pilota che sa gestire le situazioni più delicate ma che sa anche essere veloce e aggressivo,forse se devo essere pignolo non vuole compagni scomodi e vuole avere tutte le attenzioni su di se

  • stardrummond

    pagelle perfette o quasi…
    solo 2 voti mi lasciano un po’ perplesso:
    la mclaren…. alla quale io avrei dato un bello 0, infatti non è possibile che con la macchina migliore si facciano delle figure così meschine tra prove e gara… davvero una figuraccia che permetteti di aggiungere ai tempi di ron dennis non sarebbe mai successa!!! qui si rischia di buttare alle ortiche un gran lavoro fatto in inverno per delle sciagurate gestioni del team nei week end… (e anche nei test: che senso ha avuto far girare tre giorni al mugello degli sconosciuti??? mah MISTERO ARGENTEO!!!)
    massa voto o,
    saro’ sintetico e un po’ cattivello… perchè come dice un grande… l’ignoranza fa più male della cattiveria, e noi tifosi ferrari saremo anche passionali e accecati, ma sicuro in termini di motori non siam certo ignoranti! se prima di barcellona era paperino adesso è calimero!!! incredibile o meglio fantozziano!!

  • alonso l ultimo sint aveva gomme usate o nuove

  • su as dicono che il merito della resurrezione della ferrari e merito di nando perche questi continuano a gettare merda sullo staf tecnico e vero senza san nando non eravamo 1°in classifica però senza una vettura che permetteva a nando di spingere col c….. che domenica arrivava 2°quindi il suo GRANDE merito e di essere 1° non di risorgere o sbaglio.

    • poi il campionato piu strano si e tornati ai vecchi tempi quanti anni che non succedeva5 vincitori con 5 vetture diverse devo pensare che in un modo ho in un altro tutti e non solo la ferrari hanno fatto il massimo in fase di progettazione

  • Strano in quanto di solito sono d’accordo ma questa volta tante cose non le condivido. Io più di 8 a Kimi non darei, visto che a detta di tutti aveva la macchina migliore poteva fare di più. Anche Nando qualcosa in più poteva fare anche se non si capisce quale siano i suoi meriti ( sicuramente tantissimi) e quali quelli della macchina ( inteso come miglioramento). Secondo me poi si e’ sottovalutata la gara di vettel. Oggi redbull era una macchina scadente e nonostante questo ed un drive thru ( assurdo) e’ arrivato ottimo sesto facendo anche tanti sorpassi (due volte button, Hamilton, Rosberg e altri me li sono persi). Tutti si domandavano come sarebbe stato vettel nella mischia con una macchina normale…… Be’ ieri ha dato una bella risposta. Button per me da 4. Il suo compagno partiva ultimo ed e’ arrivato davanti a lui. Hamilton meritatissimo il 9 forse meritava di più, anche solo per quel giro in qualifica INCREDIBILE!
    Infine permettetemi di spezzare una lancia a favore del kaiser. Lui sara’ anche stato lento di riflessi, ma la manovra di LALLi e’ stata al limite delle correttezza, anzi a dire il vero secondo il nuovo regolamento e’ stata scorretta. Lo stesso Senna ha dichiarato di aver frenato prima e l’ha fatto senza lasciare spazio a destra a schumi.
    Infine massa….. Non mi piace infierire, ma….. Alonso secondo in qualifica massa sedicesimo….. Alonso secondo in gara massa quindicesimo………. Alonso 61 punti massa 2…… Non e’ più accettabile, stiamo facendo una figura pessima….
    Mi unisco agli auguri a Frank williams. Grande signore e grande sportivo….. Purtroppo uno degli ultimi…..

  • uno 0 a sam michael ci sta tutto..non riesco ancora a capire perche hanno preso questo individuo..ora non so che ruolo abbia..so solo che da quando è arrivato sono iniziati i problemi..impacchettatelo e spedilo di nuovo alla williams..!!

  • Pagelle perfette………in questo campionato non si capisce niente!!!a mè è venuto un dubbio,è strano che abbiano vinto 5 scuderie diverse,mi sa che la risposta sta negli pneumatici,la pirelli ogni gara porta dei treni di gomme speciali e poi a sorteggio gli da a pilota e scuderia alloro insaputa…facendogli fare la differenza sugli altri!!!se a monaco vince una torro rosso una sauber o una lotus,sara così!!!vediamo come andrà a finire!!w ferrari!!

  • Ferrarista Sfegatato

    E’ stato un gp fantastico !!! SPETTACOLO ED EMOZIONI !!! Alla fine sono rimasto un po’ deluso perchè forse rientrando un giro prima al 2 stop potevamo stare più vicini a maldonado e combattere fino alla fine ma PER ORA va beme così … ABBIAMO FATTO UN RECUPERO CHE HA DEL MIRACOLOSO … ora aspettiamo montecarlo … lì il fattore pilota è decisivo e noi abbiamo il migliore della Formula 1 attuale … su MASSA il solito, lapidario NO COMMENT spero solo che qualcuno a Maranello apra gli occhi … FORZA FERRARI E FORZA NANDO !!!

  • Ora é facile dire bravi tecnici Ferrari, ma se ricordate io ho sempre detto che la F2012 aveva un ottimo telaio ma una areodinamica davvero scadente,ora sembra che finalmente abbiano capito qualcosa ,speriamo sia così .Alonso grande ,l’altro pilota Ferrari ma sono sempre piu’ senza parole,é totalmente in crisi,e mi dispiace davvero ma gli anni passano x tutti.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!