Ultimatum a Massa: gossip o mercato piloti?

15 maggio 2012 11:17 Scritto da: Davide Reinato

Adrian Sutil è tornato nel paddock durante il weekend di Barcellona. E’ stata la sua prima volta dopo la condanna a 18 mesi con la condizionale, causata dalla rissa con Eric Lux della Lotus. Il pilota tedesco, insieme al suo manager, si è intrattenuto in diversi motorhome nel paddock per sondare il terreno, in vista di un ritorno nel Circus della F1.

Vi chiederete: cosa accomuna Sutil e Massa? L’ennesima prova deludente del brasiliano in quel di Barcellona, ha portato a nuove voci su un presunto allontanamento dopo il GP di Montecarlo. Così, come nei giorni scorsi, torna in voga il nome di Paul Di Resta da associare al Cavallino Rampante. Nel paddock c’è molta gente pronta a spergiurare di aver visto Anthony Hamilton, manager del pilota scozzese, intrattenersi con alcuni uomini di Maranello durante il GP di Spagna.

Se Di Resta passasse in F1, si riaprirebbero le porte della Force India per Adrian Sutil? Il pilota tedesco ha ammesso di aver passato diverso tempo in compagnia dei suoi vecchi amici della squadra indiana, aggiungendo: “E’ importante essere qui, spero che possa far nascere qualcosa. E’ vero che siamo solo a inizio stagione, ma potrei tornare nell’abitacolo di una F1 piuttosto velocemente”.

Dichiarazioni che hanno dato via al solito tam tam sul futuro di Massa, che potrebbe suonare come una sorta di Ultimatum. Una svegliata da Montecarlo o addio in anticipo. Rumors a parte, però, il mercato piloti comincia a scaldarsi… e quest’anno si prospetta piuttosto infuocato!

71 Commenti

  • Ho sempre difeso e tifato Felipe … però adesso basta … non se ne può più … un colpo le gomme, un colpo il traffico, un colpo le penalità … che OO :-)
    Serve aria nuova 😉

  • Massa ha fatto il suo tempo in Ferrari, è giunto il momento di cambiare aria………

  • ANTHONY HAMILTON non è più il manager di LEWIS.
    Il MANAGER di LEWIS HAMILTON è DIDIER COTON ex di MIKA HAKKINEN.

    Comunque IO ci spero…..LEWIS HAMILTON in FERRARI !!

  • @ David

    Infatti era proprio ció che volevo sottolineare, tu pensi che Hamilton rispetti di essere la seconda guida? Io più di qualche attrito lo vedrei tra i due… Diciamo come Senna che quando entró in McLaren con Prost andava tutto bene all’inizio poi sappiamo tutti com’è finita. Di certo non alludo che succederà la stessa cosa tra Hamilton e Alonso ma qualcosa di soft che farà riafforire gli attriti scatterà anche perchè è come avere due galli in un pollaio.

    • Hai ragione.
      Diciamo che se decidi di avere due prime guide devi:
      1) Mettere subito bene in chiaro le cose: “Ragazzi, non ci sono prime guide, non rompete le scatole con trattamenti di favore o sviluppi tecnici personalizzati perchè non ne faremo!”
      2) Sperare nell’intelligenza dei due galli. Hamilton e Button stanno facendo un buon lavoro, tanto per fare un esempio.
      3) Mettere in conto che qualche vittoria se ne possa andare in fumo perchè i due si scontrano. Se si sceglie di lasciare libertà d’azione è come avere due piloti di scuderie diverse, e il duello ci sta.
      I vantaggi sono la grande competitività per il mondiali costruttori e gli stimoli in più che una sana concorrenza può dare.
      Alla Ferrari non hanno mai voluto fronteggiare questo tipo di problemi. Per me è un peccato.

      • Hai ragione ma ricorda che Button non è Alonso, ha un carattere diverso più riflessivo, mentre Lewis e Fernando hanno il sangue abbastanza caldo… Già in McLaren si videro scintille!!! In Ferrari non penso lo accetterebbero!

  • Io sono dell’idea che un cambio a metà stagione sia fattibile inoltre credo che neanche si debba citare l’esperienza di fisichella nel 2009 in quanto fisichella a mio avviso è anche peggio di massa per non parlare di badoer poi… Hamilton non se ne parla perché appena Alonso sente parlare del suo nome è capace che se ne scappa dalla Ferrari anche perché non vuole ritrovarsi un esperienza 2007 perció io a Sutil un pensierino ce lo farei inoltre ha tanta voglia di tornare quindi è più motivato.

    • Non credere…ne è passata di acqua sotto i punti e i due adesso mi pare vadano abbastanza d’accordo.
      In realtà dev’essere la squadra a mettere bene in chiaro le cose prima ancora di cominciare, e la McLaren non credo che lo fece.
      Che poi Alonso, come Schumacher ai suoi tempi, esiga il ruolo di prima guida per restare è un altro discorso…

  • Pistonerovente

    Ragazzi, avete frainteso. Anthony Hamilton é il manager di Paul Di Resta (che é scozzese) ed é lui che doverbbe arrivare in Ferrari

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!