Maldonado: “L’errore a Melbourne mi ha insegnato tanto”

18 maggio 2012 12:21 Scritto da: Davide Reinato

Ad una settimana dalla prima vittoria in Formula Uno, Pastor Maldonado fa un bilancio del suo inizio di stagione e ci parla delle sensazioni che ha avuto durante la sua prima apparizione sul gradino più alto del podio.

Pastor, sei stato nella factory del team oggi, che atmosfera c’è?

PM: “Sono arrivato questa mattina e ho incontrato tutti i membri del team che si sono congratulati con me, sembra ci sia molto ottimismo su quello che possiamo ottenere da questa stagione. L’incontro con tutti loro nella factory per celebrare la vittoria mi ha anche permesso di ringraziarli di persona per il duro lavoro che hanno fatto”.

Dopo la vittoria a Barcellona, pensi di avere le possibilità di lottare per la vittoria anche altrove?

PM: “Noi sicuramente faremo del nostro meglio. Il nostro pacchetto è sicuramente migliore dell’anno precedente, ma non abbiamo la macchina più veloce al momento, anche se miglioriamo rapidamente. Monaco mi è sempre piaciuta, domenica prossima correrò pieno di fiducia”.

Lo scorso anno la Williams ha segnato solamente cinque punti. Quest’anno sembra tutta un’altra storia: avete una macchina competitiva che ha anche vinto una gara. Cosa pensi abbia causato questo ribaltamento delle performance?

PM: “Abbiamo un nuovo team tecnico che ha dato un impatto positivo alla squadra. Anche io, adesso, ho decisamente più esperienza e questo certamente mi aiuta. Non credo ci sia stata solo una cosa che ci ha portati a migliorare quest’anno, piuttosto credo siano stati una serie di piccoli cambiamenti che – messi insieme – ci hanno reso più forti”.

A differenza di quanto era successo in Australia, questa volta non hai mostrato segni di nervosismo quando eri in piena lotta con Alonso. Hai imparato una lezione importante dall’incidente di Melbourne, all’ultimo giro?

PM: “A Melbourne stavo spingendo molto per ottenere il massimo dei punti che potevamo recuperare, ma sono andato oltre il limite. Dopo lo scorso anno, la squadra era alla disperata ricerca di un buon inizio e io volevo quanti più punti possibili. Ho imparato da quell’errore e mi ha sicuramente reso più forte a Barcellona. Fernando è un pilota duro ed ha un immenso talento, quindi è stata una dura battaglia, ma questa volta ne sono uscito vincitore”.

In molti ti considerano un pilota pagante, per via della grande sponsorizzazione che ti ha spinto fino in F1. Pensi che la vittoria sia stata un mezzo per rispondere alle critiche?

PM: “Sono molto fortunato ad avere il sostegno del Venezuela, perché mi ha aiutato molto a raggiungere la F1, ma anche a sviluppare la vettura che è alla base del successo. Io non mi concentro su questi argomenti, preferendo i fatti in pista alle chiacchiere. Comunque, spero che la mia performance in Spagna abbia dimostrato che ho il talento per essere uno dei migliori”.

Abbiamo avuto cinque vincitori nelle prime cinque gare. Pensi che questa imprevedibilità sia un bene per la Formula Uno?

PM: “Questa è una delle stagioni più competitive che abbiamo visto negli ultimi anni, con team e piloti molto vicini nelle prestazioni. E’ una buona cosa a mio parere. E’ noioso per i tifosi quando un pilota domina. In questa stagione stiamo assistendo un po’ allo spettacolo che c’è con i piloti di GP2. I pneumatici permettono anche di giocare con diverse strategie e quindi c’è sempre la possibilità di giocare d’azzardo per risalire verso l’alto.Abbiamo lavorato sodo su come gestire i nostri pneumatici e questo è stato un punto a nostro favore in Spagna, dove ho potuto fare uno stint più lungo di altri”.

13 Commenti

  • alfonso1960

    Credo che chiunque abbia avuto dubbi sulla qualità di Pastor Maldonado prima di questa Vittoria vuol dire che non l’ha mai seguito bene! Lui è stato l’unico Pilota ad entrare in F1 per merito ed era il più adatto tra tutti gli altri visto il suo passato in GP2, inoltre già l’anno scorso aveva dimostrato di avere classe entrando per ben tre volte nella Q3 senza dimenticare tutte la sfortune che ha avuto sopratutto all’inizio di questa stagione!. Cé stata anche una influenza negativa su di Lui perché ha avuto la fortuna di avere il sostegno economico del governo Venezuelano! Ma in definitiva tutto ciò è stato un grande ragalo per la scuderia Williams che si è permesso il lusso di sviluppare la vettura con lo sponsor Venezuelano ma sopratutto la fortuna di avere capito che Pastor è un vero manico dei monoposti!

  • Caribbean Black

    Mmmm…cmq…uscendo un po fuori tema dal post, come disse un caro amico ed utente di blogf1, sul “Caribbean Blag” per rispettare la sequenza degli avvenimenti di questo inizio di stagione, a monaco dovrebbero vincere o raikkonen o groesjean, così avremo 6 piloti differenti e 6 vetture differenti a vincere un gp….anche se è chiaro che mi aspetto la prima vittoria di lewis che meriterebbe ampiamente, così come mi piacerebbe che si facesse una bella doppietta…..ma m sa che ora chiedo troppo :)

  • Su una cosa sono d’accordo con maldonado:questa formula 1 somiglia sempre più alla gp2..

  • Sinceramente io non credevo che fosse così bravo, anzi lo consideravo uno dei più scarsi. La gara di Domenica l’ha condotta da veterano, senza fare sbavature e permettendosi il lusso di battere sulla strategia Alonso (anche se credo che in realtà sia stato più demerito della Ferrari). Ha saputo gestire bene le gomme e non ha fatto errori quando era pressato da Alonso. Adesso si dovrà confermare e dovrà dimostrare che la vittoria in Spagna non è stata una casualità. Aspetterei prima di dire che è un campione, anche se devo ammettere che avevo sbagliato a considerarlo un pilota scarso:(

    • principesco88

      condivido tutto quello che hai detto Iron, anche io penso che la superiorità sia della Williams sulla Ferrari.

    • alfonso1960

      Non é stato uno sbaglio il tuo di averlo cosiderato scarso. Si è trattato solo di alcuni dettagli di performnace che non hai notato durante tutta la staggione passata e anche dall’inizio di questa. Basti pensare che veniva da Lider indiscusso GP2 e che l’anno scorso era riuscito a raggiundere per tre volte la Q3, senza dimenticare le prestazioni di Monaco dell’anno scorso e quella di inizio stagione di Melbourne di quest’anno! Volevo anche ricordarti che l’anno scorso era appena un debuttante e aveva solo 26 anni! Quindi Occhio perché io sono certo che già quest’anno si confermerà un futuro campione del Mondo!

  • L’eroe del momento è Maldonato, un mese fa era Rosberg, poco prima era Perez…..

    In questa F1 c’è qualcosa che non va!

  • Se Maldonado avesse il talento di Montoya credo che ci metterebbe la firma.
    Spero per lui che sia un po’ meno impulsivo.

    Io credo che Montoya abbia “perso” la Formula 1 perchè ha un carattere troppo irruento, ma per sapere guidare sapeva guidare eccome.

  • Speriamo sia migliore di montoya!

  • Myriam F2013

    Maldonado for President!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!