Montezemolo: “Il mondiale dipende da noi”

22 maggio 2012 17:23 Scritto da: Davide Reinato

Per poter sperare di lottare fino alla fine del mondiale, la Ferrari deve forzatamente mantenere un approccio aggressivo, portando costantemente dei miglioramenti alla F2012. E’ questo il pensiero di Pat Fry, direttore tecnico del team del Cavallino Rampante.

Nelle tradizionali interviste di rito, Fry ha ammesso: “E’ stato fatto un gran lavoro sugli ultimi aggiornamenti di Barcelona e tutto ha funzionato alla perfezione finora. Ci sono però alcune cose di cui dobbiamo valutare l’efficieza, ma siamo nella giusta direzione. C’è ancora tanto lavoro da fare per migliorare la F2012″.

Mentre a Monaco la vettura sarà sostanzialmente uguale a quella vista in Spagna, nel GP del Canada arriverà un nuovo pacchetto aerodinamico e l’ennesima revisione nella zona degli scarichi. “A Montecarlo avremo solo aggiornamenti minori”, ha dichiarato l’ingegnere inglese. “Nuove modifiche alle ali anteriori e posteriori e un nuovo sistema di scarichi saranno pronti per il Canada. Abbiamo imparato molto in questo settore dall’inizio dell’anno e cercheremo di installarlo sulla vettura al più presto”.

Sulle stradine del Principato, comunque, la Rossa si concentrerà su un fattore fondamentale: gli pneumatici Pirelli. A tal proposito, il DT della Rossa ha aggiunto: “Anche un minimo cambiamento di temperatura altera le gomme in maniera incredibile. Influisce soprattutto lo stile di guida di ogni pilota, che sa di dover risparmiare le gomme”.

E da Maranello arrivano le parole di Luca Cordero di Montezemolo a fare da sprone al team. “Il Mondiale dipende da noi. Il campionato è apertissimo, ad oggi non c’è stato un dominatore. Dobbiamo approfittarne e tirare fuori il massimo, in fabbrica e in pista”. Poi arriva la frecciatina a Massa: “Anche Felipe deve dare il massimo e portarci i risultati che ci aspettiamo da lui”.

31 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!