Vergne si traveste da Alesi, che casco a Monaco!

23 maggio 2012 21:19 Scritto da: Antonino Rendina

Ah però, bravo Jean-Eric Vergne che per il suo esordio nella vetrina chicchetosa di Montecarlo decide di dedicare il suo casco al connazionale Jean Alesi.

Il rookie della Toro Rosso Ferrari correrà con i colori storici di Alesi. Un tributo all’indimenticato ferrarista che trova la sua ragione nel debutto di Giovannino nazionale alla 500 miglia di Indianapolis, in programma poche ore dopo il Gran Premio di Formula 1.

Sul casco di Vergne campeggia forte un incitamento ad Alesi: “Forza Alesi Indy 500 2012″ si legge in alto. Il quarantottenne francese si è qualificato con le unghie e con i denti alla corsa più famosa del mondo e partirà ultimo a causa di un motore, il Lotus, che paga svariati cavalli rispetto ai concorrenti.

Ad Alesi in questi mesi è stato dato del pazzo, del folle, del matto. Perchè a quasi cinquant’anni si è rimesso in gioco in condizioni tecniche sfavorevoli e contro avversari che più agguerriti non si può.

E’ la vittoria della passione sulla ragione, del cuore oltre l’ostacolo. Anche da 33esimo in griglia Jean potrà dire di aver preso parte a una gara che gli mancava, alla quale voleva partecipare a tutti i costi.

Probabilmente Alesi inconsapevolmente è stato più di un esempio per i giovani piloti. Tenacia, voglia di non mollare, di tenere giù il gas. Non a caso tra tutti i caschi “speciali” che vedremo nello stucchevole contorno di Monaco, quello di Vergne è sicuramente il più suggestivo e significativo.

4 Commenti

  • Jean Alesi lo associo all’ultima Ferrari che ha guidato, la 412T2, l’ultima con motore V12 che quando passava aveva un rumore, pardon, un suono impressionante, le altre V10 e V8 erano trattori a confronto! 😀
    Personalmente mi manca molto la Formula 1 di venti anni fa, anche se ero piccolo a qualche GP ci andavo, soprattutto Imola, e non dimenticherò mai la mattina appena si arrivava, ed ancora fuori dal circuito distinguevi le monoposto soltanto dal suono del motore…
    Vallo a fare adesso!

  • Chi, come me, e’ stato ferrarista nell’era buia del pre Schumi, non puo’ non ricordare con affetto e stima il grandissimo Jean Alesi. Come si suol dire un pilota d’altri tempi, forse l’ultimo. Lui e Mansell sono stati gli unici che mi ricordavano il grande Jilles…

  • Rosso dentro

    Oltre a essere nettamente più bello di quello che mette sempre è soprattutto un bellissimo gesto…Forza Vergne, Forza Alesi.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!