GP Canada: rischio tensioni sociali e attacchi hacker!

30 maggio 2012 16:04 Scritto da: Davide Reinato

Nonostante la situazione sia diversa da quella del Bahrain, anche a Montréal si potrebbero avere problemi durante il weekend legato al Gran Premio del Canada.  La cassa di risonanza mediatica del GP canadese potrebbe essere facile preda dei manifestanti che da giorni si scontrano contro la polizia locale da ormai diverse settimane.

Gli studenti manifestano contro l’aumento delle tasse universitaria, che prevede un +70% nei prossimi cinque anni. Questa situazione, unitamente alle questioni sociali del Quebec, ha scatenato l’ira dei ragazzi che – spesso vestiti di solo intimo – hanno sfilato per il centro di Montréal.

Secondo una nostra fonte sul posto, gli scontri vanno avanti in generale da tre mesi, ma i media internazionali hanno snobbato la questione. Solamente con l’avvicinarsi del Gran Premio del Canada, la situazione sta cambiando e i ragazzi prendono consapevolezza che è un evento del genere può far accendere i riflettori sul loro problema. Purtroppo la mamma degli idioti è sempre incinta e tra i manifestanti c’è una minoranza che ne sta approfittando per devastare tutto quello che gli capita a tiro. Ad inizio mese, durante gli scontri, anche la metropolitana di Montreal è rimasta chiusa per ore, a causa di una bomba molotov. Per fortuna, comunque, non ci sono stati feriti.

E proprio la metropolitana sarà l’obiettivo sensibile, considerando che la quasi totalità dei tifosi presenti al GP utilizzano proprio la vicina stazione della metro. Basterebbe poco per creare grandi disagi. La possibilità che qualcosa avvenga è molto, troppo, alta per passare totalmente inosservata.

Ed è di oggi la notizia che il gruppo di hacker “Anonymous” sarebbe pronto a causare altri disagi ai siti della F1, come era già successo in Bahrain. Nel mirino, adesso, c’è il governo canadese che ha anche approvato una legge che rende illegali le riunioni di persone con oltre 50 persone senza l’autorizzazione delle forze di polizia. Questo, secondo una nota diffusa dal gruppo di hacker “limita la libertà di riunione delle persone e di protesta”.

La nota continua con una sorta di minaccia: “Come abbiamo fatto per il Bahrain, abbiamo intenzione di distruggere la festicciola di Mr Ecclestone. A partire dal 7 giugno, faremo saltare i server dei siti di F1 e tutto ciò che è correlato ad essa su internet. Vorremmo ricordare a coloro che intendono partecipare a questa gara abominevole che l’ultima volta abbiamo trafugato i dati personali di tutti gli spettatori, compresi i numeri di carta di credito non criptati sui server di F1.com. Siete stati avvisati”.

11 Commenti

  • Non voglio dire una scemenza ma mi pare che qui non siano nuovi alle proteste, in passato gruppi di ambientalisti avevano versato dell’olio lungo la pista

  • RedFerrari96

    Mi va bene tutto, ma che ci sia un gruppo che si impiccia negli affari della F1 no, e poi è un gruppo che vuole farsi pubblicità . Perché un evento di tale portata non può portare che beneficio a uno stato, grazie ai numerosi introiti.

  • ognuno ha le sue ragioni..comunque è un bene che la f1 porti al centro dell’attenzione determinati temi che altrimenti resterebbero ignorati..

  • se si è corso in bahrein che con tuttop il rispetto per gli studenti universitari la situazione era peggiore si correrà pure qui

  • ma che la smettano di bersagliare la formula 1. solo un evento del genere porta tanti di quei soldi all’economia locale che è meglio che stiano zitti…tra trasporti, lavori tipo sicurezza (e prendono giovani di ogni tipo, compresi gli universitari eh), ristoranti, alberghi, bar, ecc.ecc. in quei 4-5 giorni lavorano tutti! e te lo dico per esperienza personale dato che vivo vicino a monza! ben vengano sti eventi!

  • Mi viene da ridere in Canada per un aumento di tasseu universitarie fanno macelli in Italia distruggono la pubblica istruzione il paese cade a pezzi e gli italiani.non fanno nulla …. che paese…. scusate l off topic

    • beh, non direi…in italia prova a toccare il calcio e vedi che macello salta fuori 😀

      ps. rido per non piangere!!!

      • ahhhhhhhh infatti toglietici le case il lavoro gli stipend ma il calcio no sia chiaro seno qua scoppia la rivoluzione….. ahhhhhhhhhhhh POVERA ITALIA meglio ridere anche se ci sarebbe da piangere lacrime di sangue :(((

      • Beh se vi riferite al discorso di Monti, credo che tutto si possa dire tranne che abbia detto qualcosa di intelligente. Il calcio può essere criticato e considerato sporco, però dal sistema calcio allo Stato italiano arriva ogni anno più di 1 Miliardo di euro senza che lo Stato debba sborsare nulla in cambio. Se fermassero il campionato per 3 anni chissà da dove li prenderebbe il sig. Monti quei 3 Miliardi? Io la risposta ce l’ho: come ha fatto finora farebbe un bel prelievo dalle nostre tasche e tanti saluti a tutti. Da questo discorso non si direbbe proprio che affidargli le sorti economico-finanziarie (oltre che politico-sociali) del paese sia stata una gran mossa…

      • non mi riferisco a ciò che ha detto Monti, e non mi ci metto nemmeno a discutere sul reale introito dovuto al calcio, bisognerebbe tirare in ballo anche il decreto spalmadebiti del 2003 per fare i conti e non ne ho nessuna voglia…cmq francamente non credo a ciò che dice zamparini, ma semplicemente mi riferisco a scioperi e mobilitazioni successe in passato a causa di retrocessioni dovute alle solite porcate del calcio.

  • mi sembra che i canadesi abbiano le loro buone ragioni

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!