Intervista a Nico Hulkenberg

1 giugno 2012 11:29 Scritto da: Davide Reinato

Lo scorso weekend, Nico Hulkenberg è tornato nuovamente in zona punti, la terza volta su sei gare finora disputate. L’ottavo posto conquistato tra le stradine del Principato è il risultato migliore di questo inizio di stagione, dopo il nono piazzamento in Malesia e il decimo in Spagna.

In questa intervista, Nico traccia il suo personale bilancio dopo il GP di Monaco e guarda con interesse al Gran Premio del Canada, uno dei circuiti preferiti del pilota tedesco.

Nico, due punti conquistati a Monaco, proprio dietro il tuo compagno di squadra Paul. Puoi ritenerti soddisfatto?

NH: “Credo che dal punto di vista della squadra, possiamo essere felici, perché abbiamo raccolto dei punti ed è buono per la classifica. Avrei preferito finire settimo, ma fermandomi prima sono finito nel traffico, in particolare sono rimasto dietro Raikkonen per un bel po’. Alla fine, Paul è stato di poco davanti a me, è stata una buona prestazione della squadra”.

Al via sei riuscito a tenerti lontano dai guai, come è andata?

NH: “E’ stato tutto piuttosto caotico. Io ero nella parte interna, quindi non ho visto cosa è successo esattamente. Improvvisamente ho visto una Lotus che si era girata davanti a me. L’unico modo per evitarla era di andare all’interno della curva, perché comunque quella vettura aveva bloccato alcune auto sulla sinistra. Per fortuna non ci siamo toccati. Dopo il primo giro ero nono, quindi avevo guadagnato una posizione”.

Prima ci parlavi del traffico. La strategia del tuo compagno di squadra ha funzionato meglio. Hai qualche rimpianto per la tua gara?

NH: “Ho iniziato con la mescola super-soft, mentre Paul era sulle soft. Chiaramente, il suo stint iniziale è stato più lungo. La mia strategia poteva funzionare bene, ma proprio il traffico ha vanificato i miei piani”.

Eri comunque a tuo agio con la vettura?

NH: “Abbastanza. La monoposto era buona, andava bene. Penso che abbiamo mostrato di avere la giusta velocità, sono riuscito a fare un tempo di 1:18.4 al secondo giro dopo il pitstop, quando ho avuto un giro pulito. Potevamo fare meglio, ma siamo contenti”.

Ed in vista di Montreal, cosa ti attendi?

NH: “Mi piace veramente tanto, è un buon circuito e mi piace visitare il Canada. L’anno scorso ho provato il venerdì e nel 2010, quando correvo con la Williams, il mio ritmo era piuttosto buono. Mi piace guidare lì, quindi non vedo l’ora di farlo, ma non ho idea su quanto saremo competitivi”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!