Alonso si lamenta della “Formula lotteria” ma…

4 giugno 2012 12:09 Scritto da: Antonino Rendina

Un po’ di polemica ogni tanto non guasta, anche se pesa il doppio quando è scatenata dal pilota leader del campionato nonchè alfiere della squadra più rappresentativa del Circus.

Fernando Alonso, intervistato dalla Cnn, non le manda a dire commentando l’incertezza di questo mondiale: “E’ come una lotteria, non vince sempre la squadra più forte”.

Questo il pensiero di Fernando: “È una stagione molto bella, totalmente imprevedibile. Da un lato è un bene per il pubblico che si appassiona ai Gran premi. Dall’altro però, rischiamo di perdere credibilità. E’ inammissibile che non siano le squadre, i piloti, le strategie migliori a vincere, perché al momento, visto dall’esterno, sembra che chiunque possa chiudere al primo posto una gara.  

Il talento, il team, le performance contano di meno. È come una lotteria. Ma quello che si ottiene in F.1 non arriva mai per caso e deve essere chiaro che quando vinci, è perchè hai lavorato meglio degli altri. E forse al momento questo non accade sempre”.

Integralista del lavoro di squadra, maniacale nella preparazione, Alonso critica fortemente l’imprevedibilità di queste gare con prestazioni pericolosamente vicine tra un bel manipolo di squadre agguerrite.

Va ricordato però che in un mondiale così incerto e combattuto la costanza di risultati fa la differenza ed è quella che Fernando, da gran campione, sta mantenendo. L’anno scorso dove a vincere era la squadra più forte, la Red Bull, Alonso dopo sei gare il mondiale lo vedeva con il binocolo, e già si parlava di stagione finita per il Cavallino.

Quest’anno la “Formula lotteria” ha avuto il merito di livellare i valori e di premiare anche la bravura del pilota, che deve fare di necessità virtù tornando protagonista di calcoli, “lettura della partita” e in generale di un approccio alle gare che nella F1 monotona del “parti e arrivi” s’era un po’ smarrito.

E proprio Alonso, che per completezza e maturità sembra svettare rispetto al comunque diffuso talento in griglia, da questa situazione ha tratto vantaggi enormi. Una vittoria e tre podi totali su sei gare. L’asturiano ha chiuso il 50% delle volte a podio ed è sempre andato a punti. E non a caso guida il campionato.

Viene allora da chiedersi: perchè questa polemica? Onestamente è difficile pensare ad un Alonso “nostalgico” del 2011…

38 Commenti

  • Alonso ha perfettamente ragione e la sua affermazione, essendo in questo momento in testa al mondiale, acquista ancora più valore, avendoci solamente da perdere. Ma ciò dimostra la sua sincerità nel dire queste cose. A me non piacciono i regolamenti pro-TV sia in F1 che in MotoGP e alla fine questo sta diventando tutto una sorta di Fiction per fare contente le tv e gli spettatori…ovviamente quelli non realmente appassionati, perché i veri appassionati amano la vera lotta tra V12, V10, V8…piloti al limite dall’inizio alla fine…chi è più lento problema suo, arriverà dietro! Se voglio un gioco di strategia mi metto al tavolo con un buon cognac e passo la serata con gli amici, di certo non guardo la F1…ma ahimè tutto questo sta diventando sempre più un ricordo. La colpa non è di Pirelli o degli ingegneri dei team ma di chi ha fatto le regole…da anni la F1 ha perso la bussola e mi pare fatichi a ritrovarla. Per gli appassionati delle 2 ruote…la storiella è simile, la conoscete :-(

  • riscossa rossa

    Nando e’ stato obiettivo e acuto come sempre. Speriamo che vinca parecchie estrazioni della lotteria. Villeneuve da lassu’ potrebbe aiutarci a conquistare un bel primo posto nel suo circuito. Forza Nando e salut gilles

  • riscossa rossa

    Nando e’ stato obiettivo e acuto come sempre. Speriamo che vinca parecchie estrazioni della lotteria. Villeneuve da lassu’ potrebbe aiutarci a conquistare un bel primo posto nel suo circuito. Forza Nando e salut gilles!

  • Federico83

    Ma con queste auto,in cui l’aereodinamica conta al 90% che formula1 è??????
    Piu’ realistica della lotteria delle gomme? Non credo
    Finchè non si decideranno a modificare la filosofia costruttiva ridando importanza alla meccanica VIVA LA PIRELLI che sta facendo un lavoro eccezzionale!

    • Peccato k la Pirlelli ha detto che da Silverstone in poi porterà mescole + dure xk si è scocciata di sentirsi rimproverare da piloti e team manager… :(

    • Eccezionale per chi di F1 non ci capisce un tubo…

      Stiamo vedendo GP in cui il 90% dei sorpassi (tra macchine con prestazioni paragonabili) sono fatti o col DRS se c’è un rettilineo abbastanza lungo o quando quello davanti finisce le gomme.

      Ed ora che i piloti hanno mangiato la foglia staranno a distanza come ha fatto Alonso a Montecarlo per poi sparare 2-3 giri al massimo quando quello davanti rientra ai box per sorpassarlo ai box.

      Di duelli veri, quelli in cui bracchi uno per fargli commettere un errore, non ne vedremo perché stando dietro ad un altra vettura distruggi le gomme in pochi giri ed addio gara.

  • alexander brandner

    Gran motivatore Feranando ed ha pienamente ragione.
    In un campionato come questo, nessuno può prendersi il lusso di dormire sugli allori.
    Carina, anche la frecciatina sulla poca innovazione in f1 al giorno d’oggi……..

    W Ferrari!

  • gabriele72

    considerate anche che alonso voleva fare bella figura coi giornalisti americani..

  • gabriele72

    alonso solleva questa polemica perchè è un pilota vero!se pur favorito da questa situazione,ammette che non è sempre la macchina piu forte a vincere..e questa cosa,sicuramente un po riflettere fa..

  • Redisbetter

    Sono d’accordo con lui e Schumacher ma se non fosse per le gomme, drs ecc… con l’elettronica e l’aerodinamica
    estrema, che ormai danneggia invece di favorire chi è in
    scia, si poteva dire addio ai sorpassi. In più ci si mette pure Bernie che invece di fare nuovi circuiti come spa o monza, fa i vari singapore valencia e per fortuna che non hanno fatto quello di roma (Pur essendo romano mi sarei rifiutato di andarci)

  • Dopo aver letto questa intervista di alonso mi viene in mente la massima che dice, “chi si lamenta gode”, a alonso quest’anno stà godendo parecchio!

  • Se le gomme sono uguali per tutti e le mescole sono sempre uguali alle specifiche iniziali, la squadra che lavora meglio è anche quella che riesce a sfruttarle al meglio come qualunque altro componente della vettura (areodinamica, motore, ecc…) per cui queste lamentele per me non hanno nessun senso. Non capisco dove sta la lotteria

  • e cosa ha detto di sbagliato quello che molti pensate da un lato è positivo perchè non ce un dominatore e ce equilibrio dall altro canto però le gomme sono troppe decisive

  • Secondo me fa giustamente polemica per onestà intellettuale anche se è in testa al campionato. Si rende conto che è bravo ma ha avuto anche fortuna. Troppo facile esaltarsi nella vittoria e fare isterismi quando si perde come gli amici della RB. Da parte mia un applauso a Fernando

  • Per me sono solo dichiarazioni di facciata. Infatti di questa lotteria iniziale quello che ha tratto più vantaggio è stato Alonso. Infatti se nelle prime 4 gare, in cui la Ferrari si beccava 1 secondo al giro, avesse vinto sempre la squadra più forte credo che Alonso non sarebbe primo in classifica, quindi di che si lamenta?
    Le condizioni sono uguali per tutti e sinceramente io preferisco il mondiale di quest’anno rispetto a quello dell’anno scorso, in cui vinceva sempre la squadra più forte e che era già chiuso alla sesta gara. Forse Alonso non la pensa così (ho i miei dubbi in proposito), ma credo che anche lui sia più contento della classifica 2012 rispetto a quella 2011…

    • ti quoto alla grande!!!Stavo pensando alla stessa cosa…comunque se Alonso vuole tornare al 2011 dove i cosiddetti “BIBITARI” gli davano 2 secondi al giro…contento lui

    • Se ci si lamenta quando si è indietro, ci si lamenta solo perché si è indietro.
      Se ci si lamenta quando si è davanti, non ci si deve lamentare, perché si è davanti.
      Ergo: non lamentarsi mai?

      • Non vedo il motivo di lamentarsi quando le condizioni sono uguali per tutti. Se si fosse lamentato per la storia della RB avrebbe avuto tutta la mia comprensione

      • Secondo me il fatto di essere tutti nelle stesse condizioni non significa niente: se per regolamento di dovesse guidare con una mano sola per aumentare lo spettacolo, non farebbero bene a protestare?

  • non so perchè, ma penso che queste dichiarazioni non riceveranno lo stesso numero di critiche ricevute da Schumi.
    nonostante che in soldoni il succo sia lo stesso.

    • quella di schumi sec me è stato uno sparare quasi a zero sulla pirelli

      • mi confermi quello che ho sempre sostenuto, molte delle critiche portate a Schumi nascevano da un “campanilismo pirelliano” in quanto il gommista è italiano…Schumacher è andato al punto fondamentale ovvero le coperture…e ha esposto le sue lamentele, il fatto che la Pirelli faccia quello che gli viene richiesto è ormai noto, ed il fatto di leggere nelle parole di Schumacher un attacco alla casa italiana credendola incapace di fare le gomme è assolutamente errato…un atteggiamento un po’ da coda di paglia.
        Come molte dichiarazioni di Paul Hambry che mi hanno lasciato decisamente perplesso, come le autocelebrazioni di riuscire a creare spettacolo con le loro coperture…

        ed è appunto il riuscire a “creare spettacolo” che mi rende il tutto artificioso ed è quello che non mi piace.

  • non ha tutti i torti. sono ancora evidenti i segni del gran premio di spagna, dove a vincere è stata una williams in uno stato di grazia..dai fernando siamo tutti con te, il canada è una pista abbastanza positiva per la ferrari! ANIMO.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!