Montezemolo: “Grande reazione, ora vinciamo”

6 giugno 2012 17:01 Scritto da: Giacomo Rauli

Passate ormai oltre due decadi dal primo giorno di presidenza Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo non ha certo perso lo smalto e il proverbiale entusiasmo che da sempre lo contraddistingue, facendo trasparire – nemmeno troppo velatamente – l’orgoglio che prova ad avere una carica così importante all’interno di un’impresa così importante come quella fondata da Enzo Ferrari.

Montezemolo, dopo aver spronato ad inizio campionato l’intera GeS per risolvere i problemi sorti immediatamente sulla F2012, ha parole di elogio per tutti: “All’inizio dell’anno ero molto deluso dalla macchina che non era quella che mi aspettavo ma abbiamo della gente fantastica in squadra. Io li spingo moltissimo e loro lavorano giorno e notte. Ho grande fiducia in Stefano Domenicali, sul quale ho investito per il futuro.” Parole al miele anche per il Team Manager di Maranello quindi, più volte messo in discussione da stampa e tifosi in queste ultime stagioni, ma sempre confermato fermamente dall’ex Presidente di Confindustria.

Premiati anche gli sforzi di Alonso e il weekend positivo di Massa a Montecarlo: “Alonso è fantastico e sono anche molto contento del weekend di Massa a Monaco: conto su di lui per levare punti preziosi agli avversari.” Il Presidente però, non è ancora del tutto soddisfatto: “Bisogna comunque lavorare tantissimo perché non sono ancora soddisfatto. Nei giorni scorsi ho inviato un messaggio a tutta la squadra ribadendo che vincere dipende solo da noi. Tutti dobbiamo dare il massimo. Dobbiamo essere perfetti. Ognuno deve raggiungere la pole position nel proprio lavoro. Dobbiamo ancora migliorare la macchina e sono molto contento della reazione della squadra.”

Sul tema Piloti Ferrari 2013, Montezemolo ha le idee chiare: “In questo momento sono concentrato su tutto, tranne che su questo. Vedremo dopo. Alonso è il miglior pilota del mondo. Alonso è uno di quei piloti che, come Lauda e Schumacher, hanno avuto un’importanza molto grande nella mia vita professionale e in quella della Ferrari. Ha tutte le caratteristiche per vincer ma dobbiamo migliorare la macchina. Credo che Felipe farà bene nella seconda parte del campionato. Non dimentichiamoci che nel 2008 ha tagliato il traguardo in Brasile da campione, anche se poi Hamilton l’ha battuto di un soffio.”

Sul Patto della Concordia che entrerà in vigore nel 2013: “Credo che ci debba sempre essere un triangolo: la Fia, le squadre e i proprietari dei diritti commerciali” ha detto Montezemolo – “Ho sempre lavorato per questo. Dobbiamo lavorare tutti nella stessa direzione e il Patto della Concordia è cruciale. Abbiamo bisogno di nuove regole, stiamo spendendo troppo. La Ferrari corre perché la Formula 1 è uno sport ma anche perché rappresenta il laboratorio più avanzato di ricerca tecnologica, con un’importante ricaduta sulle auto di serie; però, se assume troppa importanza l’aerodinamica, allora questo elemento si perde.”

Come dire… “Noi ci siamo, ma continuando ad insistere sull’aerodinamica potremmo anche rivedere i nostri piani futuri…”.

3 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!