Un venerdì positivo per la Ferrari

8 giugno 2012 23:39 Scritto da: Valeria Mezzanotte

Calma e gesso. L’espressione di routine di Stefano Domenicali è adatta a commentare il venerdì canadese vissuto dagli uomini Ferrari: gli sviluppi portati a Montréal sembrano funzionare, ma bisognerà attendere fino a dopo le qualifiche per sapere se e quanto la F2012 sia migliorata in relazione agli avversari. Le due sessioni di prove libere, comunque, si sono svolte senza intoppi ed hanno permesso ad Alonso e Massa dapprima di sperimentare le novità – in particolar modo la nuova configurazione degli scarichi – quindi di dedicarsi alla preparazione della gara, con la messa a punto del set-up e lo studio del comportamento delle Pirelli.

Fernando Alonso appare sereno, ma invita come al solito a non perdere troppo tempo di fronte alla classifica dei tempi: “Sono piuttosto soddisfatto di come sono andate le cose in questo venerdì di Montreal. Stamattina ci siamo concentrati soprattutto sulla valutazione di alcune nuove soluzioni mentre nel pomeriggio abbiamo lavorato principalmente sul confronto fra i due tipi di gomme, sia per cercare la prestazione sul giro singolo sia per verificare il comportamento della vettura con tanta benzina a bordo. Le prime indicazioni sembrano essere positive ma è molto presto per trarre delle conclusioni, anche perché i tempi del venerdì non vanno presi certamente come oro colato. Ora dobbiamo concentrarci sull’analisi dei dati e prepararci nella maniera migliore per il resto del fine settimana. Il circuito intitolato a Gilles Villeneuve è molto simile ad un tracciato cittadino, avendo i muri vicinissimi alla sede stradale. Diventa così molto importante trovare i giusti riferimenti, soprattutto per quanto concerne i punti di frenata e la distanza dai muri, per riuscire a trovare sia il giro veloce sia la fluidità sulla lunga distanza.”

La giornata è stata positiva anche per Felipe Massa, che nelle prime libere ha svolto un lavoro di raccolta di dati aerodinamici, mentre nel pomeriggio ha sempre girato su tempi simili a quelli del compagno di squadra. Anche in questo caso è presto per trarre qualsiasi conclusione, ma questa prima giornata canadese fa ben sperare coloro che attendono il ritorno di un Felipe ad alto livello. Il brasiliano stesso sembra contento: “È stato un venerdì molto positivo per noi. Siamo riusciti a fare tanti giri e, soprattutto, a provare tutto quello che era nel programma. Fortunatamente la pioggia – e che pioggia! – è arrivata dopo che la seconda sessione era arrivata alla conclusione, così abbiamo potuto fare tutto per bene”. Gli sviluppi canadesi, al momento, non hanno riservato brutte sorprese: “Credo che possiamo essere contenti del fatto che le novità che abbiamo portato qui hanno funzionato anche se a caldo è difficile misurarne l’impatto sulla prestazione. In ogni caso, l’intenzione è di tenere sulla vettura la nuova configurazione. La vettura sembra essere ben bilanciata e mi è sembrata piuttosto costante come prestazione anche se, ovviamente, la pista non offriva ancora molta aderenza essendo oggi il primo giorno del weekend di gara. Tutto sommato, è il miglior venerdì del 2012: speriamo di continuare così anche sabato e domenica!”.

Come di consueto, anche il Direttore Tecnico Pat Fry ha commentato le prove libere, spiegando più nel dettaglio il lavoro effettuato: “Siamo riusciti a fare tutto quanto ci eravamo prefissi. Avevamo portato qui due diverse configurazioni degli scarichi: una era quella utilizzata nelle ultime due gare, l’altra rappresenta la nostra ultima interpretazione del concetto che era parte della vettura che aveva esordito nei test di Jerez. In base a quanto abbiamo potuto vedere oggi, quest’ultima configurazione sembra essere positiva in termini di prestazione anche se, ovviamente, dobbiamo analizzare con molta cura i dati per fare le scelte giuste in funzione della gara. Questa pista richiede un livello di carico aerodinamico piuttosto diverso da quelle su cui siamo stati finora quindi abbiamo lavorato molto anche su questo fronte, pure in questo caso, dobbiamo guardare con attenzione ai dati raccolti prima di esprimerci in un senso o nell’altro”. Importante sarà ovviamente l’analisi dei dati ottenuti sulle Pirelli, soprattutto considerando il ruolo giocato in quest’ambito dalle differenti condizioni atmosferiche: “C’era da verificare il comportamento delle gomme, in particolare le Supersoft, sulla lunga distanza: non siamo riusciti a fare tantissimi giri e su questo aspetto pesa l’incognita legata alle temperature. Domenica infatti le previsioni indicano un aumento anche di una decina di gradi della temperatura dell’asfalto, il che potrebbe cambiare completamente la situazione rispetto a quello che si è visto oggi. C’è quindi molto da lavorare per il resto del fine settimana ma, almeno, abbiamo iniziato col piede giusto.”

30 Commenti

  • UFFFF CHE ANSIA ASPETTARE LE QUALIFICHE FINO ALLE 19.00

  • io credo che entrambe le macchine nelle prime tre file sia l’obbiettivo piu plausibile! ricordate che anche l’anno scorso con tutto che la macchina era quello che era alonso e massa in qualifica fecero 2 e 3 , poi la pioggia rovinò tutto! certo che la qualifica sarà molto tirata ma essendo una pista dove si puo superare dove i muri sono vicini e dove entra spesso la safty car credo che le qualifiche saranno meno decisive rispetto a monaco o anche a barcellona

    • le prove di ieri contano relativamente non abbiamo visto mercedes e redbull col le super soft nelle q2 e anche hamilton non ha cercato il tempone, non dimentichiamoci che con le soft il caraibico ha rifilato 8 decimi alle rosse, solo nella q3 oggi pomeriggio avremo un quadro realistico dei valori in pista

  • prima fila forse no ma partire 3-4 con il sistema allo start che in ferrari è il migliore sarebbe positivo

  • Dopo Spagna e Monaco, anche in Canada la Ferrari è tra le vetture più performanti.
    Avere nelle ultime prove libere (anche se sono dati indicativi) 2 Ferrari nei primi 3 posti, è un dato sicuramente incoraggiante per il weekend di gara.

    Erano anni che non lo dicevo, ma….si potrebbe sperare in una doppietta?

  • Io non sono mai stato pessimista,anche quando all’inizio eravamo in difficoltà,ma questa Ferrari ancora non è da prima fila,l’ho già detto ieri,comunque spero di essere smentito fra alcune ore!

    • Quello che conta adesso non e’la prima fila quanto il costante miglioramento della macchina, in qualifica vedo meglio della ferrari le mercedes e le mclaren, ma in gara con temperature decisamente piu’ alte verranno fuori le redbull le lotus e spero le rosse che hanno un consumo delle gomme mediamente migliore delle macchine motorizzate mercedes, dimenticavo le williams e le sauber che sono vicinissime ai top team

    • non è ancora da prima fila però come dice ronny i margini di miglioramento e superiore alle altre vetture

  • Ieri Alonso al 4 giro con le SS al 2 settore era a pochi millesimo dal tempo di Hamilton ma poi è risentrato nei box…ottima constanza con i tempi…

  • Sul capitolo velocità di punta non mi illuderei troppo di vedere una Ferrari missile sul dritto da qui a fine stagione, credo che l’ impostazione del progetto possa essere un ostacolo, ma non sono un addetto ai lavori e magari sapranno stupirci. Gli scarichi credo che siano quelli famosi con la lingua metallica visti al mugello il primo giorno. Li hanno confezionati per bene dopo averli studiati sul campo e credo che il miglioramento netto in trazione sia una conferma del buon lavoro(non mi voglio silanciare troppo). Per la gara in canada sono un po’ in ansia, non so davvero cosa aspettarmi sopratutto in qualifica. Per me questa pista è più atipica di montecarlo sotto certi punti di vista, ma almeno si può superare.
    Vorrei fare i miei complimenti al reparto tecnico perchè è entrato a regime in un tempo ragionevolmente breve dopo una profonda rifondazione e con un progetto totalmente nuovo e da decifrare. Non dimentichiamoci che molti dei componenti nuovi sono stati prodotti(molto probabilmente) mentre la terra tremava, non dev’essere stato facile psicologicamente! quidi complimenti ai tecnici e un abbraccio forte ai fratelli emiliani! keep pushing!:)

    • quotissimo …. roba da applausi a cascata !!! un abbraccio agli amici emiliani !

    • sulla velocita di punta io nn ne farei un dramma ..nel senso che l importante è averne a sufficienza per nn farci passare in rettilineo e per poter superare, insomma basta che sia paragonabile a quella altrui, d altronde che c è ne facciamo di un missile terra aria in rettilineo se in curva nn sta in strada ??? l anno scorso la rb domino a mnonza con la vel di punta piu’ bassa…

      • Infatti, la Red Bull non è mai stata veloce in rettilineo ma negli ultimi 2 anni ha sempre dominato.
        Aerodinamica e motricità, nella F1 attuale, sono gli elementi più importanti.

  • alexander brandner

    se, il buongiorno si vede dalle libere speriamo di lasciare il canada ancora in testa al campionato, piloti e di avvicinarci un pò di piu al costruttori. speriamo bene per la gara. forza FERRARIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII. sempre con te.

  • con gli scarichi il miglioramento e decisivo senò non avrebbero subito accantonato la prima soluzione

  • andrea1971

    le velocità di punta poi non sono male, forse ci siamo.

  • beh che dire andro’ a letto con un sorrissone ….. complimenti ragazzi mi state facendo mangiare il fegato per come vi avevo chiamato nn chiedo di meglio CONTINUATE COSI W LA FERRARI W FRY W TOMBAZIS W ALONSO W MASSA W DOMENICALI !!!

  • ok tutti contenti in Ferrari … domani 10 e 12 fila … scusate ma un pò di sana scaramanzia ci vuole … anch’io sarei contento di vedere Alonso e Massa là … in quel posto innominabile … che inizia per prim…..osto ma cerchiamo di volare bassi ragazzi … che ci siamo scottati una cinquantina di volte negli ultimi 3 anni …

    • se siamo ottimisti noi conta poco se lo sono piloti e tecnici vuole dire che il miglioramento c’e’ indipendentemente dal risultato delle qualifiche

      • Si sicuramente … a vedere i run di massa nelle prime prove quando ha provato scarichi vecchi e nuovi, sembra che questo benedetto effetto Coanda siano riusciti a farlo funzionare … speriamo … certo è che i tempi di oggi sono, ma vale per tutti, poco indicativi con domani e soprattutto domenica che farà caldo … e sappiamo che casino succede le Pirelli di quest’anno …

  • anche pat fry ottimista e’ la prima volta che succede !

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!