Lotus, qualifica incolore. “Ma conta la gara…”

9 giugno 2012 22:55 Scritto da: Valeria Mezzanotte

“Nei giorni prossimi il caldo dovrebbe far lavorare meglio le gomme ed aiutarci”. Così diceva ieri Kimi Raikkonen parlando con i giornalisti. Oggi possiamo però dire che il termometro evidentemente non era l’unico nemico delle Lotus, che in una qualifica in cui la temperatura dell’asfalto si è sempre aggirata attorno ai 40° non raccolgono certo grandi risultati. Il finlandese si ferma al dodicesimo posto, rallentato da un problema idraulico, mentre Grosjean supera il taglio per il Q3 ma non è mai in lotta per le posizioni di rilievo, e stacca il settimo tempo a otto decimi dalla pole.

Raikkonen ha così spiegato il problema tecnico che ha interessato la sua E20: “Abbiamo avuto qualche problema con il differenziale, credo di natura idraulica. L’avevamo avuto anche ieri e a quanto pare si è ripresentato, quindi il differenziale non ha funzionato come dovrebbe, e quando siamo tutti vicini come oggi, quando la macchina non si comporta esattamente come vuoi tu, è dura. Ma ci abbiamo provato”.

L’ex Campione del Mondo comunque non getta la spugna, considerando che il passo gara è generalmente un punto forte del team di Enstone: “Dovremmo essere a posto con le gomme e speriamo di riuscire a far funzionare la macchina al 100%. Almeno ieri abbiamo fatto dei long run positivi”.

Insomma, Raikkonen non fa previsioni ma non perde la speranza. Dopotutto il loro miglior risultato le Lotus l’hanno ottenuto in Bahrain, terminando entrambe sul podio dopo essere scattate proprio dalla quarta e dalla sesta fila. Questo è anche ciò che si augura Romain Grosjean: “L’ultima volta che sono partito in settima posizione sono finito sul podio, quindi speriamo possa succedere di nuovo domani!”. Speranze a parte, il francese non nasconde la delusione odierna: “Sicuramente volevamo qualcosa di più da questa sessione, ma in questo circuito è difficile fare un giro perfetto e le condizioni sono cambiate molto rispetto a ieri, il che non ha aiutato. Di sicuro con le temperature più calde le cose sono andate meglio per noi, ma non tanto quanto ci aspettavamo”. Oltre alle condizioni esterne, comunque, Grosjean sente di avere qualcosa da recriminare sulla propria prestazione: “La macchina sembrava buona, ma il mio ultimo run sarebbe potuto andare meglio, è un peccato. Comunque riuscire ad entrare in Q3 non è mai una cosa negativa, e la gara domani sarà lunga”.

Entrambi i piloti nero-oro, inoltre, indicano la buona gestione delle gomme come il punto di partenza per guadagnare importanti posizioni in gara, anche considerando il fatto che le previsioni danno un asfalto ancora più rovente di quello di oggi: “Siamo stati piuttosto gentili con le gomme fino ad ora in questa stagione”, afferma Grosjean, “e speriamo che questo possa fare la differenza”. Per Raikkonen c’è anche la possibilità di fare il primo stint con le gomme Soft: “Possiamo scegliere con quale mescola partire, e il caldo è positivo per noi. Ciò che conta è la gara, quindi vedremo cosa possiamo fare.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!