GP Canada2012: Lewis Hamilton espugna Montréal!

10 giugno 2012 22:07 Scritto da: Redazione

Lewis Hamilton conquista la vittoria a Montréal, facendo suo il Gran Premio del Canada. E’ la sua prima vittoria stagionale, arrivata in una giornata in cui l’anglocaraibico ha dato il meglio di sé per iscrivere il suo nome nell’albo d’oro dei vincitori. In sette gare, sette vincitori diversi. Continua così un mondiale particolarmente spettacolare.  Lewis ha veramente guidato ottimamente, con intelligenza tattica ed un ritmo indiavolato, nessuno avrebbe potuto fermarlo oggi.

Hamilton è stato comunque in piena lotta con Fernando Alonso e Sebastian Vettel per tutta la gara, ma negli ultimi giri è arrivata la svolta. Una volta rientrato ai box per la sua sosta ai box programmata, Hamilton si è ritrovato terzo, con Alonso al comando e Vettel subito dietro. A quel punto, Ferrari e Red Bull avevano una sola possibilità: tentare di arrivare fino alla fine o regalare la vittoria a Lewis. Hanno tentanto la prima possibilità, ma le gomme non hanno retto.

Così si spiega un podio insolito. Sul gradino più alto Hamilton, secondo Romain Grosjean con la Lotus e terzo Sergio Perez con la Sauber. Vettel ha chiuso quarto, ai piedi del podio, ma davanti ad Alonso. Con Hamilton che girava regolarmente un secondo al giro più veloce dei rivali, la vittoria è arrivata con facilità estrema. Ma per Alonso c’era poco da fare con le gomme alle tele, se non portare la vettura alla fine. Alla Red Bull, capito l’errore, hanno cambiato gomme a Vettel, perdendo sì il podio, ma recuperando una posizione importante su Alonso. Al termine, Sebastian chiude quarto e Fernando quinto.

Alla Ferrari hanno sbagliato strategia e dal muretto ne sono pienamenti consapevoli. Un azzardo che non ha pagato, quello degli uomini del Cavallino, ma Fernando Alonso ha subito difeso la squadra, dicendo che non si tratta di un Harakiri ma di un tentativo che la squadra doveva forzatamente fare.

Nico Rosberg, con l’unica Mercedes superstite, raccoglie ancora punti grazie alla sesta posizione. La Sfortuna si è – ancora una volta – accanita contro Schumacher. Questa volta il DRS bloccato in posizione aperta è stata la causa del ritiro del tedesco.

Settimo posto per un anonimo Mark Webber che si è limitato a svolgere il suo compitino, decisamente sottotono rispetto al proprio compagno di squadra. Dietro di lui un deluso Kimi Raikkonen, perdente nel confronto con il compagno di squadra. Mentre Grosjean ha conquistato il podio, il finlandese si è arenato in ottava posizione, anticipando solo la Sauber di Kobayashi e la Ferrari di Felipe Massa. Il decimo posto del brasiliano è piuttosto deludente: dopo un avvio davvero interessante, Felipe ha fatto un testacoda alla prima curva, compromettendo i suoi pneumatici e, con essi, anche la corsa.

Fuori dalla zona punti le due Force India, che non sono riusciti a tentare l’impresa in questo weekend. Deludente anche la prestazione della Toro Rosso che non va oltre al quattordicesimo e quindicesimo posto, rispettivamente con Ricciardo e Vergne. Un’altra gara da dimenticare per Button, sedicesimo al traguardo, nel giorno in cui il compagno di squadra ha stravinto.

In classifica, Hamilton è ora al comando del mondiale con due punti su Alonso e tre su Vettel. In quella costruttori, la Red Bull comanda davanti alla McLaren, mentre la Ferrari perde il terzo posto in classifica nei confronti della Lotus.

GP CANADA -RISULTATI DELLA CORSA

 
POS  PILOTA        TEAM                       TEMPO
 1.  Hamilton      McLaren-Mercedes           1h32:29.586
 2.  Grosjean      Lotus-Renault              +     2.513
 3.  Perez         Sauber-Ferrari             +     5.260
 4.  Vettel        Red Bull-Renault           +     7.295
 5.  Alonso        Ferrari                    +    13.411
 6.  Rosberg       Mercedes                   +    13.842
 7.  Webber        Red Bull-Renault           +    15.085
 8.  Raikkonen     Lotus-Renault              +    15.567
 9.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +    24.432
10.  Massa         Ferrari                    +    25.272
11.  Di Resta      Force India-Mercedes       +    37.693
12.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +    46.236
13.  Maldonado     Williams-Renault           +    47.052
14.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +  1:04.475
15.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
16.  Button        McLaren-Mercedes           +     1 lap
17.  Senna         Williams-Renault           +     1 lap
18.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
19.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
20.  Pic           Marussia-Cosworth          +    2 laps

Giro più veloce: Vettel, 1:15.752

Ritirati dalla corsa
Pilota        Team                       Al giro
Glock         Marussia-Cosworth            57
Schumacher    Mercedes                     34
De la Rosa    HRT-Cosworth                 25
Karthikeyan   HRT-Cosworth                 23

CLASSIFICHE MONDIALI:

PILOTI                       COSTRUTTORI
 1.  Hamilton      88        1.  Red Bull-Renault          164
 2.  Alonso        86        2.  McLaren-Mercedes          133
 3.  Vettel        85        3.  Lotus-Renault             108
 4.  Webber        79        4.  Ferrari                    97
 5.  Rosberg       67        5.  Mercedes                   69
 6.  Raikkonen     55        6.  Sauber-Ferrari             58
 7.  Grosjean      53        7.  Williams-Renault           44
 8.  Button        45        8.  Force India-Mercedes       28
 9.  Perez         37        9.  Toro Rosso-Ferrari          6
10.  Maldonado     29       
11.  Kobayashi     21       
12.  Di Resta      21       
13.  Senna         15       
14.  Massa         11       
15.  Hulkenberg     7       
16.  Vergne         4       
17.  Schumacher     2       
18.  Ricciardo      2

223 Commenti

  • questo è sicuramente un campionato pazzo e “falsato” dalle gomme pero alla fine dopo 7 gare i 3 piloti migliori e le 3 migliori scuderie sono in testa

  • Salve ragazzi, io penso che l’unico ad aver chiaramente capito cosa sia successo è stato l’acuto Alesi che commentava ieri: “non è un problema di degrado dei pneumatici (vedi numero di giri effettuati dalla lotus con lo stesso treno) ma, piuttosto, un problema di surriscaldamento degli stessi”. Io concordo pienamente considerano, inoltre, che il “problema” si è manifestato sulla macchina di Hamilton, Vettel ed Alonso (tutte macchine con gli scarichi che soffiano verso le gomme posteriori) e non sulla Lotus che ha gli scarichi che soffiano al centro dell’alettone posteriore (anzi la Lotus ha avoto problemi a mandare in temperatura le gomme).
    Ricordiamo inoltre i guai della Ferrari con la soluzione di scarichi che soffiavano nella stessa direzione nelle prove precampionato.
    Voglio dire che la Ferrari proprio adesso che ha imparato ad utilizzare i gas di scarico per sigillare il profilo estrattore tramite le famose minigonne termiche virtuali, comincia a patire il rovescio della medaglia già, più volte lamentato dai vari Hamilton, Button, Vettel, Webber a proposito dei comportamenti imprevedibili delle coperture.
    E’ per questo che non capisco come mai, non avendo conoscenze approfondite sul comportamento dei pneumatici con questa nuova soluzione di scarichi, alla Ferrari abbiano pensato di rischiare piuttosto che proteggere (conoscendo il punto debole) le coperture.

    Cosa ne pensate?

  • si ma a voi non vi sta bene niente!!! 😀

  • non mi piace questo argomento ma non posso non rilevare come la redbull con una configurazione aerodinamica regolamentare in gara le abbia prese da mclaren e ferrari, in qualifica vettel e’ stato polemico dopo la sua pole ma ieri si e’ visto che senza aiuti aerodinamici hanno difficoltà a tenere un ritmo veloce come avevano fatto nei precedenti gp, piu’ che la pirelli questi campionati sembrano pilotati da qualche eminenza grigia che decide come distribuire i vari titoli, come risultato di questo gioco ci ritroviamo vettel in piena lotta per il titolo con una macchina che per diversi gp ha corso in configurazione illegale(vedi fondo e freni)

    • aggiungo che anche se come credo queste soluzioni davano un vantaggio minimo conta il fatto che si sia permesso l’utilizzo di soluzioni vietate solo dopo la richiesta di chiarimenti degli altri team (mclaren e ferrari)e non dei tecnici fia che hanno chiuso gli occhi spero solo per ignoranza, ma ne dubito.

  • Quindi ricapitolando 7gp, 7 vincitori diversi, 5 auto differenti… quindi tutte le chiacchere di inizio stagione musi alti bassi scarichi ecc. sono state totalmente disattese e contraddette…. tutto e’ in mano alla Pirelli come diceva il buon vecchio Schummy … sii poi alla fine vincono i piu’ forti … ma non riescono ad essere costanti nelle prestazioni, questo non e’ spettacolo … e qualcosa di pietoso dal punto di vista tecnico ed economico. Alla fine se vogliono far diventare uno sport tecnico e specialistico in un carrozzone di massa … falliranno miseramente. Cosi’ come successo in america con le gare a ruote scoperte. Negli anni ’90 si decantava tanto la “spettacolarità” della formula Indy .. (noiosissima) … soltanto perche’ c’erano ancora gli incidenti mortali e le auto essendo obsolete portavano facilmente all’errore, adesso cosa ne e’ rimasto?!!!! un banale monomarca con auto assurde piloti boh … tutti preferiscono la Nascar ?! … stessa sorte toccherà alla F1 con 30 gare e politica gestita a tavolino con le monogomma

    • La F1 sta diventando spettacolare per “l’utente medio” che non ne capisce granchè e che vuole vedere le macchine che si sorpassano agli ultimi giri, irritante per gli appassionati e competenti, troppo oneroso per i team.
      Continuando così avrà futuro?

  • col senno di poi la strategia migliore per vincere era fare solo un giro in piu pittare(come dice alonso)e montare le ss

  • last news, da quanto ho appreso in un forum inglese, sulla Ferrari al prossimo GP di Valencia ci saranno importanti novità tecniche….gomme Bridgestone marchiate Pirelli! :)
    a quanto pare Hamashima è stato preso appunto per questo motivo.
    Dai ragazzi alcune volte le strategie si sbagliano….diciamo che ero più inc@zz@to dopo Abu dhabi 2010!

  • Il livello dei top team penso si possa misurare dalle prestazioni delle rispettive seconde guide, e Massa mi è sembrato decisamente il più in forma nei confronti di Webber e Button…certo che Grosjean è pilota veloce, come Maldonado,mil livello del talento si è alzato parecchio, Perez prestazione da campione assoluto, come gestisce le gomme lui è da invidiare, sicuramente montezemolo adesso sarà soddisfatto!

    • Non sono d’accordo! Se il livello si misura sulle seconde guide allora la Ferrari è quella messa peggio, perchè sia Web sia But hanno vinto un gp e, obiettivamente, vanno più veloce!
      Ora non montiamoci la testa che Massa è risorto perchè una rondine non fa primavera!

  • Redisbetter

    scusate non so se ne avete già parlato o è stato scritto su qualche articolo che non ho letto, ma Grosjean alla fine stava riprendendo pure hamilton con gomme che aveva cambiato tre giri dopo alonso, o si sono sbagliati nella cronaca?

  • comunque anche ieri ennesimo pit stop ridicolo che poteva costare caro(2 secondi piu lento)….davvero..non ho piu parole !!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!