Button amareggiato: “Non sono 2 secondi più lento di Lewis”

11 giugno 2012 09:44 Scritto da: Davide Reinato

Un altro weekend nero per Jenson Button, ancora alle prese con una vettura incomprensibile che non gli permette di esprimere il suo potenziale. Dopo tre gare nell’oblio, il pilota inglese inizia a sentire forte la pressione, specie guardando al compagno di squadra e agli altri diretti avversari che, pian piano, si allontanano anche in classifica.

La McLaren deve trovare in fretta una soluzione, nonostante lo stesso Paddy Lowe ha già affermato che sarà difficile risolvere un problema senza averlo prima individuato. E Button gli fa eco, perché JB continua a dire che non ha la minima idea di come risolvere i problemi di grip della sua Mp4-27.

Ieri Jenson è stato l’unico – tra i primi dieci – a partire con gomme soft. La cosa strana è che è dovuto rientrare ai box per cambiarle ancora prima degli avversari che erano su supersoft, vanificando così una possibile strategia con uno stint lungo ad inizio gara. Il degrado sulle sue Pzero era troppo marcato e portava ad un immediato decadimento delle prestazioni e ad una generale mancanza di aderenza.  “Non ho idea di che fare al momento. Ogni volta sembra che abbiamo delle buone idee e poi non danno alcun miglioramento. Ieri ero di gran lunga più  lento di tutti, ma io non sono due secondi al giro più lento di Lewis”, ha commentato l’inglese.

Button ha anche escluso che si tratti di un problema di pneumatici: “Non sono le gomme. Non è sicuramente un problema di gomme. Sono l’unica persona che non riesce a guidare con questi pneumatici? No, è impossibile.  E’ sempre la stessa storia da un paio di gare a questa parte e non so cosa sia, normalmente non ho avuto questi problemi. Ma guidare quasi due secondi più lento del tuo compagno di squadra è grave”.

9 Commenti

  • Secondo me non gli hanno fatto la convergenza.

  • a questo punto potrebbe essere un problema di telaio

  • ti quoto!! sin da barcellona nn gestiva i pneumatici e nn andava forte…il problema fu dato a un set up nn trovato da parte di jenson…fu lui stesso a dirlo mi pare..poi monaco la stessa cosa..lewis nn fece anche lui un gran che ma almeno riusci ad andare a punti…bahrein nn ho niente da dire perché e stata una gara dominata da rb e lotus le quali si esaltano in temperature molto alte..e poi jenson fu anche sfortunato perché si era rotto un diffusore che era andato a cuocere la ruota posteriore destra..ma dopo si e ritirato x un problema al cambio..il punto e che jenson nelle prime tre gare e andato forte(tranne la sfiga con kartikheyan a sepang)e in cina se nn fosse stato x il problema al pit stop batteva rosberg secondo me!la mclaren deve tornare alla configurazione di 2 o 3 mesi fa! :/

  • mah è un mistero da dopo la malesia nnc ha capito piu una mazza….il telaio è sempre quello botte grosse nn ne ha prese per cui dubito che cominci a flettere in modo anomalo nella rco di un gp …cmq a sto punto dovrebbero tentare di tornare indietro con lo sviluppo sulla sua macchina ed introdurrre i pezzi poco per volta per capire che cos è che a button proprio nnva a genio altre soluzioni nn ne vedo sinceramnete, certo si perde del tempo e punti cosi pero meglio altri 2 gp in difficolta che correre cosi sino alla fine del mondiale !

  • I problemi sono stranamente iniziati dall’arrivo del nuovo alettone…si potrebbe fare usare a jenson quello vecchio, per fare una comparazione. se il problema è quello, penso che lo capisca dopo un giro.
    se no potrebbe essere qualche problema di telaio, o qualche malfunzionamento. cmq, io farei provare a jenson la macchina di lewis, per togliere ogni dubbio di questo tipo.
    adesso ci sono due settimane per tentare qualcosa, perchè in queste condizioni, a valencia potrebbe finire anche peggio di ieri.

  • Botti non ne ha avuti con quella macchina, se no si poteva pensare al telaio… comunque io lo cambierei, non si sà mai…

  • tonyschumi94

    Jenson Button nessuno pensa che tu sia due secondi più lento di Lewis! Dai che un pilota come te non può finire nell’oblio 😉

  • nessuno pensa che sia due secondi più lento di hamilton o di qualunque altro top driver.

    c’è però un problema grave,perchè è impossibile che uno come lui vada così piano e all’improvviso non sappia gestire nè gomme nè corsa.

    forse è davvero meglio che sulla sua macchina si torni indietro di 2 mesi,almeno riusciva a guidarla come gli piaceva.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!