Boullier: “Possiamo ancora fare bene”

14 giugno 2012 16:11 Scritto da: Valeria Mezzanotte

A Monaco era stata la grande delusione. All’inizio del weekend di Montréal aveva tutt’altro che brillato. Eppure, la Lotus ha fatto ritorno ad Enstone dalla trasferta transoceanica con un altro trofeo in tasca e per i nero-oro non poteva esserci un’iniezione di fiducia migliore.

Certo il podio è arrivato all’improvviso, a una manciata di giri dalla fine, come un regalo firmato Ferrari e Red Bull. Ma questo non toglie nulla alla solida prestazione di Grosjean, né al punto di forza che la E20 ha dimostrato ancora una volta di possedere: una gentilezza con gli pneumatici dimostrata fin dai test invernali e che al momento altre squadre si sognano. Il lungo stint sulle Soft di Romain è stato tra i punti più discussi del weekend, ma se i suoi 49 giri sono sorprendenti rispetto ai 35 scarsi dopo i quali Alonso e Vettel hanno iniziato a soffrire, diventano letteralmente strabilianti se messi a confronto con i soli 15 che Jenson Button si è potuto permettere prima di accusare una grande mancanza di grip. Inoltrandoci nella fase estiva del Mondiale, con temperature sempre più roventi, una tale gestione delle gomme potrà fare ancora la differenza, se il muretto saprà sfruttarla al meglio e non impapocchiarsi come successo in altre gare.

Bisogna però ammettere che qualificarsi attorno alla decima posizione non è il miglior modo per candidarsi a podi e risultati importanti. Secondo Chris Horner, essere veloci in qualifica e in gara quest’anno è una missione pressoché impossibile, ed Eric Boullier non sembra pensarla in maniera tanto diversa: “La finestra di queste gomme è molto stretta, ed ovviamente se hai una macchina conservativa con gli pneumatici serve un aiuto in più per poterle mandare in temperatura e farle funzionare”. La E20 come la F150°, quindi, con la cronica difficoltà a far scaldare gli pneumatici in tempi utili per poter dire la sua sul giro secco. Però, il Team Principal Lotus è fiducioso: “Abbiamo sicuramente delle idee su cosa fare ora. C’è un modo per migliorare. Non dico che lotteremo per la pole position, ma di sicuro faremo delle qualifiche migliori.

Insomma, se c’era chi aveva già messo le vetture di Enstone nel dimenticatoio dopo Monaco, per Boullier non può che essere stato un errore: Monaco è un stato un caso particolare. Romain è stato veloce nelle libere ed anche in qualifica, ma poi ha avuto un problema all’inizio della gara. Quindi è stato un bene per lui e per la squadra aver dimostrato in Canada che possiamo ancora fare bene”.

Il Team Principal parla di Grosjean. E Raikkonen? Ruggine, idiosincrasie per lo sterzo, problemi tecnici e strategie non perfette, sono tanti i fattori che lo hanno messo talvolta in ombra rispetto al meno titolato compagno di squadra. E si sa, in F1 situazioni come questa sono un terreno fertile per speculazioni e voci di corridoio. Se siano vere o meno non ci è dato sapere. La cosa certa è che, fino a quando Iceman non tirerà fuori un’altra gara perfetta, non si fermeranno.

12 Commenti

  • Scusate ma qui l’articolo parla di Lotus…

    • Io mi sono gia’ espresso, secondo me la lotus andra’ fuori dalla lotta per il titolo gara dopo gara. Non solo essere gentili con le gomme non conta come la Ferrari ci ha insegnato da ben tre stagioni, ma il loro sviluppo di solito non è all’altezza con i top team. Viste le caratteristiche della macchina azzeccando una strategia rischiosa potrebbero vincere qualche GP, ma andare male in qualifica non premia nemmeno con il kers e il Drs.

  • @ rosso69 : sugli scarichi hai ragione sono palesemente d isperione meclaren pero la rossa aha un diffusore con soffiaggio centrale che ha solo lei usa i l aria calda in modo completamente diverso da tutti gli altri team a questo si aggiunge la pull rod anteriore i radiatori in posizione atipica, che ora funzionano grazie alla nuova configurazione deglia scarichi nn dioemntichiamoci che la ferrari era natro per questo concetto, il telaio innovativo ecc dai mai come quasta anno hanno osato senza fare il copia incolla o almeno è limitato d altronde pure la rb ha fatto copia incolla con la sauber e la meclaren fece altrettanto nel 2011

    • Ti correggo la Ferrari non era nata per un altro concetto, era nata esattamente per ottenere il risultato odierno. Il problema che attanagliava la F2012 era il surriscaldamento degli pneumatici. Dal Canada la Ferrari è tornata alle origini, indirizzando meglio l’aria calda nelle aree giuste. Il sistema ideato della Mclaren è quello migliore, ma stiamo parlando della prima parte di un sistema complesso che si completa sul fondo. Diverso da quello Mclaren. Ora che ha ottenuto un discreto carico, si procederà ad affinare l’aerodinamica lavorando sul una minore resistenza all’anvanzamento dell’anteriore si parla di nuovo alettone anteriore, qualcosa sul musetto.Una volta trovato il carico al posteriore tramite gli scarichi, inizieremo a togliere carico inutile che arriva dagli alettoni aumentando la velocita’ di punta.
      E’ verissimo quello che dice Caribben, la Ferrari ha gia’ copiato le prese d’aria dei freni della Williams che in Canada dovevano ancora essere in via del tutto sperimentale. E’ vero che la Ferrari ha qualcosina in meno in qualifica, ma avete notato il sistema di partenze Ferrari ?
      Secondo me partire gia’ in seconda posizione equivale a partire dalla pole. Poi vi faccio notare una cosa, la Lotus ha scarichi normalissimi, questo non è solo uno svantaggio ma anche un grande vantaggio sull’usura delle gomme.

      • si si intendevo dire nata per gli scarichi laterali poi per il resto quoto aspettiamo e preghiamo affinche tutti gli aggiornamenti funzionino come ora…keep pushing red boys :))) !!!

  • Caribbean Black

    @rosso69….si rosso, la rossa farà anche il copia e incolla ma in quanto a reinterpretazione di concetti portati da altri, è sempre l prima della classe, come nel 2010, quando riprese il concetto di F-Duct e lo perfezionò meglio di chiunque altro.

    Capisco però concettualmente cio che intendi e non ti do torto, in quanto credo sarebbe una bella risposta vedere una rossa che si guadagna una prima fila o una pole senza dover faticare eccessivamente, e poi vederla rendere in gara senza dover arrancare o attendere situazioni fortuite, per portare a casa una vittoria….ma su questo penso che gia dalla prossima gara la rossa farà ulteriori passi avanti.
    Potrebbe essere lei ad essere la terza squadra a vncere un GP con 2 auto, ma differenza delle prime 2, stavolta senza ombra di dubbio, Alonso sarebbe il primo pilota quest’anno ad aver vinto 2 GP.

  • Per quello che abbiamo visto fino ad adesso, essere gentili con le gomme premia poco. Secondo me dalla prossima gara i valori inizieranno ad essere piu’ chiari, per adesso abbiamo visto una Mclaren partita a razzo una Redbull partita maluccio e una Ferrari che ad inizio campionato era piu’ lenta della Williams. Cosa è successo fino ad adesso ?
    Uno straordinario recupero della Ferrari e un buon recupero della RBR per il resto Mercedes Mclaren e Lotus Renault stabili. Fino ad adesso i maggiori sviluppi sono arrivati da Ferrari e RBR e quindi auspicabile che se si continuera’ verso questa tendenza Ferrari e RBR potrebbero giocarsi il titolo, anche perche’ in una situazione di equilibrio generale Mercedes Mclaren e Lotus potrebbero diversi i punti. La Mclaren dovrebbe darsi una svegliata con qualche aggiornamento di un certo livello, la realta’ è che si sono fatti raggiungere e adesso siamo vicini al sorpasso, se non reagiranno.

    • credo che dalla prossima gara…ahime…il sorpasso della ferrari sulla mclaren diventera una brutta realta..!!

    • non li supereremo mai al livello di strategia è tutto inutile se non si prende qualcuno fermo nelle decisioni , no che facciamo le strategie in base agli altri , guardate che cosi abbiamo perso un mondiale !

      • Ma sinceramente ho visto tanti errori ai box. La Ferrari ha sbagliato un paio di volte, ma in tante altre sono andati discretamente bene. Ho visto errori in tutte le squadre, le Pirelli sono imprevedibili. Non credo sia la stessa situazione del 2008 quando la Ferrari o nel 2010, due mondiali persi ai box… Mi pare che adesso ai box siamo piu’ solidi e poi confronta le strategie di lotus, Mclaren, Redbull e Mercedes anche loro hanno sbagliato. Non dico che il nostro muretto box sia uguale a quello degli anni d’oro di Shumacher e Brawn ma nemmeno la Ferrari sprecona delle stagioni citate…

      • Ogni volta gli altri team prendono decisioni x conto loro e azzeccano la maggiorparte la ferrari invece lo fa a dipendenza degli altri.

    • io prima di pensare in grande vorrei vedere una ferrari in pole o in prima fila(vera) e sopratutto vincere un gp sull’asciutto per ora non ci siamo riusciti ancora a differenza degli altri top team, per ora abbiamo visto un bel recupero prestazionale grazie al solito copia e incolla delle migliori soluzioni tecniche viste finora

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!