Marko, frecciatine a Hamilton: chiuse le porte Red Bull?

14 giugno 2012 14:59 Scritto da: Davide Reinato

Ogni volta che Helmut Marko rilascia una dichiarazione, c’è sempre una scia polemica a seguire. L’ex pilota austriaco e ora Talent Scout alla corte della Red Bull, si è espresso sulle voci di un interessamento del team di Milton Keynes su Lewis Hamilton.

Come abbiamo più volte approfondito nel corso di queste settimane, il contratto di Hamilton con la McLaren è in scadenza e, secondo Ron Dennis, se l’anglocaraibico non accettasse un taglio del compenso potrebbe anche andare via. Il ventisettenne inglese è una pedina fondamentale del mercato piloti di quest’anno ed è normale che mille voci si rincorrano sul suo futuro. In questa fase, comunque, è normale che il management di Hamilton si guardi intorno per capire la cosa migliore da fare.

Così, Marko ha voluto tagliare le gambe ai tifosi Red Bull che sognano un duo Vettel-Hamilton: “Che Lewis si stia guardando intorno è piuttosto chiaro, ma se andasse da qualche altra parte dovrebbe adattarsi alla struttura del team. Non importa se sei il pilota più veloce o meno se poi non ci si adatta con la squadra”. Una dichiarazione dal retrogusto alla frecciatina, considerando che sia in Ferrari che in Red Bull c’è già un numero uno sul quale puntare.

Nei Top Team tutto potrebbe cambiare, ma c’è una possibilità – neppure così remota – che le line-up rimangono ancora invariate per un altro anno. Almeno in Red Bull, questo è uno scenario possibile che trova conferma nelle parole di Marko: “Webber dice di avere la motivazione necessaria per rimanere e vuole andare avanti. Sappiamo cosa possiamo fare con lui e lui sa cosa aspettarsi da noi”.

21 Commenti

  • Ecco bravo tieniti Webber che in Ferrari nessuno lo vuole, abbiamo già Checo

  • l’unica in grado di portare hamilton in ferrari,assieme ad alonso,è la santander..dipende dall’influenza che ha la banca spagnola su ferrari e mclaren,e naturlmente dalla sua volontà di formare un team scoppiettante..che cmq va al di là,della politica di maranello,per quel che riuarda i piloti..

  • alexander brandner

    Non credo in McLaren abbiano problemi a pagare l’ingaggio ad Hamilton..questa mossa potrebbe voler dire che lo vogliono semplicemente sostituire, scaricando le responsabilità sul pilota. Chi vorranno prendere al suo posto? Vettel? Rosberg? Mah perché non lo prendiamo alla Ferrari, è un pilota spettacolare ed insieme ad Alonso farebbe la coppia di piloti del secolo…Ricordo che un anno alla Mclaren ci provarono, ma forse allora erano entrambi troppo giovani, ora sono piloti più maturi.

    W Ferrari!

  • Uno scambio Raikkonen – Hamilton tra Renault e McLaren?

  • La speranza c’è sempre, LEWIS HAMILTON in FERRARI accanto a FERNANDO ALONSO !!
    Altrimenti ancora MCLAREN.
    NO alla MERCEDES, non dà nessuna garanzia nè a breve nè a lungo termine.
    Insomma o FERRARI o MCLAREN.

  • bravo helmut…tieniti il mocciosetto che se arriva hamilton spenderai un patrimonio solo per comprare i pampers..!!

  • nel 2013 i piloti della red bull saranno vettel e webber,button e hamilton per la mclaren e in ferrari rimarranno alonso e massa..sembra molto banale,ma io credo che andrà proprio cosi..

    • Secondo me Hamilton sta cercando di strappare un ingaggio con un compenso maggiore e la Mclaren gioca al ribasso. Entrambi le parti in realta’ conosco la situazione. A questo punto l’unica pista fantasiosa potrebbe essere Hamilton alla Mercedes GP con Rosberg alla Mclaren.

    • Secondo me Massa andrà via, la solita operazione caritatevole Ferrari… Diranno che rimarrà in famiglia che correrà in altre categorie come è successo con Fisichella e Badoer, ma di fatto verrà cacciato a calci in culo…. 😀

      Se poi da qui a fine campionato fara’ un miracolo, ci potrebbe essere qualche possibilità che rimanga. Ma la vedo male, perche’ Massa ricorda quando è sotto pressione fa errori abbastanza grossolani, come quello in Canada. Se sbaglia da solo figuriamoci con un po di pressione dietro.
      E’ un pilota che arriva al massimo ad essere discreto quando la macchina lo asseconda, con il rischio comunque di sbagliare anche con una super macchina. Se poi trova una macchina leggermente difficile allora diventa un brocco. L’unica cosa buona di Massa è la prestazione in qualifica quando ha una macchina perfetta e quando è in giornata per il resto non dice niente di niente

      • Ma vi rendete conto, da quanto un pilota di punta fa errori come Massa ?
        Quello in Canada sembrava un errore degli anni 90 quando le macchine erano difficili da guidare e i cavalli superavano di gran lunga l’efficenza aerodinamica di oggi. Le vetture odierne hanno dei ” motorini ” molto compatti, leggeri e con un erogazione della potenza molto gentile.
        Mi chiedo cosa farebbe Massa con una monoposto con motore turbo ah ah

      • se alonso vince il campionato,massa rimane!può sembrare paradossale,ma squadra che vince,non si cambia

  • ogni volta che parlano di Hamilton nell’ambiente della F1 dovrebbero sciacquarsi la bocca … con tutti i suoi difetti, l’immaturità degli scorsi anni ecc. … e’ forse l’unico vero fantasista di questa F1 preconfezionata e ipertecnologica. L’unico che nei giorni di grazia riesce nel bene e nel male a creare quello spettacolo lottando all’arma bianca fino all’ultima curva … Alonso gli si avvicina e infatti quando erano compagni si sono visti i risultati … gli altri sono ottimi piloti … ma non si sa mai quanto la macchina conti piu’ del driver … Button e Vettel sono i due esempi piu’ lampanti …

  • Ma chi si crede si essere il Sig. MARKO ?!!
    Roba da ridere, LEWIS HAMILTON sarebbe inadatto alla RED BULL per il semplice motivo che metterebbe in ombra il “cocco” di casa RED BULL !!
    ECCO IL VERO MOTIVO vero Sig. HELMUT MARKO ?!!
    Meglio accanto a VETTEL un pilota-zerbino tipo WEBBER o meglio ancora gente tipo BUEMI o RICCIARDO !!

  • Con Alonso la Ferrari ha trovato il pilota ideale : non esiste quel muro internazionale tra un tedesco e una squadra italiana come era ai tempi di Schumy. Oggi si parla italiano e ci si capisce al volo, come una grande famiglia. Mi da l’idea di maggior integrazione tra pilota e squadra. Sinceramente non cambierei Alonso con nessuno. Massa forse solo con Rosgerg perchè parla benissimo l’italiano ed è motlo forte. Cosa c’entra direte voi tutto ciò ? Vettel sarebeb sempre un pilota straniero, che parla straniero e che ha un muro con la squadra. Alonso è uno di noi, sebbene non sia italiano. Vettel non lo sarà mai. Mi godo Nando finchè starà con noi, grazie a Dio, perchè sebbene non dimenticherò mai Michael, Alonso è fatto per la ferrari come Hamilton per la Mclaren. Coppie perfette, predestinate. Vettel stesse pure in RedBull per ora.

    • vabbè dai,se dovessimo prendere i piloti solo perchè parlano italiano,beh staremmo freschi..in f1 si parla inglese..l’inglese è l’unico modo per non crear troppa confusione,in un mondo dove c’è gente che viene da ogni continente..

  • per me non si tratta assolutamente del fatto che hanno gia vettel come primo pilota,ma del rapporto troppo stretto tra hamilton e il suo nuovo management,praticamente come le stesse recenti frecciatine di ron dennis.il discorso sul primo pilota e’ troppo scontato,altrimenti non andrebbe mai altrove,visto che ferrari e redbull ne sono gia occupate.allora se dobbiamo considerare questo ci sarebbe solo la mercedes come alternativa..

  • ahhhhhhhhhhhhhhh marko riesce a rendere odiosa una la rb in poche righe io a questo lo licenzierei ogni volta che apre bocca fa danni… cmq buon per vettel che hamilton o alonso, per assurdo, nn vengano sai che scenate il bambino tedesco …

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!