Button: fine dei tempi cupi?

20 giugno 2012 20:22 Scritto da: Valeria Mezzanotte

In McLaren avevano ribadito più volte che i guai di Jenson Button non sarebbero stati di rapida soluzione. Soprattutto perché, prima di poterlo risolvere, un problema va identificato e capito. Il calvario di Montréal l’ha lasciato amareggiato, ma per tornare a lottare dove compete a un Campione del Mondo Jenson potrebbe dover aspettare meno di quanto aveva pronosticato, perché a Woking sentono di essere sulla  strada giusta.

In Canada Hamilton e Button avevano a disposizione macchine perfettamente identiche, spiega il Direttore Operativo McLaren Simon Roberts, eppure la differenza di prestazioni vista nel corso del GP è stata abissale, con Button che ha chiuso la gara sedicesimo, doppiato dal compagno di squadra vincitore. Martin Whitmarsh aveva puntato il dito contro un set-up non ottimale, ma analisi più approfondite hanno rilevato un altro colpevole. Sulla MP4-27 numero 3, infatti, non tutto avrebbe funzionato a dovere.

“Al momento siamo abbastanza certi del fatto che non ci fosse niente di fondamentalmente sbagliato nella macchina di Jenson né nel suo set-up. Ma nelle sottigliezze di queste vetture ci sono alcune differenze, e crediamo di averle identificate. Non dirò di cosa si tratta di preciso, ma è qualcosa di molto, molto sottile. Non si tratta di cambiare l’intero bilanciamento aerodinamico della vettura, niente del genere. È una questione di dettagli”.

Niente inadattabilità alle novità introdotte dopo il Mugello, niente crisi nera dunque: il periodo di magra di Button sarebbe stato solo causato da difetti millimetrici. Ora che sono stati individuati, si potrà agire di conseguenza: “Credo che potremo preparare la sua macchina in modo differente, sia per le qualifiche che per la gara. Abbiamo già visto quest’anno come le squadre possano azzeccare perfettamente la finestra degli pneumatici oppure mancarla, e non credo che noi siamo tanto distanti. Non c’erano grossi problemi nel suo set-up, eppure le prestazioni sono state diverse da quelle attese. Ora credo che siamo più vicini a capire il tutto”.

I tifosi McLaren sembrano poter tornare a sorridere, anche se è presto per sapere quando Button potrà lasciarsi definitivamente i suoi problemi alle spalle: “Solo il tempo ci dirà se abbiamo risolto ogni cosa. È faticoso, ma questa situazione è stata un bell’esercizio per noi”.

Mai come quest’anno si sono visti livelli di prestazioni molto diverse tra un GP e l’altro. Occhio quindi a Jenson Button, perché potrebbe riservare sorprese…

5 Commenti

  • …Questo per chi credeva che la McLaren fosse una macchina senza sviluppi e indietro anni luce dalle migliori! Se risolvono questo problema vedremo Button molto più vicino a Hamilton

    • Caribbean Black

      eheheh…il punto è che per ora suppongono di aver individuato il problema, ma purtroppo non c’è ancora un riscontro oggettivo.

      Poi, al di là dell’individuazione del problema, non dobbiamo dimenticare quanto sia imprevedibile e combattuto questo campionato, tenendo presente le parole di Lewis al sabato del gp canadese, susseguite a quelle dello stesso whitmarsh, che mettevano subito in chiaro le difficoltà che la macchina ha incontrato in canada durante il week end, e le difficoltà che si potrebbero avere nelle gare successive.

      Mi sembra presto per parlare di vettura con ampio sviluppo o scarso…..

      Teniamo duro e non adagiamoci sugli allori, perchè poiporebbe andare a finire che ci svegliamo tutti sudati dal sogno iridato :(

      • al giovedi un po tutti i team e tutti i piloti si dichiarano ottimisti..poi in pista il verdetto!detto questo,a parer mio,la mclaren resta dlla partita..bisogna vedere se jenson trova il bandolo della matassa..per quel che riguarda lewis,beh,a me sembra che l’abbia proprio trovato…

      • Concordo con te, ma molte persone dicevano che il reale potenziale della McLaren fosse quello di Button e che fosse tutto merito di Hamilton se riusciva ad ottenere qualcosa…invece per me è proprio l’opposto: pur mettendoci del suo Lewis, il potenziale della vettura è quello! Per questo penso che se riusciranno a far quadrare i conti per Button poi sarà molto più vicino:9 a prescindere, come dici tu, dell’imprevedibilità del campionato

  • Caribbean Black

    Speriamo bene….spero che si tratti veramente ed esclusivamente di cio che dice Martin.
    Servono assolutamente 2 piloti, perchè desidero che si lotti serratamente per il costruttori quest’anno.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!