Ferrari raccoglie 1.8 milioni di euro per i terremotati

La Ferrari ha concluso l’asta in favore delle vittime del terremoto dell’Emilia Romagna, superando il milione e ottocentomila euro vendendo cimeli a collezionisti di tutto il mondo. E mentre lo sciame sismico sembra leggermente mollare la presa, questi e gli altri fondi raccolti aiuteranno una popolazione in ginocchio.

Larga parte della somma è stata possibile raccoglierla con la vendita della Ferrari 599XX, un esemplare unico al mondo con la migliore tecnologia made in Maranello, acquistata da uno statunitense per poco più di 1,4 milioni di euro. La vettura sarà contraddistinta dalla targa commemorativa firmata dal Presidente Montezemolo e dai due piloti Massa e Alonso. La consegna della vettura è prevista a settembre, durante il weekend del Gran Premio d’Italia.

Grande successo ha avuto il motore della F2008, vettura campione del mondo costruttori di quell’anno. Se l’è aggiudicato un collezionista inglese per 80 mila euro, mentre il musetto della F60 volerà fino in Malesia per una cifra di 23 mila euro. La gara di solidarietà della Ferrari non si è fermata alla sola asta online. Grazie anche al grande cuore dei tifosi ferraristi di ogni parte del mondo, è stato possibile ottenere un grande risultato. L’esempio lo ha dato un tifoso russo che ha offerto ben 100.000 euro.

2 Commenti

  1. Se penso alla cifra che hanno donato certe altre persone ed eminenze—mi viene solo da dire bravi!

    Per un’azienda come la Ferrari 1,8milioni di euro non sono poi tanti, ma il gesto è stato esemplare!

Lascia un commento