Rosberg 6°, Schumi 12° sulla griglia di Valencia

23 giugno 2012 17:14 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Probabilmente non è il risultato più atteso per due piloti che erano arrivati  a Valencia con aspettative migliori: Rosberg e Michael Schumacher piazzano le loro vetture rispettivamente in sesta e dodicesima posizione al termine di una qualifica molto tirata.

La lotta per la pole (e non solo, considerate le tre manches) è stata intensa: nel Q2, in particolare, le vetture erano vicinissime, con i piloti a battagliare tra loro in un fazzoletto di appena due decimi.

E se i contendenti sono tanti e troppo vicini, c’è il rischio di ostacolarsi.

E’ accaduto a Rosberg, a giudicare dalle sue dichiarazioni, nelle quali si lamenta del traffico nell’ultima fase: “Eravamo veloci, ma quando stavo lanciandomi per il giro finale Hamilton stava rallentando all’ultima curva. Ho dovuto iniziare il mio giro dietro di lui, e questo non mi ha permesso di migliorare il mio tempo. Peccato, sappiamo tutti quanto sia ostico l’ultimo settore, specie se ci sono più vetture. E’ abbastanza frustrante“.

Ma se il GP è domani, allora qualche parola va spesa su questa sul questa Mercedes in assetto gara: “Il nostro potenziale è buono ed è cresciuto durante tutte le qualifiche, anche se non abbiamo raccolto esattamente cosa volevamo. In ogni caso domani ce la giocheremo con la strategia, sarà una corsa interessante e io spero di guadagnare posizioni“.

Il suo compagno di quadra gli fa eco parlando della Q2, non essendo passato nella top ten finale. Schumi sottolinea come le vetture fossero molto vicine, e quanto le gomme e approcci sbagliati possano cambiare tutto: “Il mio primo giro è stato troppo aggressivo, specie alla curva 12, dove ho rovinato gli pneumatici. Ho dovuto abortire il secondo giro per cambiarli, e al secondo tentativo sono stato troppo cauto“. Questione di millesimi, come i 68 che lo hanno tenuto fuori dal Q3: “Spiace non aver disputato l’ultima fase, ovviamente. E’ stata una Q2 molto intensa, ma la nostra posizione ci permette di lavorare sulla strategia, perchè ho dei treni di gomme nuove disponibili“.

Ross Brawn commenta così la qualifica del suo Team: “Abbiamo di sicuro un potenziale migliore di quello mostrato questo pomeriggio, e sono certo che molte squadre sono nella medesima situazione. Purtroppo Michael non ha colto il giro perfetto, pur ottenendo ottimi parziali nei vari settori, mancando così l’ingresso nei primi 10. Nico era molto veloce, costantemente tra i primi 3. Era primo, ma all’ultimo tentativo si è trovato tra Hamilton e Maldonado, sporcando così il suo giro. La gara di domani è lunga, è sarà di fondamentale importanza scegliere e amministrare bene le gomme“.

Anche Norbert Haug sa che le qualifiche di oggi non rispecchiano totalmente il potenziale della Mercedes: “Di sicuro Nico sarebbe stato in prima fila senza il rallentamento della McLaren nell’ultimo giro. Purtroppo partiamo dalla terza e sesta fila, con Michael che per poco non è entrato in Q3. Una vetture ben bilanciata e con l’assetto giusto farà disputare una buona gara ai nostri piloti domani, con la giusta cura delle gomme. Abbiamo lavorato molto per raggiungere questo“.

9 Commenti

  • tonyschumi94

    Quanto mi dispiace per Schumy…mi fa rabbia vederlo da 3 anni con questo cetriolo grigio e verde! Torna in Ferrari T____T

  • rosberg si lamenta (insieme ai suoi amichetti del team mercedes) per una presunta scorrettezza di hamilton, nel giro di lancio. peccato che i commissari abbiano guardato i filmati, confrontato i tempi nei settori e stabilito che non c’era nessun estremo per una penalità, già assurda di suo.
    Non si legge, ma tra le righe si può capire come i commissari abbiano detto a risberg, che se esce a due minuti dalla fine e non riesce tenersi un margine di sicurezza dalla macchina davanti, perchè stava arrivano maldonado, non è colpa di nessuno. Specialmente non può essere colpa del pilota davanti, che non deve certamente preoccuparsi delle scelte sbagliate di uscita dai box altrui…

    • francamente non capisco molto questo tuo commento, stai stigmatizzando il comportamento di un pilota/squadra su una questione che è quasi all’ordine del giorno…guarda che capiterà anche ad altri la stessa situazione.
      se Hamilton si lamenterà di essere stato ostacolato, mi auguro che il tuo commento sarà simile a questo. 😀

      ps. io le immagini non le ho viste, che sia stato ostacolato o meno non m’importa e comunque sono situazioni che per quel che mi riguarda possono capitare e non andrebbero mai sanzionate a meno che non si riesca a dimostrare senza ombra di dubbio il reale dolo.

      • mmm…si ho dimenticato di scrivere che il commento viene dopo aver letto un articolo su un altro sito, nel quale si dice che rosberg si è lamentato con i commissari, hamilton è stato messo sotto indagine e che alla fine non è stato penalizzato perchè non è stata riscontrata nessuna colpa.
        Io ho solamente detto, che rosberg e mercedes se la devono prendere con se stessi, perchè l errore l han fatto loro.
        E poi ti auguri bene, perchè quando il mio team o i piloti che tifo fan cazzate, sono tra i primi a dire che son dei polli 😉

    • Il fatto che la presenza di Hamilton abbia sfavorito Rosberg è palese. Me ne ero accorto all’inizio del giro di Lewis. Hamilton però non ha commesso nessuna scorretteza perchè non è che ha rallentato prima di iniziare il giro, ma semplicemente Rosberg si è trovato a sandwich tra Lewis e Maldonado in quanto i 3 sono usciti uno dietro l’altro quando mancavano poco più di due minuti alla bandiera a scacchi. Rosberg è stato svantaggiato però non c’è stata nessuna scorrettezza da parte di Hamilton e mi sembra che anche in Mercedes ne siano convinti.

      • beh…io non so se sono convinti adesso, ma di certo non lo erano dopo le qualifiche, visto che rosberg ha pubblicamente incolpato hamilton di essere stato scorretto nei suoi confronti. tanto che è stato messo sotto indagine dai commissari.

  • questa volta purtroppo ha commesso un errore schumi, la somma dei suoi migliori intermedi davano 1.38.3/4…può capitare…se vogliamo è capitato in una pista in cui tra il primo e il 10° c’erano 214 millesimi e 281 erano troppi (caso capitato al massimo un’altra volta quest’anno).
    però ha sbagliato…maledetto primo giro in Q2…ammettendo che le gomme degradate sia una balla…in caso contrario maledette pirelli e regolamento imbecille.

  • tonyschumi94

    state sempre a dire le stesse c***o di cose!!! Parole, parole, parole!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!