De Villota rischia un occhio? Gracia: “Basta speculare!”

4 luglio 2012 16:11 Scritto da: Davide Reinato

I medici non emetteranno nessun bollettino medico prima delle prossime 36 ore. Continua a regnare l’incertezza, dunque, sulle condizioni della trentaduenne Maria De Villota, test driver del team Marussia F1.

Come abbiamo riportato nell‘articolo di questa notte, il Presidente della RFEdA – Carlos Gracia – ha confermato che Maria è stata operata in seguito ad una frattura cranica. Le condizioni della ragazza sono piuttosto serie e le ultime voci parlano del rischio della compromissione di un occhio, che i medici stanno tentando di salvare. Maria non sarebbe in pericolo di vita, tuttavia l’assenza di notizie certe non può lasciarci tranquilli.

Tante voci, nessuna conferma. Così è lo stesso Gracia a chiedere prudenza e rispetto per De Villota. Il Presidente della Federazione automobilistica spagnola, tramite le colonne del quotidiano sportivo AS, ha ammesso: “Abbiamo sentito una sacco di notizie nelle ultime ore, ma non dovrebbero esserci così tante speculazioni su una cosa così grave. In questo momento, l’unica cosa importante è lo stato di salute di Maria”.

Intanto, la FIA aprirà a breve un’inchiesta per chiarire la dinamica dell’incidente: “Abbiamo chiesto alla FIA di fare luce sulla vicenda. Vogliamo che anche il team Marussia offra la sua versione dei fatti. Insisto nel dire che la cosa principale è il recupero di Maria, ma abbiamo anche bisogno di sapere cosa è successo, in modo da prendere le misure necessarie e fare in modo che qualcosa di simile non avvenga più”, ha concluso lo spagnolo.

(Foto Mirror.co.uk)

Aggiornamento: un comunicato della Marussia, alle ore 17, ha confermato che Maria ha perso un occhio.

6 Commenti

  • Se l’incidente ha causato tanti danni, per quanto imprevedibile, è accaduto SOLO perchè qualche idiota ha lasciato la rampa del camion mezza aperta a altezza casco come si vede bene dalle foto.
    Se quest’esimio IDIOTA, chiunque esso sia, avesse chiuso o lasciato completamente aperta quella rampa l’impatto sarebbe stato sulle strutture deformabili della macchina e non sulla faccia della povera Maria.
    Quindi urge capire perchè quella sponda era aperta a metà, nella posozione piu pericolosa, e di chi ne è la responsabilità.

  • purtroppo è confermato che ha perso un occhio!

  • La testa, per quanto si sia tentato in questi anni di proteggerla, rappresenta comunque l’anello debole nella sicurezza delle monoposto moderne. Sconfitto il fuoco, salvate le gambe, resta da fare qualcosa per proteggere il casco (ed il suo contenuto) dagli urti.

    • Hai ragione, ma lasciare la pedana a quell’altezza è da criminali in condizioni normali, figuriamoci con una vettura di Formula 1 nei paraggi…

      Speriamo che tutto si risolva nel migliore dei modi per Maria.

  • ecco ma due balle di paglia come negli anni 50 no ?!!! … poi con la pedana ad altezza testa ma si puo ? … un minimo di attenzione … sono in F1 … si sa che l’imprevisto e’ sempre dietro l’angolo …

  • spero di sbagliare ma da altre immagini sembra abbia impattato sulla pedana che fa da “acensore” per il carico/scarico della merce con il casco…spero di sbagliare

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!