Lewis fa la Cassandra: “Attenti a Vettel, potrebbe dominare”

4 luglio 2012 12:46 Scritto da: Antonino Rendina

Il suo Gp d’Europa è finito contro un muro, mentre correva sulle tele contro il fin troppo arrembante Maldonado. Non certo un successone, ma Lewis Hamilton è il pilota che ha corso i primi giri in Spagna negli scarichi di Sebastian Vettel.

E la cosa deve avergli fatto abbastanza impressione se, in un’intervista al Daily Mirror, l’anglocaraibico ha definito il ritmo della Red Bull numero 1 “assurdo” (letteralmente “ridicolo” ndr).

“Attenzione, Vettel potrebbe dominare la stagione cominciando da Silverstone. Il passo gara della sua Red Bull a Valencia è stato semplicemente assurdo. Sebastian ci ha dato venti secondi di distacco in poco più di dieci tornate. Assurdo…”.

Ridiculous ripete un Lewis notevolmente pessimista, l’unico spiraglio di luce sono gli sviluppi previsti per il Gran Premio di casa: “Avremo altri aggiornamenti per questa gara, la macchina si è comportata bene al simulatore. Sono abbastanza fiducioso, magari possiamo avvicinare Vettel, anche se è davvero difficile pensare di stargli davanti”.

Pessimsimo, realismo, paura pretattica? Dopo otto gare che hanno quasi rasentato la lotteria con manipoli di piloti racchiusi in due decimi, un dominio netto della Red Bull rappresenterebbe un ritorno al 2011 che stonerebbe eccome con il livellamento generale delle prestazioni visto quest’anno.

Almeno questa è la speranza “statistica” a cui si aggrappano un po’ tutti quelli che vogliono esorcizzare a tutti i costi lo spauracchio del ritorno prepotente della Invincibile Armata bibitara.

21 Commenti

  • Ragazzi parliamoci chiaro, se Sebastian Vettel non avesse avuto il problema al motore, sono strasicuro che il ritmo rimaneva invariato fino alla fine.
    la sua monoposto era perfetta..meno male che si è fritta da sola!

  • vedorosso77

    Non vi preocupate se Vettel vola, perchè tanto Massa farà un’altra delle sue “frittate” e farà entrare la safety car….regalandoci altre emozioni!!!!

  • Per rispondere a coloro che vedono un Vettel stratosferico:

    Esaminando il secondo stint di gara fra Vettel – Grosjean ed Alonso abbiamo questi risultati:

    Vettel:
    18 1:44.555
    19 1:44.690
    20 1:45.008
    21 1:44.832
    22 1:44.988
    23 1:44.644
    24 1:44.611
    25 1:44.707
    26 1:44.998
    27 1:45.328
    28 1:46.162

    Grosjean:
    18 1:46.286
    19 1:45.883
    20 1:45.310
    21 1:45.767
    22 1:45.338
    23 1:45.018
    24 1:44.722
    25 1:44.451
    26 1:44.695
    27 1:44.148

    Alonso:
    17 1:47.037
    18 1:47.678
    19 1:47.301
    20 1:45.797
    21 1:45.573
    22 1:46.224
    23 1:45.669
    24 1:45.539
    25 1:45.313
    26 1:45.437
    27 1:45.176

    Come potete notare questo famoso distacco è valido solo nei primi giri dello stint ma nei giri dal 24 in poi Vettel ha aumentato progressivamente i tempi e poichè non credo che si tratti già di avvisaglie di avaria, sono orientato ad un precoce logorio delle gomme che non c’è stato nè per Alonso, nè, tantomeno per Grosjean.

    Che Brawn abbia ragione?

    • si ma ci sono 6 giri per ogni stint in cui Vettel vola e se in quei giri ti da 5 decimi a giro sei fritto

    • Attenzione però…hai controllato se tutti e tre partivano da gomme nuove al 18esimo giro?

      Ad ogni modo nulla da aggiungere…un ritmo semplicemente indiavolato…e se gli ultimi giri perdeva qualcosa, i primi guadagnava un mare..

      • Il punto non è se perdeva o meno negli ultimi giri, quanto il fatto che Vettel è andato man mano peggiorando, mentre sia Alonso che Grosjean hanno migliorato costantemente fino all’ultimo giro e se non fosse intervenuta la SC forse avrebbero continuato ancora, mentre Vettel sarebbe stato comunque costretto a sostituire le gomme magari con una sosta in più e con l’incognita del rendimento delle gomme più dure.

        Imho, è il risultato di scelte diverse sull’assetto della vettura. Se avete qualche immagine vi invito a vedere quanto è alta al posteriore la RB8. Un assetto diverso che si è tradotto anche in una diversa gestione delle gomme.

  • piu’ che devastante il passo di vettel sembrava una chiavica quello di hamilton, grosjean beccava non piu’ di 3-5 decimi da vettel e anche alonso non era lontano, vediamo a silverstone su una vera pista se vettel domina anche li’ allora diventa il grande favorito sempre che arrivi al traguardo

  • hamilton fa benissimo ad essere preoccupato..il passo imposto da vettel era devastante…nemmeno la rb7 in gara mostro mai un tale potenziale….!!!!!!

  • brawn dice non è detto che dominano hamilton dice il contrario chi cxi capisce nulla

  • mah quest anno abbiamo visto ke nn conta poi tanto la macchina ma le temperature ke fanno lavorare le gomme.a silverstone farà freddo quindi io vedo mclaren ferrari e mercedes competitivi.

  • Bisogna vedere se il problema di affidabilità avuto da vettel non li costrongerà a rivedere qualcosa…..

  • e ma nn è sempre festa cavallino!!!

  • se la ferrari nn fa quel salto di qlità siamo nella cacca!

  • CavallinoRampante

    Io direi anche “Attenti all’alternatore di Vettel”

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!