Qualifiche Silverstone, RB in forma ma per loro 2° e 4° posto

7 luglio 2012 17:06 Scritto da: Diego Mandolfo

In molti puntavano sugli assi nella manica delle Red Bull e delle nuove diavolerie al retrotreno, made in Newey, e invece il leader della Classifica l’ha spuntata. La Pole position del British Gran Prix se l’è aggiudicata Fernando Alonso su Ferrari. Staccato di pochissimo un redivivo Mark Webber (solo 47 millesimo il suo distacco dall’asturiano della Rossa), che qui a Silverstone ha provato a fare la parte del Vettel, che si deve invece accontentare del quarto posto in griglia. Seb è a quasi mezzo secondo dalla Pole. Terzo quel vecchio e inossidabile “uomo della pioggia” che è Michael Shumacher.

Le Red Bull, che qui a Silverstone sfoggiano una bellissima livrea con decine di migliaia di foto di appassionati che hanno contribuito alla raccolta fondi di Wings for Life, confermano quindi lo stato di forma, ma non riescono a stare davanti a tutti. Sono state tre manche di Qualifica tribolate e bagnate. L’Inghilterra sta vivendo l’estate più fredda e piovosa dell’ultimo decennio. E così piloti e team, sina dalle prime sessioni di Prove Libere, hanno dovuto fare i conti con la pioggia. Precipitazioni che sono divenute battenti, quest’oggi, costringendo così la direzione gara a interrompere le Qualifiche a poco più di 6 minuti dalla fine della Q2. Alla ripresa, poco dopo le 15 locali, i piloti hanno aggredito letteralmente la pista, che andava asciugandosi, così da garantirsi l’ingresso in top ten. Qui è squillato un primo campanello d’allarme per i tori volanti. Soprattutto per Vettel, che ha staccato l’ultimo pass disponibile per accedere alla Q3, 10mo il suo tempo in Q2.

Quindi la terza sessione, che si è decisa durante l’ultimo giro d’orologio. Spettatori e appassionati hanno potuto apprezzare le doti di guida di ogni singolo pilota. Tutti infatti lottavano per trovare grip e velocità, cercando di vitare l’aquaplaning nelle zone ancora colme d’acqua, ma tentando anche di non perdere il controllo della vettura. Così ha fatto Webber, che ha avuto per qualche istante la Pole in mano. Poi Alonso ha piazzato il giro decisivo. L’australiano partirà così accanto allo spagnolo in prima fila. Vettel fianco a fianco al suo connazionale in seconda fila.

5 Commenti

  • Chissà se il dog Webber farà strada al suo “compagno” di team…
    arriverà un ordine dall’alto (HELMUT MARKO) che farà sentire la sua voce?!
    Scherzi a parte, gli avversari più temibili sono loro, gli uomini della RedBull, è un grande team e sicuramente darà filo da torcere alla Ferrari superstite di Fernando Alonso, che dopo due anni ritrova il gradino più alto in una qualifica azzardata e dettata dalla situazione meteorologica di Silverstone, un voto bassissimo quest’ultimo lo merita! un bel 2..ma come con tutti i soldi che intascano non sono in grado di coprire questo tracciato con asfalto drenante?! ma che orrore quando piove a Silverstone!

  • cm dice Horner “Alonso ha culo” ed il popolo ferrarista gli risponde “nasconditi”

  • meno male che il 2^ è di Webber, così Horner e Marco avranno mal de panza!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!