Hamilton festeggia le 100 gare in Formula 1

19 luglio 2012 07:30 Scritto da: Andrea Facchinetti

Certo non arriverà entro domenica la firma sul rinnovo del contratto in McLaren, ma Lewis Hamilton avrà motivo di festeggiare ugualmente e ricordare il prossimo GP di Germania. La gara che si disputerà ad Hockenheim, infatti, sarà la gara numero 100 del Campione del Mondo 2008 in Formula 1, tutte disputate al volante di una McLaren.

Già 100 corse sono passate dal suo debutto in Australia nel 2007, a fianco del due volte Campione del Mondo in carica Fernando Alonso, al quale si è presentato senza timori come rookie, supportato anche dal team che lo ha cresciuto nel proprio vivaio sin dall’età di 12 anni. Un inizio da urlo, il migliore di sempre per un debuttante: 9 podi nelle prime 9 gare, conditi da due successi, uno in Canada in un GP condizionato dalle continue interruzioni, e uno di prepotenza ad Indianapolis, resistendo fermamente agli attacchi di un Alonso nervoso per la performance del rivale.

Arriva a due appuntamenti dal termine in testa al campionato, avendo vinto anche in Ungheria e in Giappone, sotto il diluvio. In Cina viene tradito dal muretto e dalle gomme, che lo porteranno a commettere il famoso errore in ingresso di corsia box, mentre in Brasile la foga che lo contraddistinguerà nel futuro, gli rende inutile una bella rimonta dal fondo, vedendosi sfumare così il titolo al debutto per un solo punto.

L’occasione per la rivincita si ripresenta subito l’anno dopo: vince subito in Australia, sbanca Monaco, trionfa sotto l’acqua a Silverstone e rimonta di superiorità in Germania. Ci sarebbe da aggiungere la vittoria a Spa, ma Lewis viene penalizzato (così come gli era successo in Francia) dopo un duello con Raikkonen. Torna di nuovo in Cina da leader del campionato, come se il destino avesse offerto la seconda possibilità ad Hamilton, che stavolta non spreca: la vittoria a Shanghai gli permette di tornare in Brasile con ancora 7 punti di vantaggio sul rivale per l’iride, nell’occasione Massa. La gara parte con qualche difficoltà e si complica con l’arrivare della pioggia, con Hamilton che rivede ad un passo i fantasmi dell’anno precedente. Invece, come solo nei film, Lewis raggiunge all’ultima curva quel quinto posto che gli vale il titolo, diventando il più giovane di sempre (prima dei successi di Vettel) a laurearsi Campione del Mondo.

Il 2009 lo vede ai nastri di partenza con il numero 1 stampato sul musetto, ma il radicale cambiamento tecnico delle vetture non permette a Lewis di avere tra le mani una vettura competitiva, nonostante le due splendide vittorie in Ungheria e a Singapore. Un anno difficile, dove Lewis dimostra però il suo valore, combattendo con il coltello tra i denti anche per un sedicesimo posto. Da ricordare le prestazioni in Australia (con conseguente scandalo post gara), Europa e Brasile, dove giunge sul podio dopo una rimonta dalla diciottesima posizione.

L’anno successivo è amaro: Hamilton arriva a giocarsi il titolo fino ad Abu Dhabi grazie alla matematica, dopo essere stato in testa al campionato fino al GP del Belgio. L’involuzione della vettura nel finale di stagione, condita dagli incidenti di Barcellona, Monza e Singapore, estromettono di fatto l’inglese dalla lotta per il titolo in Brasile. Il 2011 è la peggiore stagione di Lewis: commette errori, prende penalità e fa incidenti a volontà. Poche le 3 vittorie stagionali (Cina, Germania e Abu Dhabi) per poterlo vedere veramente in lotta per un titolo mai messo in discussione da Vettel.

Quest’anno, la McLaren ha offerto ad Hamilton una vettura competitiva sin da subito, ma le circostanze sfavorevoli non lo hanno visto raccogliere quanto potenzialmente poteva. La vittoria tutta grinta di Montreal lo ha rilanciato soprattutto dal punto di vista del morale, ma le recenti deludenti prestazioni lo hanno fatto scivolare lontano dalla vetta, occupata al momento da Alonso. La prossima gara sarà importante anche per il futuro stagionale di Hamilton: il team porterà massicci aggiornamenti per permettere a Hamilton di tornare a lottare per la vittoria.

Il palmares dell’anglocaraibico è piuttusto ricco per un pilota che ha disputato 99 gare: 1 titolo mondiale, 18 vittorie, 21 Pole Position, 46 podi e 11 Giri veloci, ma l’impressione è che Lewis abbia raccolto meno del reale valore mostrato in questi primi 6 anni di Formula 1. 99 Gran Premi disputati tutti con la McLaren: l’augurio dei tifosi, oltre a festeggiare doppiamente domenica, è di vedere almeno altri 100 GP sotto l’ala protettiva del team di Woking, grazie a quel rinnovo di contratto che li sta tenendo tutti con il fiato sospeso.

27 Commenti

  • Caro Peppe, riguardo la Spy-Story era Alonso a scambiarsi le mail con De La Rosa e non Hamilton. Quanto al crash-gate Briatore è stato riconosciuto colpevole e perciò è stato squalificato per 5 anni, lo stesso Piquet ha ammesso che si era trattato di una situazione studiata a tavolino prima del GP. Alonso sapeva eccome. Riguardo a Valencia 2010: Hamilton ha superato la safety-car ma non ha commesso alcuna manovra pericolosa, neanche lontanamente paragonabile al fatto di mandare deliberatamente contro il muro un pilota in un Gp cittadino. In più Hamilton è stato sanzionato per quell’episodio con un drive through. Si può dire che è stato sanzionato tardi, però sono i commissari a decidere le sanzioni in gara, quindi nessun coinvolgimento nè della FIA nè di Ecclestone. Riguardo ai presunti favoritismi in McLaren per Hamilton, ovviamente ognuno può dire ciò che vuole, ma la storia dice che fino alla gara numero 12 su 18 quindi per 2/3 della stagione 2007 il team McLaren aveva puntato tutto su Alonso (vedi il Gp di Montecarlo e quello di Budapest) a discapito di Hamilton. Di “travi” nella carriera di Hamilton non ce ne sono, in quella di Alonso invece…

    • Alonso sapeva del crash-gate? Se hai prove comunicale qui: Contact the FIA

      FEDERATION INTERNATIONALE DE L’AUTOMOBILE
      8, Place de la Concorde
      75008 Paris
      France
      Telephone: +33 1 43 12 44 55
      Facsimile: +33 1 43 12 44 66

      Services Administratifs / Administration :

      2, Chemin de Blandonnet
      1215 Genève 15
      Suisse / Switzerland
      Telephone: +41 22 544 44 00
      Facsimile: +41 22 544 44 50 (Sport)
      Facsimile: +41 22 544 45 50 (Tourisme et Automobile)

      Altrimenti stai diffamando, occhio!

      • Mi puoi sempre denunciare tu se ti va o se ti senti offeso;)
        Comunque Piquet Jr. ha ammesso che il crash-gate era stato organizzato dal team Renault. Quando si parla di team Renault 2008 è ovvio che si parli anche di Alonso, che di quel team era pilota. Il fatto che non sia stato punito non significa che non ne sapesse niente, ma solo che non hanno creduto integralmente alla versione di Nelson Piquet. Quanto alla Spy-Story addirittura li fu lo stesso Alonso ad ammettere il proprio coinvolgimento diretto, ma non fu sanzionato solo perchè aveva “collaborato”. In sostanza prima ha fatto il furbo, poi la spia e se la cavò con una pacca sulla spalla. Alonso è un pilota fortissimo, anzi di più, però è storia (e non fantasia) che lui sia stato coinvolto direttamente in tutti gli scandali recenti della F1. Per cui il mio giudizio sulla persona di Alonso è decisamente scadente. Poi è ovvio che il mio giudizio, essendo personale, può non essere condiviso e anzi considerato carta straccia, però i fatti di cui ho parlato sono assolutamente noti e reali. Nessuna diffamazione, nessuna calunnia, nessuna congettura, ma solo fatti realmente accaduti…

      • Ecco perché ce l’hai tanto con lui! Doveva andare a fondo con la McLaren durante la spy-story, dì la verità!

        Io preferisco parlare di quello che succede in pista, le dietrologie le lascio ad altri.

        Cmq, il topic erano i 100 GP di LH, sei tu che ci hai voluto infilare per forza una frecciatina contro Alonso, mi sembri un po’ ossessionato…

      • Non sono ossessionato, solo un po’ seccato visto che c’è chi dice ancora che Hamilton è il protetto della FIA, che è il pilota più aiutato di sempre etc…
        Queste storie mi danno leggermente fastidio visto che vengono raccontate da chi esalta un pilota che nella sua carriera ha fatto cose spregevoli e contrarie allo spirito dello sport. Per me la storia possiamo chiuderla anche qui.

      • Sarà, ma non leggo esaltazioni di Alonso nei commenti a questo articolo…

      • PS: Il team Renault fu squalificato per 2 anni (con la condizionale) mentre i due piloti non furono condannati. Quindi se guardiamo le condanne, possiamo dire allegramente che neanche Piquet Jr. sapesse niente.

      • Ovviamente Piquet Jr. ha usufruito del tipico atteggiamento anglosassone del “tu collabori e non ti facciamo niente”, proprio come Alonso e De La Rosa nel 2007…

      • Cmq, se fosse davvero che Alonso sapesse tutto del crash-gate, dovresti ringraziarlo perché ha generato il caos che ha impedito a Felipe di fare un buon risultato in quella gara che stava dominando.

        Chissà , magari Massa vinceva quel GP e ad Interlagos ci arrivava già campione del Mondo.

        Non pensi quadrimensionalmente, non tutti i mali vengono per nuocere come puoi vedere.

      • Assolutamente, è certo (e non scherzo) che senza crash-gate Hamilton il titolo non lo avrebbe vinto. Però Hamilton ha tratto vantaggio inconsapevolmente, a differenza di Alonso.

  • Lewis Hamilton è di sicuro un top driver, è veloce, sul giro secco è molto veloce, ma…
    Ma è tutto oro ciò che luccica? No!
    Ha dalla sua una certa benevolenza di un tipetto di nome Bernie, che nel 2007 ebbe a dire che Kimi è un gran pilota, ma trova molto più comunicativo Hamilton e che lo trova più simpatico.
    Spesso abbiamo avuto il sospetto che il ragazzino sia stato appunto “aiutato” in situazioni fumose, dubbie, per essere magnanimi.
    Inoltre in pista non ha molta familiarità con la gestione delle gomme, sia con le Bridgestone prima che con le Pirelli poi.
    Non mi pare che con i colleghi in gara sia mai stato molto corretto, il povero Massa ne sa qualcosa.
    Il grande Kaiser lo scorso anno gli diede filo da torcere a Monza, comportandosi un po come fa lui, cioé cambiando spesso traiettoria, ma lui devo dire non si è lamentato e come poteva visti i suoi precedenti?
    Poi il suo atteggiamento da rock star con medio alzato di questi ultimi giorni non mi pare sia molto da sportivo,
    Button lo scorso anno gli ha dato una dura lezione, ma quest’anno pare sia un’altra storia.
    Avrete di certo capito che non lo trovo simpatico, ma do atto che il pilota c’è, solo che penso abbia molte lacune che dimostrano il suo non essere un mostro sacro completo.
    Cmq auguri, spero possa festeggiare con la bella Nicole il terzo posto che gli auguro, ma per me solo e sempre FORZA FERRARI!

    • Se parliamo di situazioni dubbie e fumose allora mi sa che dovremmo guardare nel box di un altro pilota coinvolto in situazioni come Spy-Story e Crash-Gate e che non è mai stato sanzionato a differenza di tutte le altre persone coinvolte. Si può non amare Hamilton, si può anche dire che non è un pilota forte, però dire che è sempre quello più aiutato mi sa tanto di poca obiettività. Come dire, si guarda la pagliuzza nell’occhio degli altri e non la trave nel proprio;)

      • La cosa buffa è che senza il crash-gate, con conseguente caos nel box Ferrari, forse Hamilton non sarebbe riuscito a vincere il suo mondiale!

        Strani i casi della vita a volte… 😉

      • Occhio,però,perché mi pare che della faccenda della spy story anche hamilton sapesse qualcosa e anche lui è stato graziato purchè rivelasse certe informazioni,perciò lasciamo perdere.Passiamo al crash-gate.Secondo te briatore e company avevano deciso tutto prima dell’inizio della gara?Secondo te alonso sapeva che iN un dato momento piquet sarebbe andato a muro per fare entrare la safety car? Io direi di no.E’ evidente che abbia saputo la cosa prima di tutti noi,ma non vuol dire che fosse coinvolto.Io sinceramente non credo che avrebbero rischiato tutto questo casino per quella che in fondo era solo una vittoria in una stagione anonima,di sicuro non lui,che in quel mondiale non si giocava nulla.Poi che hamilton abbia avuto qualche aiutino non è sbagliato ma questo in fondo è normale.Come è normale che il team si sia schierato tutto dalla sua parte quando si sono resi conto che forse quell’anno anzichè vincere con uno spagnolo appena arrivato potevano vincere con un inglese cresciuto nel loro giardino di casa,ma questa è una cosa sempre accaduta nei team inglesi(Piquet senior ne sa qualcosa).Poi se vogliamo proprio parlare di travi,che mi dici di Valencia 2010?A mio parere quella è stata una situazione ben più pericolosa del “crash-gate” e la volontarietà del pilota c’era tutta.
        Facciamo finta di non vederci le travi a vicenda e teniamoci le pagliuzze che è meglio,senno’ non se ne esce più.

      • Quale trave scusa?
        Non ci nascondiamo dietro ad un dito dai!
        Hamilton non ha a che fare con il crash-gate, di sicuro, ma di aiuti dalla fia, dai commissari e da bernie ne ha avuti come se piovesse, cambi di direzione non puniti, incidenti, per ultimo la pole di barcellona col serbatoio vuoto, ma con la possibilità di fare il gp, ma ti sembra serio? E Poi sempre a lui, come il tiro a bersaglio con il povero Massa, per questo mai punito severamente.
        Tifare per uno sportivo va bene, ma le fette di prosciutto sugli occhi mai e questo lo dico per primo a me stesso, tifoso sfegatato della Rossa, ma quando fanno cazzate sono il primo ad incazzarmi, come per la ruota di Irvine, assurda, o il crash nel 97 tra il Kaiser e Villeneuve, una gran m…ta, giustamente punita!
        Ma Hamilton queste cazzate le fa, eccome, e se fosse stato adeguatamente punito, non le avrebbe più fatte, o almeno, non così spesso.

  • 100 gare?

    Mi sembra ieri quando corse la sua ultima gara in GP2 (vincendola con una rimonta da antologia) per poi approdare in F1.

    Comunque un eccellente pilota con una carriera, seppur relativamente breve, già da grande campione!

    Spero che domenica possa festeggiare con un secondo posto, alle spalle di Alonso! :-)

    • anche io come te ho quel bellissimo ricordo di quella bellissima gara disputata da Lewis, una sua strepitosa rimonta, con tanti sorpassi divertenti e spettacolari, proprio in quella occasione dissi a mio padre: papà questo pilota un giorno diventerà famoso e vittorioso, uno che la Ferrari farebbe molto comodo, ma che è impossibile perchè è legato saldamente con la McLaren..e mio padre rispose… eeeee chi te l’ha ritt… che in napoletano significa chi te l’ha detta sta notizia scoop…aahhah
      comunque oggi Hamilton festeggia giustamente la sua 100esima gara, spero tanto che arrivi al podio, dietro a Fernando ma a podio!
      AUGURI LUIGI’!

  • Son già passati 6 anni?!!!
    Sembrava ieri quando col tuo casco giallo canarino, facevi quello che volevi con la tua amata Mclaren.
    Grande grinta, grande cuore, grande carattere, hai raccolto tanto a volte tutto forse troppo nei tuoi 2 primi anni di carriera, e adesso in confronto queste ultime 2 stagioni sembrano deludenti per un pilota del tuo calibro, ma non lo devono essere perchè il talento c’è e si vede costantemente.
    Se non ci fosse stata la red-bull, e la parentesi bar, forse assieme al tuo nemico-amico Alonso, potevate contare 6 titoli piloti, ma un campione non lo si giudica solo dalle statistiche…

  • Ferrarista Sfegatato

    Grandissimo pilota … e ha dei numeri ottimi considerando che corre solo da 6 anni e ha ancora tanti anni di corse davanti … AUGURI LEWIS !

  • spero che tu possa festeggiare con una vittoria ma sarebbe troppo bello !!
    ps certo che hamilton ha raccolto meno di quello che merita il suo talento…ma per vincere ti devi confrontare con grandi avversari ma soprattutto devi capitare al posto giusto..nel momento giusto(vettel alla red bull con newey)

  • il mio miglor nemico….. :))) auguri luigino :))

  • 100 gp e non sentirli, come passa il tempo, un tempo ricco di EMOZIONI e tante AMAREZZE.
    Emozioni come quella sera del 2 Novembre 2008 in cui sei arrivato in cima al mondo e che ti fanno capire come sia bello questo sport.
    Grazie LEWIS altri 100 di questi giorni.

  • Caro nemico… Ti rispetto, ti stimo e spero di averti come avversario per mille gare ancora perchè sei un grandissimo pilota

  • Numeri impressionanti! Peccato che vesta i colori sbagliati… (per me, ovviamente!) :)

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!