Sorpresa Lotus: in Germania con il doppio Drs

20 luglio 2012 11:47 Scritto da: Antonino Rendina

Hai capito la banda Boullier?! Prima rumours, di fonte inglese, e poi quasi certezza. La Lotus nel primo turno di prove libere ad Hockenheim ha provato un Drs-Duct in stile Mercedes Gp.

Visto e considerato che grandi sviluppi erano attesi dalla McLaren, si può parlare di una vera e propria sorpresa, dato che a rubare la scena – in una sessione di prove piuttosto piatta – è stata l’anglofrancesina di Enstone.

A quanto pare il doppio Drs per la monoposto di Raikkonen e Grosjean era in cantiere da un bel po’, precisamente da aprile, ovvero dal trionfo a Shanghai della Mercedes. La Lotus è la prima squadra a “ispirarsi” di fatto al diabolico sistema ingegnato dal quel volpone di Ross Brawn.

Anche se, a quanto pare, il doppio Drs della E20 funziona in modo sostanzialmente diverso da quello della W03. Il sistema ideato da James Allison riprende il concetto base di sfruttare l’apetura dell’ala mobile ma dovrebbe interessare i flussi d’aria inerenti all’ala posteriore.

Un “ritorno alle origini” quindi, con protagonista l’alettone posteriore che oltre ad essere mobile è anche “soffiato”. In modo da avere un F-Duct in grado di far stallare ancora di più l’ala e consentire un notevole incremento della velocità massima.

Più che un Drs-Duct questo dispotivo è a tutti gli effetti un double-Drs. Vedremo se la “Black and Gold” farà il vuoto sui rettilinei di Hockenheim. Peccato per loro che non si corra più sul vecchio tracciato, vien da pensare…

7 Commenti

  • Comunque è logico che la Lotus abbia sviluppato per prima questo sistema, che principalmente fornisce un vantaggio in qualifica. Se funzionasse per benino la Lotus farebbe un bel balzo in avanti, visto che la bestia nera della lotus rimane la qualifica.

  • Avevo letto da omnicorse che la Lotus aveva un F-duct all’anteriore. Guardando le foto pero’ non c’era nessun buco sul musetto. Ed ecco che finalmente al posteriore si vede chiaramente un sistema F-duct all’ala posteriore del tutto simile a quello mercedes. Come avevo gia’ detto, la Mercedes ha due sistemi distinti e separati uno all’anteriore che comunque ha un altra funzione (pulire i flussi dalle turbolenze) e uno al posteriore del tutto simile a quello Renault, che ha rispolverato due prese d’aria sull’airbox simili a quelle usate con il classico f-duct.

    Adesso c’è la conferma che tutto quel sistema complesso e Mercedes collegato all’anteriore era solo pura fantasia. In realta’ funziona tutto dietro, ne sono quasi certo…
    Anche perche’ ho visto dei sistemi gia’ provati da Mclaren Sauber e anche Ferrari che nella gara precedente ha girato con strani sensori posti sulle paratie.
    Secondo me da qui a fine campionato molti avranno questo sistema, quasi certo Sauber Ferrari e Mclaren.
    Ma vedremo se la FIA vietera’ questo sistema visto che la RBR mi pare sia indietro da questo punto di vista.

  • nessuno ha i dati dello speed trap?

  • Ferrarista Sfegatato

    ma non l’aveva adottato anche la ferrari a barcellona il famoso W-DUCT ?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!