L’eterna rincorsa di Stoccarda: “Ci manca mezzo secondo”

25 luglio 2012 11:27 Scritto da: Antonino Rendina

Il Gp di Cina è la “tana salva tutti” della Mercedes Gp e dei suoi uomini. Una vittoria che ha alleggerito la pressione su una scuderia che da tre anni insegue soltanto, vivacchiando in posizioni di rincalzo che mal si sposano con le originarie ambizioni della “Stella a tre punte”.

Norbert Haug, responsabile dell’attività sportiva della Mercedes (di fatto vice team principal della squadra) con sincerità ha ammesso: “Le ultime gare sono state la dimostrazione di cosa ci manca ancora rispetto ai primi della griglia. Dobbiamo recuperare mezzo secondo, nel team ne sono tutti a conoscenza e stiamo lavorando duramente per chiudere il gap nella seconda parte di stagione”

Il rischio, nemmeno tanto remoto, è quello di finire quinti in campionato. Sarebbe il risultato peggiore per la “nuova” Mercedes nonchè poca roba per una squadra che, almeno a motori spenti, ogni anno viene considerata una big. E la classifica non entusiasma. La Mercedes Gp (5°, 105 punti) è lontanuccia dalla Lotus (159 punti) e deve guardarsi le spalle da una Sauber (80 punti) che in gara appare ormai molto più brillante.

Note positive al giro di boa sono, oltre la bellissima vittoria di Nico Rosberg a Shanghai, la pole di Michael Schumacher a Montecarlo e il terzo posto dello stesso kaiser a Valencia:

“Qualcosa abbiamo ottenuto, la vittoria di Nico in Cina così come il secondo posto a Monaco. Ma anche la soddisfazione per essere stati i più veloci in qualifica a Montecarlo e il podio di Michael a Valencia. Ma c’è ancora molto da fare. Adesso andiamo all’Hungaroring sperando che l’usura degli pneumatici non ci condanni nuovamente. Ma il disegno della pista si addice abbastanza bene alla nostra monoposto. Speriamo bene” così chiude Haug che spera in un risultato positivo prima della pausa estiva.

15 Commenti

  • mezzo secondo é ottimistico…cioè a fine gara se fai il distacco accumolato diviso il numero di giri ti può risultare anche mezzo secondo, però non é sufficiente a parer mio. nelle ultime 2 gare ho notato che la Mercedes oltre ai soliti problemi di usura gomme ha difficoltà a serbatoi pieni in cui non riesce a stare al passo coi primi…a vettura scarica a parità di gomme riesce ad eguagliare i tempi dei primi e con gomme fresche ovviamente risulta più. veloce. il guaio é che a parità di condizioni é sempre più lenta.

  • Mah, io non vorrei dire ma i tempi sono ormai maturi e la domanda ai suoi difensori sorge spontanea: che ne è di Aldo Costa? E soprattutto che ne è di quel talento incompreso che è stato mandato via dalla Ferrari con totale “mancanza di stile”(cit.) e che prometteva scintille alla Mercedes? Se è vero come dicevano queste persone che Costa non era il principale responsabile degli insuccessi della Ferrari, come mai continua a non “sbocciare” neppure fra i tedeschi? Tutto quello che vedono i miei occhi è che la Ferrari si è liberata di Costa ed in meno di un anno è riuscita a tornare ai vertici, ma soprattutto ha imparato ad affrontare gli errori di progettazione. Come lo scorso anno, anche quest’anno la macchina è nata male, seppur da un progetto totalmente nuovo (ed era ora): per caso la Ferrari sarebbe riuscita all’odierno recupero con Costa ancora fra le palle? Non lo so: seppure la mia idea sia ben chiara, gradirei sentire l’opinone di quelli che all’epoca lo difendevano, sparando addosso a chi ne parlava male …

  • WBrawnSchumy

    Sul Giro Secco la Mercedes cè! Il problema è l’usura in gara, Ha 3 anni che Portano Vetture Che Mangiano le gomme dopo pochi giri, il che mi fa pensare Ma COme può essere? in 3 anni non risolvere il primo problema da risolvere, il consumo gomme. O Ci Sono o Ci Fanno.! Illuminatemi non Comprendo Propio, uno Come Brawn Dovrebbe Dominare avere l’intelletto giusto per sapere la via.

  • La vettura di per sè non è così male (a parte l’orrendissima estetica) perchè sia nelle prove libere, che nelle qualifiche, con almeno un pilota risultano nelle prime posizioni.

    Il problema principale è la gara, unico evento dove vengono assegnati punti mondiale.

    Sicuramente la gestione degli pneumatici è la principale causa della loro debacle ma credo che sia anche la possibilità di utilizzare il loro sistema F-Duct passivo SOLO nella zona DRS e in SCIA all’avversario.

    Ecco così spiegata la differenza tra prove libere/qualifiche e la gara.

  • marinaschumi

    nella mia logica :
    chiedere “mezzo secondo in più”
    se poi ne perdi 20 per fare un pit stop in più rispetto a tutte o quasi tutte le altre macchine

    che vantaggio ti può dare :
    correre correre e poi trovarti al box “a perdere” tutto quello che puoi aver guadagnato in velocità pura
    per cambiare le gomme che sembra si sbrindellano solo sulla Mercedes A m g (alias auto mangia gomme)

  • la mercedes e’ la delusione dell’anno, certo hanno vinto il primo gp ma poi escludendo l’atipica corsa monegasca hanno svolto il ruolo dei comprimari, sull’arrivo di costa sono d’accordo con john ci vuole ben altro per competere con gli altri

  • A me pare che oltre al progetto sia stato carente anche lo sviluppo. Il consumo delle gomme è sempre critico ed anche il distacco dai primi pare sia aumentato da inizio stagione. Forse su piste più favorevoli torneranno a farsi notare (monza), ma gli altri non stanno fermi a guardare!

  • spero non facciano come la bmw che credevano di dominare e poi fecero un buco nell acqua mollando tra l altro

    • Be’ la BMW-Sauber anche se lentamente, stava progredendo,sopratutto con Kubica;poi però è arrivato il 2009 e con tutti quei cambiamenti il team si è perso in un bicchiere d’acqua.Peccato perchè se avessero avuto la pazienza di aspettare un paio di stagioni,vista la machina che Peter Sauber ha messo in campo quest’anno,col supporto di BMW avrebbero potuto fare bene, secondo me.Non dimenticare che la BMW è stato l’unico motorista a tenere per l’ultima volta a galla la Williams ai tempi di Schumacher.

  • simonemontella

    a me dispiace solo per shumy in quanto un suo ritorno in f1 con conseguente ritorno alla vittoria del mondiale sarebbe stato davvero entusiasmante…purtr x lui la scuderia non vale niente…e mi sa che fino alla fine visti i risultati deludenti…sarà lui stesso a dire..CIAO RAGAZZI IO ME NE VADO…cmq forza hamilton!!!!

  • Credo che la colpa stia nel metodo. è un team completamente tedesco, per cui il modus operandi è quadrato, qualunque situazione si incontri. Temo siano poco propensi ai lampi di genio, alle iniziative “personali” e con l’arrivo di Costa non hanno sicuramente progredito in questo campo

  • credo prorio che a Budapest avranno i soliti problemi di consumo delle gomme. a meno che non abbiano modificato sostanzialmente la macchina in una sola settimana…..

    • Temo anche io.
      La Mercedes partì rilevando nel 2010 la scuderia campione del mondo. Nei primi grna premi era intorno a mezzo secondo dai primi. Poi li distacco salì a un secondo pieno. Nel 2011 più o meno sono rimasti lì. Ad inizio anno pareva che in prova avessero trovato il modo di andare molto forte, ma continuavano ad avere problemi col consumo delle gomme in gara. La situazione non sta migliorando granchè.
      Io non mi sorprenderei se a Stoccarda qualcuno volesse staccare la spina.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!