Domenicali: “Massa sa cosa deve fare per rimanere”

16 agosto 2012 17:19 Scritto da: Giacomo Rauli

La rosa dei pretendenti al secondo, agognatissimo, sedile in Ferrari si è – in questi mesi – “spogliata” sempre più, rimanendo praticamente con uno, massimo due petali.

Questi due petali rappresentano gli ultimi, anzi le ultime opzioni tra cui, il vertice del Cavallino, dovrà scegliere per avere il nome di chi affiancherà, nella prossima stagione, Fernando Alonso.

Pochi giorni fa, su Autosprint, Button s’è praticamente autoescluso dalla corsa al sedile della Rossa, rinunciandovi a “causa” della grande capacità dell’asturiano di porre l’intera squadra attorno a sè. L’inglese, in crisi di risultati in questo 2012, sarebbe stato un perfetto secondo pilota, sia per il Mondiale Costruttori che per l’eventuale corsa al titolo Piloti, essendo già stato iridato nel 2009 ed essendo abituato a battagliare con Hamilton, uscendone vincitore non proprio di rado, anzi.

Chi sono, dunque, questi due petali? Uno è sempre Sergio Perez, perchè è un pilota del Cavallino, perchè ha mostrato grande velocità e maturità già al secondo anno in F1, perchè è sotto contratto con Sauber, la quale è cliente dei V8 di Maranello, per cui non avrebbero problemi a lasciare che il messicano torni alla casa madre per completare il frontline dei piloti Ferrari.

L’altro è proprio colui che, sino a pochissime settimane fa, era praticamente certo di abbandonare il suo sedile, ovvero Felipe Massa. Le quotazioni del paulista, salgono giorno dopo giorno, anche grazie ai piccoli quanto innegabili segnali di risveglio dati da qualche GP a questa parte. Sia chiaro, ancora non ci siamo. Infatti sia Lotus che McLaren hanno risorpassato la Ferrari nel Mondiale Costruttori, seppur per pochissimi punti.

Credo proprio che Felipe sappia cosa debba fare per potersi meritare la conferma in Ferrari nel 2013” esordisce Stefano Domenicali, Team Manager del Cavallino. “Deve cercare di massimizzare le prestazioni perchè abbiano bisogno di punti: vogliamo infatti attaccare la prima posizione della classifica Costruttori, occupata dalla Red Bull. Per fare ciò abbiamo certamente bisogno di lui“.

Felipe – prosegue Domenicaliha davanti una serie di gare fondamentali, fondamentali per noi e per lui. Noi lavoreremo sodo per dare ai nostri piloti la migliore macchina possibile, cercando di farla progredire per poter puntare ad entrambi i Mondiali. Poi starà a loro saper sfruttare al massimo il materiale e conseguire gli obiettivi prefissati“.

Non proprio un ultimatum, quello di Domenicali nei confronti di Massa, ma è certamente un invito esplicito a fornire le prestazioni desiderate dai vertici Ferrari ed a guadagnarsi la riconferma. Quella riconferma che, si spera, non debba arrivare esclusivamente per mancanza di alternative credibili.

34 Commenti

  • … Massa sicuramente non correrà nel 2014 in Ferrari. Questo è sicuro! Ma molto probabilmente – causa sedili congelati nella maggior parte dei casi per il 2013 – sarà in Ferrari ancora 1 anno. Io personalmente spero che lasci posto ad altri. Come guida non mi ha mai entusiasmato ed adesso è davvero lento. Si pensi che in qualifica perde 10-0 con Alonso che, per carità, è un fenomeno, però…. non gli è stato davanti neppure nel WE più storto, per non parlare poi delle gare!Io confido in Perez ..per il 2014.

  • alexander brandner

    il contratto di felipe scadrà quest’anno e l’opzione di rinnovo è scaduta il 31 luglio.
    l’opzione di rinnovo vuol dire che il medesimo contratto in ogni sua virgola viene rinnovato anche per il 2013.
    se Massa farà il miracolo e le prossime gare sarà veloce e costante allora la Ferrari forse gli farà un nuovo contratto(probabilmente solo di 1 anno e con un ingaggio molto ridotto,ecc,ecc) se non farà i risultati invece andrà direttamente a casa.

    • Esatto, ed in tutto questo c’è una logica, perchè è ovvio che la F2012, non si adatta allo stile di guida del brasiliano, ma c’è da scommettere che in Ferrari abbiano capito quali sono i motivi dello scarso rendimento di Felipe.

      Felipe è sempre andato bene sul giro singolo e, sinceramente, mi risulta strano che ora perda 10 a 0 nel confronto con Alonso in qualifica, quindi le ragioni delle sue deifallance sono da ricercare altrove, ma per il prossimo anno, con l’esperienza acquisita, potrebbero risolvere gli attuali problemi, mentre se dovessero avere un altro pilota dovrebbero ricominciare tutto da capo, in questa ottica sarebbe meglio limitare i costi dell’ingaggio e sfruttarli altrove.

  • Come gli piace farsi male……..ma che cavolo ci trovano in Massa??????? Con tutto il rispetto ma sarebbe piu’ motivante anche per Felipe una nuova sfida cosi’sono autolesionisti

  • Beh ragazzi il discorso è semplice, la scelta del pilota per il 2013 dipenderà dai piani della Ferrari per il 2014.

    Se nel 2014 vogliono puntare su un pilota forte (ci credo poco) allora devono trovare un pilota che accetti un contratto di un anno (e vi assicuro che non è così facile). Quindi…al momento chi potrebbe dire si? Proprio Massa, poi? Kovalainen (speriamo di no)? …Schumy, per ovvi motivi di età?

    Se invece la Ferrari vuole dare un contratto pluriennale ad un pilota, al momento il più avvantaggiato è Perez (con buona pace di quelli che vogliono Vettel o Button o addirittura Hamilton in rosso nel 2014).

    Il punto è che Perez è stato dato per ancora troppo “immaturo” da Montezemolo, giusto qualche mese fa. Quindi che situazione abbiamo? IMHO, se Massa continuerà con i piccoli miglioramenti e magari qualche piazzamento discreto (podio?) allora rimarrà, anche senza far faville, o sennò “rischiare” Perez (anche se per me potrebbe già andare bene) o che altro?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!