GP Belgio: è il momento di Iceman

16 agosto 2012 09:57 Scritto da: Giacomo Rauli

E’ esattamente dalla seconda gara di questa stagione che Lotus è una delle più serie candidate alla vittoria di un GP, ovvero dal momento in cui il Circus ha potuto prendere coscenza delle enormi potenzialità della E20, in mano al quasi debuttante Grosjean ed al “figliol prodigo” Raikkonen, stella della F1 emigrata ai rally troppo frettolosamente, per sè e per la F1.

Ora, tutti gli appassionati sapranno che, ogni pronostico favorevole alla vittoria della vettura nata ad Enstone, è andato clamorosamente in fumo, come una sigaretta lasciata incautamente esposta ad una folata di vento triestino, nel pieno del suo vigore. Tutti sanno anche che, proprio nella sede inglese della ex Renault, ci sperano eccome in questa prima e tanto agognata vittoria.

Hanno due piloti velocissimi, uno molto incostante, Grosjean, capace di picchi di rendimento altissimi come di errori clamorosi, al limite del “novellino alle prime armi con un volante” e l’altro, di rientro – come già detto – da un’esperienza quantomeno discutibile nel mondo dei rally, ma sempre un fenomeno delle quattro ruote su pista, poche balle.

Ora, di occasioni per cogliere il primo successo in questo 2012, ce ne sono state eccome nella prima metà della stagione. Per un motivo o per un altro, che possono essere identificati come: difficoltà in qualifica, difficoltà della vettura a sfruttare i Pirelli P Zero con temperature medio-basse dell’asfalto, ruggine di Kimi da eliminare, sgrezzare Romain, e chi più ne ha più ne metta, Lotus ha sempre fallito l’obiettivo primario, anche se gli uomini diretti da Boullier non ammetteranno mai che la vittoria di un GP sia il reale obiettivo. Anzi.

In Lotus volano tutti molto bassi, ma ormai è inutile quanto stucchevole continuare a negare il fatto che la vittoria sia un obiettivo. Eccome se lo è. Sta diventando quasi un inseguimento ossessivo. Arriva Spa-Francorchamps, la pista preferita, senza ombra di dubbio, dal pilota di punta della scuderia nero-dorata, Kimi Raikkonen. 

Iceman ha colto sul tracciato adiacente alle Ardenne ben quattro successi nella sua carriera. Il record, però, appartiene al solito Michael Schumacher, vero e proprio cannibale di quasi tutte le statistiche riguardanti la F1, il quale ha colto sei centri nella sua quasi ventennale e sfolgorante carriera. C’è un però, e non propriamente insignificante: Schumi corre ancora, eccome se corre, ma attualmente non possiede certo la vettura per aver velleità di vittoria in questa edizione di Spa.

Kimi invece ha il mezzo e le capacità tecniche tali da poter infrangere questa maledizione che ha assunto toni drammatico-fiabeschi, riuscendo così a smuovere il numero di GP vinti in carriera (sin’ora 18) e la classifica Costruttori della Lotus. Due obiettivi fondamentali, insomma.

Ricordiamo inoltre che, proprio a Spa, Kimi conquistò nel 2009 la sua ultima vittoria in F1, con la Ferrari F60, per l’occasione (ma solo in quella) davvero in gran spolvero. Il sospetto lo avemmo tutti: merito della vettura che si sposa perfettamente con il tracciato o merito delle grandi capacità di Kimi?

Forse, al prossimo GP, potremmo avere una conferma. Intanto sappiamo una cosa, di per certo: Kimi non ha ancora abdicato, vuole rimanere a tutti i costi “The King of Spa”, titolo affibbiatogli dopo l’impresa di 3 anni orsono. Alonso e soci sono avvisati.

 

16 Commenti

  • è impossibile fare previsioni su spa perche dopo un mese pieno di sosta non sai mai come si ritorna con quali aggiornamenti e con quale stato di forma dei vari piloti! un mese di sosta è tanto! se piove è chiaro che la lotta sarà a due fra ferrari e red bull mentre sull asciutto lotta fra hamilton kimi e almeno uno fra alonso e vettel , ma attenzione perche la lotus soffre non solo la pioggia ma anche le temperature basse , quindi anche se non dovesse piovere le temperature basse sono quasi certe in quel periodo quindi per la lotus non la vedo cosi facile , certo se kimi dovesse vincere entrerebbe nella storia perche vincere a spa con 3 monoposto diverse mai nessuno ci è riuscito neanche schumacher!

  • eeeeeee KIMI STA CEPPA! ha rotto già i coglioni questo raikkonen

  • Ferrarista Sfegatato

    Lo dico dalle libere di hockheniem … ATTENZIONE A KIMI A SPA !! Lì è lui il favorito !

  • vincera la macchina piu forte e non il pilota piu forte.

    qui serve un’auto coi contrcojons…

  • principesco88

    Se piove pole di Nando e in gara bagnata vittoria o podio a Nando e Schumi. Sull’asciutto Pole di Grosjean o Luigino, vittoria a Kimi e Nando ai piedi del podio.

    • io butto la mia …Pioggia: Alonso pole e vittoria; dietro Schumi e Vettel.
      …Asciutto: pole Mclaren; Raik-Hamilton per la vittoria. Nando fuori dal podio (da 5 a 7). Mercedes in lotta con la RBr per il 3°posto.
      condizioni mutevoli: roulette russa.

      • Caribbean Black

        Molto realistici i vostri pronostrici, rispecchiano perfettamente il trend visto nelle gare fin’ora disputate.

        Su pioggia oramai la rossa va forte, piu forte di tutti, sull’asciutto non dovrebbe avere grandi problemi.

        Le McLaren potrebbero essere un’incognita, anche se tra budapest ed hockenheim ha dimostrato di essere tornata competitiva….almeno sull’asciutto.

        Sull’asciutto vedo messo meglio Hamilton rispetto a tutti gli altri per le sue qualità di guida che si esaltano notevolmente su questa pista.

        Kimi benchè abbia sempre dimostrato un’ottimo feeling su questa pista, a causa delle basse temperature che probabilmente troveremo, potrebbe non essere della partita.

  • failing bound

    La ferrari deve cercare di recuperare il gap sull’asciutto.

  • Ormai danno la lotus sempre favorita! A spa kimi è straordinario, ma non penso che l’ auto vada benissimo li, con le basse temperature e le scelte conservative della pirelli.

  • spero che non gliela stiamo tirando troppo:),a parte gli scherzi è il favorito n 1 vedremo

  • Fino ad’ ora, Kimi a Spa o non arrivava al traguardo, o vinceva.
    Kimi a Spa lo valuto sopra a Schumacher nei suoi migliori anni.

  • La vittoria a SPA è sicuramente alla sua portata dopo quello che ci ha fatto vedere! Ma se piove la vedo davvero dura!

  • Per assurdo la pista più congeniale a Kimi rischia di essere quella meno adatta per la Lotus, viste le basse temperature dell’asfalto che si dovrebbero avere.
    Spero di sbagliarmi visto che aspetto questo Gp da inizio anno. comunque (sempre secondo me) se riesce a vincere a Spa “rischia” la doppietta con monza.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!