Set-up errati, ecco la causa dei deludenti risultati di J.B.

22 agosto 2012 14:13 Scritto da: Giacomo Rauli

E’ un Jenson Button che, in questa torrida estate d’agosto, non fa mancare certo materiale per la stampa. Le sue dichiarazioni rilasciate al settimanale Autosprint hanno interessato più argomenti riguardanti il Circus e molte delle sue più celebri stelle.

In mancanza di impegni lavorativi nei weekend, il nostro britannico oratore, ha prima parlato di un (im)possibile approdo a Maranello nel 2013 al posto di Massa,  poi della grande capacità e bravura del team Ferrari ma della scarsa velocità della F2012 (ora, poteva essere vero nei primi appuntamenti del Mondiale, ma c’è giusto un Alonso in testa alla classifica piloti, a più 40 dal secondo, che non è certo l’inglese). Button, infine, ha spiegato il perchè dei suoi deludenti risultati, maturati prevalentemente in estate, ovvero un set-up completamente errato che lo ha portato a smarrire la retta via prestazionale e quella verso il Titolo Mondiale 2012, ampiamente alla sua portata dato il potenziale della Mp4-27.

“Le prime gare sono andate bene e lo sappiamo tutti. Poi ne abbiamo avute di molto difficili avendo provato molte cose nuove con assetti sbagliati. Abbiamo davvero provato tante opzioni d’assetto perchè non riuscivamo a mandare in temperature gli pneumatici e non ne capivamo il comportamento. Da due gare a questa parte abbiamo deciso di tornare al set-up standard e le cose sono andate decisamente meglio. Peccato che, in questo periodo di tempo nel quale ho faticato, ho perso un sacco di punti e sono indietro in classifica…” ha detto l’inglese, originario della cittadina di Frome.

Button, però, non tralascia il fatto d’esser il principale responsabile della situazione in cui si trova:E’, in un certo qual modo, colpa mia. Se mi trovo in questa situazione lo devo principalmente alle mie scelte. però volevo continuare, insistere su quei setting ed in quella direzione. Negli ultimi tre GP è arrivato qualcosa di molto interessante sulla Mp4-27, che ci ha fatto fare il salto di qualità, nonostante i frutti si siano visti solo all’Hungaroring. Semplicemente abbiamo avuto un po’ più fortuna e siamo riusciti a raccogliere il seminato durante il weekend“.

Insomma, pare che, come il Dante nel Paradiso della sua Divina Commedia, anche Button abbia trovato ciò che andava cercando e la retta via smarrita con continue ma inefficaci modifiche alla sua McLaren. Ora, quasi totalmente sfumate le residue speranze di Titolo Piloti 2012, Jenson dovrà cercare di cogliere i migliori piazzamenti possibili, aiutare Hamilton nella scalata – anch’essa difficile – al Titolo e la McLaren stessa nella Classifica Costruttori almeno sino alla fine della stagione corrente. 

Chissà che il prossimo anno non abbia ben altre ambizioni, in ben altri colori di squadra. Le parole sono un conto, i fatti, come sempre, sono ben altro.

 

4 Commenti

  • Ottimo, se n’è accorto in tempo diciamo……hihihih

  • Chissà dopo 1 mese di stop cosa si saranno inventati; voglio dire, Spa è notoriamente freddina, quindi a rigor di logica vedo bene le Ferrari (o meglio, una sola delle due). Però questo Button così loquace mi da molto da pensare. Vedremo, vedremo, certamente anche gli “altri” non sono stati a girarsi i pollici.
    Io comunque, ditemi quello che volete, ma per Spa mi gioco Raikkonen vincente, chissà le quote 😀

    • a costo di farmi cacciare per spam…
      Ragazzi, solo per oggi ci sono i biglietti per Monza 2012, tribuna Museo 20 (una manciata di metri all’uscita dell’Ascari, ci sono andato nel 2010 e nel 2011, si vede da paura), tutto il week end a 130 euro!!! Sbrigatevi và…

  • Come dice un vecchio proverbio: “sbagliare è umano ma perseverare è diabolico” e sinceramente mi sembra alquanto strano che Button abbia continuato ad insistere su un setup che non dava i suoi frutti per così tante gare, per quanto riguarda le sue dichiarazioni sulla velocità della Ferrari, non mi sembra che la sua Mclaren in Germania con il DRS aperto ed in scia a Fernando fosse più veloce della rossa, poi dovrebbe spiegare ancora come mai Lewis è sempre stato più veloce di lui e come mai in classifica si trova così distaccato.

    Infine, chissà a cosa si riferisce, quando dice che “Negli ultimi tre GP è arrivato qualcosa di molto interessante sulla Mp4-27″ forse le dicerie sulle famose paratie nei serbatoi non sono solo chiacchiere? Sicuramente non c’è nulla di vero, ma a pensar male si fa peccato, ma a volte ci si azzecca.

    Infine, sui circuiti veloci la Ferrari non mi sembra sia stata in difficoltà, anzi……….. Inoltre in Ungheria con una macchina praticamente senza aggiornamenti, su un circuito ostico, con gomme dure riusciva a tenere perfettamente il passo della Mclaren e non penso che queste cose Jenson non le sappia, quindi due sono le ipotesi:

    o si tratta di dichiarazioni fatte per mettere pressione; oppure sono sicurissimi che la Mclaren sarà ancora più competitiva da SPA in poi. In ogni caso mi sembra un po presuntuoso sottovalutare la Ferrari in questo modo senza sapere quale sia la portata dei loro aggiornamenti; resta il fatto che Fernando conduce il gioco e si potrebbe anche permettere di correre in difesa per due gare.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!