GP Belgio 2012, anteprima e orari del weekeend

26 agosto 2012 07:00 Scritto da: Davide Reinato

Il Circus della Formula 1 torna nuovamente all’azione e lo fa sullo storico ed affascinante circuito di Spa Francorchamps. L’appuntamento con il Gran Premio del Belgio è sempre tra i più attesi della stagione, sia dagli appassionati che dagli stessi addetti ai lavori. Questo impianto è il più antico del Belgio, formato unendo le strade delle cittadine di Francorchamps, Stavelot e Spa, tutte situate nelle Ardenne.

Spa è considerata come l’università della Formula 1. Un banco di prova importante che fa emergere spesso la differenza tra veri campioni ed i semplici figuranti. Il record di vittorie in questa pista, non a caso, appartiene al sette volte iridato Michael Schumacher. Sei i successi del tedesco, seguito da Senna con cinque vittorie e Raikkonen a quota quattro. Il tedesco della Mercedes, che con Spa ha un legame particolare, ha già festeggiato i 20 anni di carriera lo scorso anno e – in questa edizione – si appresta ora a festeggiare il GP numero 300. Il Kaiser, però, dovrà fare i conti con una concorrenza agguerrita sui 7 chilometri d’asfalto che caratterizzano la pista belga.

Fernando Alonso arriva in Belgio da leader della classifica con 40 punti di vantaggio su Webber e 42 su Vettel. Lo spagnolo deve però obbligatoriamente cancellare l’opaca prestazione della F2012 tra le pieghe dell’Hungaroring e riprendere con forza la sua cavalcata verso l’iride. Da tenere d’occhio anche le due McLaren, con una Mp4-27 rivitalizzata, sia Button che Hamilton saranno certamente lì a giocarsi la vittoria. Anche le Red Bull avranno certamente qualcosa da raccontare a Spa: storicamente, nella pausa estiva gli uomini di Milton Keynes hanno sempre recuperato decimi preziosi sugli avversari… si ripeteranno?

L’altra incognita è quella firmata Lotus. Il team di Enstone, galvanizzato dal risultato ottenuto in Ungheria, si appresta a far debuttare a Spa il nuovo Double DRS, per tentare di avere maggiore velocità di punta sui lunghi rettilinei. Le basse temperature della pista belga – si parla di 18 gradi – saranno comunque il vero tallone di Achille della E20.

L’unica cosa certa è che dovremmo assistere ad una gara spettacolare che solo circuiti come quello di Spa possono regalare, anche grazie a condizioni meteo particolarmente incerte. E per ingannare l’attesa, riviviamo un giro di pista dalla speciale Helmet Camera di Lucas Di Grassi. Il tester Pirelli ci porta a fare un giro tra Eau Rouge e Raidillon, viste con gli occhi del pilota.

 GP BELGIO 2012 – GLI ORARI DEL WEEKEND

Venerdì 31 agosto
Prove Libere 1    10:00 - 11:30
Prove Libere 2    14:00 - 15:30

Sabato 1 Settembre
Prove Libere 3    11:00 - 12:00
Qualfiche         14:00 - 15:00 

Domenica 2 Settembre
Gara              14:00

21 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!