Qualifiche Spa: disastro Red Bull!

1 settembre 2012 15:08 Scritto da: Giacomo Rauli

Senza ombra di dubbio, la notizia del giorno viene fornita dagli alfieri Red Bull: Vettel eliminato prematuramente in Q2, parso in gravissime difficoltà con gli pneumatici di medio compound, e Webber – indirettamente – avrà grossi problemi ad accedere alla lotta per la vittoria di domani, salvo sorprese meteorologiche.

Webber infatti, lo ricordiamo, sarà retrocesso di cinque posizioni al via del GP di domani, causa la sostituzione del cambio effettuata prima del terzo turno di prove libere, avvenuto stamane. Grosso guaio in casa Red Bull, che vedrà il proprio pilota arretrato in griglia di partenza e con meno possibilità di rosicchiare punti ald Alonso, che domina la classifica piloti.

Ecco la cronaca dei tre turni di qualifiche disputati dalle due Red Bull di Vettel e Webber.

Q1: Entrati in pista ad otto minuti dal termine della prima sessione di qualifiche, Vettel e Webber hanno staccato il tempo della qualificazione alla Q2 con gomme medie. Nessun problema quindi per i due della Red Bull, che hanno inoltre risparmiato un set di pneumatici medium a testa.

Q2: Subito in pista entrambe le vetture (con pneumatici intermedi), probabilmente per sfruttare l’eventualità che i sette Km abbondanti di Spa siano liberi. In realtà ci sono ben 15 vetture sul tracciato, tutti tranne Button che ha problemi al dispositivo DRS. Webber sembra più brillante ed a suo agio nel layout del circuito che si distende tra le Ardenne, Vettel invece fa più fatica, specialmente con le coperture medie. Clamoroso: Vettel viene eliminato in Q2, non riuscendo a migliorare il suo tempo e domani partirà in undicesima posizione! Potrebbe essere un duro colpo per le ambizioni di titolo mondiale del due volte iridato.

Q3: Webber, avendo a disposizione un solo set di gomme medie (compound più morbido per questa gara), attende sino all’ultimo per provare ad attaccare la Pole Position. Esce infatti a tre minuti dal termine delle qualifiche. Settimo posto per l’australiano che, però, dovrà arretrare di cinque posizioni e partirà dodicesimo, proprio dietro al compagno di team Vettel, che partirà 11° il quale ha affermato: “Non ho assettato al meglio la vettura, abbiamo perso tempo ieri e non abbiamo certo fatto un buon lavoro stamattina…”.

Davvero una sessione di qualifiche terribile per la scuderia di Milton Keynes, tradita dall’incapacità di Vettel – in questo GP – di assettare al meglio la RB8 e penalizzata dal rilevante problema al cambio avuto da Webber dopo la seconda sessione di libere del venerdì. Ora, per non compromettere la rincorsa al Titolo Mondiale Piloti, i due “lattinari” dovranno guidare di tutto cuore per recuperare il gap dai primi e cercare il piazzamento che gli consentirebbe di continuare a sperare nella remuntada. Difficile, ma non impossibile. Fiducioso Webber: ” Dovremo lavorare sulla strategia e vedere che succederà al primo giro… La Ferrari non vincerà tutte le gare e noi ne dovremo approfittare, magari già da domani. Fernando (Alonso) non sarà certo contento di essere così distante dal poleman Button, vedremo domani“. Già, staremo a vedere.

4 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!