Qualifiche, Williams: Maldonado terzo, ma viene penalizzato

Notizie agrodolci da Spa per la Williams: Pastor Maldonado, che ha realizzato il terzo miglior tempo di giornata, non partirà domani in seconda fila, dato che il venezuelano è stato arretrato di tre posizioni per aver ostacolato Hulkenberg nel Q1. Male anche l’altra Williams, quella di Senna, che non è andata oltre il 17° tempo.

Le qualifiche erano iniziate bene per il Team di Grove, con il venezuelano che ha realizzato il miglior tempo in Q1 e con Senna che si è qualificato agevolmente alla seconda fase. La Q2  vede l’eliminazione di B. Senna, autore di un pericoloso testacoda al curvone del Pouhon: il brasiliano è stato costretto a rientrare ai box e con il poco tempo rimastogli a disposizione non è riuscito a segnare un crono più veloce del 17°. Nella stessa sessione Maldonado ha invece artigliato all’ultimo tentativo il 10° posto, lasciando fuori il campione del Mondo della Red Bull, Sebastian Vettel.

Il Q3 è sorprendente: Maldonado segna il terzo miglior tempo alle spalle di Button e del giapponese Kobayashi, regalando una seconda fila insperata al team di Groove. La gioia dura però poco: nel Q1, non inquadrato dalle telecamere, Maldonado ha compiuto l’ennesimo errore di una stagione costellata di penalità. Il venezuelano ha infatti ostacolato la Force India di Hulkenberg e, così, Pastor è stato penalizzato di tre posizioni sulla griglia e domani scatterà 6°, in una posizione molto calda dello schieramento. Pastor  è infatti tra Alonso ed Hamilton. I due campioni del Mondo dovranno tenere d’occhio un avversario in più.

9 Commenti

  1. Ma che cavolo di penalità è?! Avrei capito se Hulkenberg non fosse riuscito ad accedere alla
    Q2 a causa del rallentamento causato da maldonado, ma non ha avuto problemi a passare la q1…io credo che i commissari ci abbiano preso un po’ troppo gusto a penalizzare Pastor

  2. Come si dice: ” a pensar male è peccato, ma spesso…. ci si azzecca.”
    Raikkonen è l’unico dei 5 in lotta per il mondiale che non ha ancora vinto, di contro c’è alonso che nel bene o nel male raccoglie sempre punti pesanti per il campionato. Ragioniamoci su, togliendo la mina vagante dalla casella di fianco a quella di Kimi e mettendola di fianco ad alonso, la fia prende 2 piccioni con una fava, facilità una probabile vittoria di Kimi (se la vince lo fa per merito suo). E di conseguenza movimenta la gara di Alonso, dunque aggiunge un pò di pepe alla lotta per il mondiale.
    sta FIA de na…….

    1. A dire il vero si potrebbe fare un altro ragionamento. Maldonado viene penalizzato di 3 posizioni, giusto quelle che servivano per mettere una macchina tra Alonso ed Hamilton. Dire che questa penalità ha svantaggiato Alonso sinceramente è fuori dal mondo. Infatti Alonso non solo ha guadagnato una posizione, ma parte anche dal lato pulito della pista che è un gran vantaggio, vedendo la partenza della GP2. Se vogliamo dire che la penalità è giusta diciamolo, se vogliamo dire che 3 posizioni di penalità (cosa mai vista) sono giuste diciamolo, però non diciamo che l’arretramento di Maldonado ha sfavorito Alonso, visto che è quello che ha tratto maggior vantaggio dalla penalità insieme a Raikkonen.

      1. Straquoto non è un caso la penalità di tre posizioni…giusto giusto davanti ad Hamilton..mah

  3. 3 posti di penalità?quando mai si è visto

    se penalizzi un altro e rovini il suo giro la penalità + sempre stata di 5 posizioni.

    o non gliela dai,o gliela dai tutta.

    lo sconticino per uno che è pure recidivo non ha senso.

  4. Io questi due non li capisco evidentemente … uno che ha piede ma commette dei disastri inenarrabili ogni volta che si trova a due metri da un altro pilota (che sia avversario o meno non conta) … quell’altro che al mattino piazza dei bei tempi, entra in q2 agevolmente senza girare con le medie (o meglio senza segnare un tempo con le medie) poi fa un errore e non trova più il giro buono … capisco tutto ma cari Pastor e Bruno avete la stessa ansia da prestazione di Massa???
    Mah …

Lascia un commento