A Spa Massa è 5°, Alonso out ma ottimista

2 settembre 2012 17:04 Scritto da: Diego Mandolfo

“C’è poco da dire”: questo il commento a caldo, laconico, di Stefano Domenicali dopo il pasticciaccio brutto causato da Romain Grosjean che aggancia prima Hamilton, poi carambola su Alonso e Perez, facendo finire la gara dell’asturiano che può solo guardare i suoi diretti avversari rosicchiargli qualche punto.

Alonso è stato comunque miracolato: la Lotus E20 del francese gli ha sfiorato la testa e le mani, ma sta bene (solo un po’ di mal di schiena). Questa è la cosa più importante. Per quanto riguarda invece la gara e i risultati: doveva essere il GP del “controllo”, con un Fernando che puntava al podio e a guadagnare altri punti sui due alfieri Red Bull… e invece patatrac!

Zero punti per lo spagnolo, secondo posto per Vettel, che scavalca Webber e diventa il secondo in Classifica Generale e Mark che finisce sesto dietro ad un redivivo Massa. Ma Alonso, nel dopo gara, appare abbastanza tranquillo e ammette, candidamente: “La buona notizia è avere Hamilton a 47 punti. Avere Vettel a 24 forse non è un problema!”. Una considerazione giustamente motivata dal contemporaneo ritiro di Lewis e dall’ottimo stato di forma attraversato, oggi, dalla McLaren.

E infatti Button ha fatto gara a sè, poi Sebastian che ha approfittato del trambusto firmato da Grosjean, quindi Raikkonen che continua a non andare oltre ottimi piazzamenti a podio. Un podio dove doveva esserci anche Alonso, che comunque grazie ai suoi 24 punti di vantaggio su Vettel rimane in testa al Mondiale. Alla vigilia di Spa i punti di vantaggio sul secondo (Webber) erano 40. Button, Vettel, Raikkonen quindi: un podio dove Nando doveva esserci, ma non c’era. La responsabilità è da addossare tutta a Grosjean, che conferma la sua incapacità di gestire il caos delle partenze. Gli incolpevoli birilli della sua carambola pagano un prezzo carissimo, ma alla Ferrari guardano già avanti.

Smaltita la rabbia per l’incidente della partenza, tutte le attenzioni dei ferraristi si accentrano su Massa. Su di lui pesano le responsabilità di quella seconda guida che, in casi come questo, deve dare una mano al compagno di squadra ormai fuori gioco e alla sua stessa scuderia, tentando di rubare punti ai diretti avversari. Missione compiuta solo a metà. Felipe parte bene, ma il caos dell’incidente gli fa perdere tante posizioni. Poi lo ritroviamo a sandwich tra le due Red Bull: davanti Webber, dietro Vettel. Eccolo lì a misurarsi proprio con i diretti contendenti il titolo Piloti con il suo team mate. Ma il tedesco passa e le speranze dei sostenitori della Rossa si affievoliscono. Tutti temono di vedere un’altra gara opaca da parte del paulista. Poi però Massa ritrova il passo, nonostante continui a soffrire con le proprie gomme. Impensabile per lui, per sua stessa ammissione, una strategia ad una sola sosta.

Al 15° giro è in posizione 12#. Al 18° passa Rosberg ed è 9#. La cavalcata continua: passa la Toro Rosso di Ricciardo ed è 6#. Dopo la prima girandola di pit stop, Vettel lo passa ancora, rubandogli la 5# posizione. Siamo al 24° giro. Ma il brasiliano non si scoraggia e continua con un ottimo passo. Lo vediamo passare in maniera perentoria un ottimo Bruno Senna. Vero è che spreme la sua F2012 al massimo, sopravanzando il compatriota grazie a Kers e DRS, ma il passo della sua monoposto è comunque buono. Al 36° giro Felipe passa Webber. E’ questa l’unica buona notizia per il muretto Ferrari: Webber è dietro, Massa gli toglie qualche punto. Ma Vettel vola in alto e chiuderà secondo. Che fosse lui il vero uomo da battere, il vero antagonista di Alonso per il Mondiale, lo si sapeva già. Alla fine Massa chiude quinto, non male.

Domenicali, molto nervoso subito dopo l’incidente della partenza, è poi apparso più freddo e ottimista dopo la fine della gara: “Felipe ha fatto una buona gara, soprattutto considerando la sua Qualifica. Teneva il passo di Kimi. Certo, siamo dispiaciuti per Fernando visto quello che potevamo fare, visto il passo che avevamo. Comunque adesso guardiamo avanti. E’ una cosa che può succedere anche agli altri. Certo, le responsabilità dell’incidente sono evidenti. Saranno i commissari a doverle valutare, non io.

Positivo e ottimista anche Alonso:Sto bene. La cosa più importante è che fra cinque giorni saremo a Monza. La cosa più brutta sono i punti persi e un possibile podio sfumato. Era quello il nostro obiettivo. Ma mi sono ritrovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. Un peccato aver interrotto la striscia positiva di 23 gare consecutive a punti. Un record di Shumacher, difficile da battere. Ci riproveremo fra altre 23 gare. In ogni caso sapevamo che sarebbe stato difficile avere un distacco superiore ai 40 punti“.

17 Commenti

  • Ferrarista Sfegatato

    Io tutta questa grande gara di Massa non l’ho vista … è arrivato 5 solo perchè non c’erano Alonso,Hamiltone Grosjean altrimenti sarebbe arrivato nelle sue solite posizioni, inoltre ha sbagliato tutto ciò che era possibile … la traiettoria dopo l’incidente … girando all’interno si sarebbe ritrovato probabilmente davanti alle force india o comunque davanti a schumacher … si è fatto infilare 2 volte da vettel come un pollo senza avere la minima idea di come difendersi … ha fatto sorpassi solo sul kemmel con kers e drs … io spero vivamente di non rivederlo in ferrari il prossimo anno …

  • Massa è arrivato 5° perchè qualcuno al via ha giocato a bownling…

  • Ad ogni modo credo che in Ferrari sostituiscano il telaio ad Alonso: ha preso tre brutti colpi ed è difficile capire se il telaio è stato danneggiato in maniera seria in meno di una settimana. Perché già il colpo sulla zona della centina è stato impegnativo, poi c’è da considerare che l’atterraggio della f2012 è stato duro e pesante ed assorbito dal fondo e dalla scocca dato che le gomme e le sospensioni non potevano fare più il loro mestiere …

  • SPA un gran premio da dimenticare, la mia impressione è questa, da tifoso Ferrari, posso solo essere rammaricato per quanto è successo e solo dopo 4 ore dal gran premio riesco a scrivere qualcosa.
    Al via ho immaginato subito il peggio per Fernando che era shockato in auto, un pò come quando Hamilton fece quel grande botta che si vedeva dalla on board camera che muoveva le gambe..diciamo che ho temuto il peggio, poi fortunatamente c’erano solo rottami sulla pista e lì la gara è terminata.
    Button era su un altro pianeta, forse la monoposto che più impensierisce noi tifosi è proprio la McLaren per la sua progressione veloce nel mettere insieme un pacchetto infallibile, da sportivo mi è dispiaciuto anche vedere Hamilton fuori, ora è a 47 lunghezze da Fernando Alonso e forse è stato un bene, non mi preoccupo molto di Vettel, nonostante abbia fatto una gara bellissima, molto tattica e con la stessa strategia di Jenson, con una cosa però diversa la posizione di partenza. Vettel ha rimontato e ha dominato, Button è pur sempre il vincitore materiale, ma il vero vincitore è Sebastian Vettel.
    Massa che dire se non uscivano quelle 7 macchine finiva 12esimo, la cosa buona è che è davanti a Webber che a differenza del compagno di team non ha dominato, ma ha reso la sua gara complicata.
    Schumacher un vecchio bastardo, perchè ha deciso nell’ultimo istante di entrare ai box? perchè lui è un animale da pista, un violento, uno che vuole vincere ha sete di vittoria, ma la sua Mercedes può solo dargli queste soddisfazioni. Schumy ritorna in Ferrari!

  • Ieri non vedevo l’ora che iniziasse la gara… Il gran premio di SPA è sempre stupendo.
    Solo una testa di c***o come Grosjean poteva rovinare tutto.
    Io sono ferrarista quindi è scontato che la pensi così, ma una gara senza 2 principali pretendenti al titolo è una gara più noiosa per tutti (secondo me).
    Siccome oggi poteva far male a qualcuno (non solo a Fernando) io penso che sia decisamente ora che il nostro caro francesino capisca che se ha voglia di comportarsi come un kamikaze giapponese a cui hanno rubato il sushi, puo’ alzare il culo e andare a spendere la sua paghetta sugli autoscontri.

    • Poi dopo un mese di astinenza dalla F1 e’ stata ancora piu’dura da digerire..poteva essere proprio una bella gara con le sauber in mezzo Alonso e Hamilton in rimonta..va beh alla prossima..se ci sara’ Spa ancora in calendario..

  • è andata bene stavolta… Ma ho l’impressione che queste formula 1 volino ancora troppo per aria.. E le possibilità che qualcuno venga “scavalcato” da una vettura proprio in corrispondenza del casco asportando anche la testa del pilota non sono poi così remote… Bisognerebbe migliorare la sicurezza sotto questo aspetto, la regione del casco è ancora troppo a rischio. Ok la sicurezza dopo l’incidente di senna è migliorata parecchio, non si vedono più sospensioni volanti e piantoni dello sterzo che ballano la samba, ma bisogna fare tutto il possibile per tutelare la sicurezza dei piloti ed impedire che uno sport possa potenzialmente trasformarsi in tragedia…

  • Per prima cosa io tiro fuori le cose positive di questo weekend: ovvero che nè Alonso nè Perez (perché anche il messicano ha rischiato di prendere una ruotata in testa) si siano fatti male. Di sicuro il rischio è stato enorme e Alesì ha ben poco da blaterare che noi lo vediamo al rallentatore mentre per Alonso è durato un istante. Io credo che quell’istante per Alonso sia durato un secolo ed è consapevole del rischio corso.
    Personalmente poi credo che il GP sia finito alla prima curva: in fin dei conti Grosjean ha messo fuori gioco quattro vetture (cinque se vogliamo contare Maldonado anche se da penalizzare per il jump start) che potevano dire la loro, forse non per la vittoria, ma sicuramente per il podio, soprattutto visto come si è sviluppata la corsa. Ciò non toglie il merito di Button, mai visto così efficace a Spa e della McLaren veramente in palla. Ma eliminare così tanti protagonisti in un colpo solo falsa la gara. Ma tant’è la F1 è anche questo.
    Su Massa stendo un velo pietoso perché io posso anche capire che non abbia le doti velocistiche di Alonso, che forse questa Ferrari si adatta molto alle caratteristiche dello spagnolo e meno a quelle del brasiliano, ma mi chiedo come faccia un pilota d’esperienza a farsi fregare due volte allo stesso modo da Vettel. Un pò di cattiveria tirarla fuori no? Cioè nella stessa situazione Senna, con Vettel e Webber, è stato ben più un osso duro ed è tutto dire.
    Vabbè ora si smetterà almeno di dire che, in termini di risultati sportivi, Alonso ha culo: anche lui ha incasellato il suo ritiro in stagione così in RB si mettono il cuore in pace.
    Ora si va a correre in casa, dove una volta bastava avere un motore vero e non c’era aerodinamica che contasse. Ora invece si va a Monza un pò al buio: speriamo che il motore Ferrari e le ali per Monza aiutino a recuperare nei rettilinei quello che si perderà inevitabilmente nelle curve rispetto a vetture che generano più carico. Mi auguro anche che si tratti dell’ultima gara in affanno per la Ferrari e che, dalla trasferta di Singapore, questo benedetto pacchetto aerodinamico (fondo, estrattore e ali) permetta ad Alonso di poter essere meno impiccato e più competitivo. Altrimenti il mondiale potrebbe prendere altre direzioni anche se, almeno al momento, immeritate.

  • Soprassato due volte allo stesso modo da Vettel tra l’altro.
    All’esterno della bus stop.

  • Onestamente dei punti persi poco mi importa….l’importante è che nessuno si sia fatto male…bastava qualche cm in più o in meno e l’incidente poteva essere molto più grave..va bene così…anzi no…certi piloti dovrebbero portare il taxi altro che una F1!!!

  • dai guardiamo avanti! sappiamo che per alonso spa è stregata! il bonus c’è lo siamo giocati! se avesse vinto vettel o kimi era peggio! ancora abbiamo una gara di vantaggio sul secondo in classifica e piu di 30 su gli altri con hamilton a 47 , quindi siamo meno saldi al comando ma sempre primi e volendo abbiamo un altro bonus che spero però non venga piu speso! visto il passo di massa , alonso era da 2 posto facile e a monza il podio è il minimo che si deve fare ! speriamo che button continui a vincere o che possa vincere anche hamilton , ma non vettel o kimi

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!