Doppia penalità per Maldonado al GP d’Italia

2 settembre 2012 18:40 Scritto da: Davide Reinato

Il lavoro dei commissari di gara, a Spa Francorchamps, è davvero intenso in queste ore. Dopo la notizia della squalifica di Romain Grosjean per il GP d’Italia a Monza, anche Pastor Maldonado ha ricevuto una penalità per la tredicesima prova del Mondiale.

Il pilota venezuelano della Williams sarà retrocesso di 10 posti nel GP d’Italia. Si tratta, in realtà, di una doppia penalità. Cinque posizioni per la partenza anticipata, mentre altre cinque per aver provocato il contatto con Timo Glock, poco prima di ritirarsi dalla corsa mentre il tedesco è riuscito a continuare.

Un comunicato ufficiale ha spiegato il motivo della doppia penalità: “Il pilota non è riuscito a continuare la gara in modo che la sanzione per la falsa partenza e questa non poteva essere così inflitta”. Per tale motivo la sconterà a Monza.

Il venezuelano ha accettato la penalità, ammettendo le proprie colpe: “Ho fatto un piccolo errore all’inizio, perché la frizione mi è scivolata dalle mani poco prima che la luce rossa si fosse spenta”.

29 Commenti

  • redlaertalpha

    Le abilità di tutti i nuovi giovani piloti non si discutono, ci mancherebbe. Grosjean, quando decide di continuare la gara oltre il primo giro, è un pilota particolarmente veloce e tecnico (basti guardare gli splendidi sorpassi di Valencia). Maldonado idem, pilota irruento e senza il minimo di lucidità mentale, ma come qualità di guida non credo sia scarso come il mondo continua ad asserire (vedasi vittoria di coraggio e personalità su Alonso a Barcellona). Lo stesso Kobayashi, che ora pare abbia raggiunto una discreta maturità mentale, ad inizio carriera risultava quasi un kamikaze per l’aggressività che metteva nella sua guida e nei suoi sorpassi.
    Ci vuole questo spirito da gladiatori in uno sport come la F1, ma l’esasperazione di certi potenziali mezzi non è mai un aspetto positivo. Irruenti ed aggressivi si, ma fino ad un certo punto.
    Grosjean ha incidentato, anche pericolosamente, altre vetture alla partenza di sette gare su dodici. Per il venezuelano invece non passa una gara in cui non ne combina una delle sue, speronando monoposto a destra e manca.
    A me piace vedere una F1 frizzante con sorpassi al fulmicotone, ma questi ragazzi non solo rovinano la gara di altri piloti, ma stanno a mio avviso rovinando la loro carriera. Se imparassero a saper dosare nella giusta quantità e nei momenti opportuni il loro stile di guida, potrebbero diventare dei probabili futuri campioni, ed invece per ora sono conosciuti solo per le ca**ate, scusate il francesismo, che commettono gara dopo gara.
    Prima di farli approdare in F1 avrebbero dovuto fare almeno un altro anno di esperienza in GP2.

    • Non credo sia mancanza di esperienza (in gp2 o altrove), piuttosto mancanza di scappellotti da parte dei team, dei manager, eccetera….
      Oppure, con gli italiani funzionerebbe, fargli pagare i danni. Oggi a Grosjean gli sarebbe partito almeno un anno di stipendio!!! Vedi poi come rifletti bene!!!

  • La frizione è scivolata, lo sterzo ha girato da solo, l’acceleratore si è abbassato e la macchina si è messa proprio in mezzo alle due file…
    A Maldona’, macchestaiaddì!?!?
    Pima o poi te lo becchi pure tu un gran premio….

  • Maldonado mi delude sempre di più! Avrà pure il piede pesante ma la testa è molto leggera!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!