McLaren, tirata d’orecchie a Lewis: “Occhio a cosa pubblichi!”

4 settembre 2012 10:50 Scritto da: Valeria Mezzanotte

Molte bocche si sono spalancate quando, domenica mattina, Lewis Hamilton ha pubblicato su Twitter la propria telemetria messa a confronto con quella del compagno di squadra. Il suo scopo era dimostrare di aver pagato un distacco di 1,1 secondi sui rettilinei di Spa rispetto a Button a causa del diverso set-up, come aveva affermato in messaggi pubblicati dopo le qualifiche – anche quelli poi cancellati. L’effetto è stato più che altro quello di beccarsi una ramanzina dalla propria squadra, mentre gli ingegneri di altri box si sfregavano le mani.

Il Team Principal Martin Whitmarsh, pur ammettendo che è stata la squadra stessa a chiedere al pilota di cancellare il tweet incriminato, preferisce non ricamare troppo sulla faccenda: “Penso abbia fatto un errore di giudizio, gli abbiamo chiesto di toglierla e l’ha fatto. Credo che abbia capito di aver sbagliato, e secondo me la cosa non ha avuto un grande impatto sul suo weekend. Non credo sia una violazione di riservatezza, ma un errore di giudizio. Forse sarebbe interessante sapere come altri Team Principal gestirebbero la cosa, ma lui si è corretto piuttosto velocemente ed ha chiesto scusa. Questo è quanto”. Anche se in realtà, una volta pubblicata una foto, sono tanti gli utenti ed i siti che la copiano ed incollano qua e là: per quanto sia sparita dal profilo di Lewis Hamilton, è ancora perfettamente visibile.

Non sono solo i grandi capi a non aver gradito la mossa di Lewis: Jenson Button si è detto sorpreso e deluso dal suo atteggiamento. “Lavoriamo tutti per migliorare la macchina e non far trapelare niente. Non volevo vedere la mia telemetria su Twitter. Era l’intera telemetria delle qualifiche, non riguardava solo l’alettone posteriore. Comunque credo sia finita ora, non è il caso di essere arrabbiato con Lewis. Non è una cosa personale”. Il vincitore di Spa si toglie anche qualche sassolino dalla scarpa: non ci sta a sentirsi dire che il vantaggio guadagnato su Hamilton era dovuto al solo alettone. “Non mi interessa molto la questione del tempo perso sui rettilinei. Avrebbe comunque dovuto recuperarlo nella parte guidata perché aveva più carico. Io sono stato otto decimi più veloce in ogni caso”.

Quella foto ad ogni modo non conterrebbe informazioni poi così importanti per i rivali, stando a quanto dice Paddy Lowe, per il quale la faccenda è puramente una questione di principio: “Molti ingegneri sono venuti da me a commentare la cosa e non è stato piacevole, ma è più per il fatto che certi dati semplicemente non vanno condivisi. La foto in sé non è di grande aiuto a nessuno, non penso sia un grosso danno. L’errore di Lewis, che ora capisce perfettamente, è di non aver pensato a cosa significava quel gesto: ai nostri ingegneri non è piaciuto vedere quella foto sul web, perché lavoriamo sodo per far sì che certe cose restino segrete. È essenzialmente una questione di principio“.

Non sembrano pensarla tutti a questo modo, però: uno degli altri Team Principal ha rivelato ad AUTOSPORT che quella foto è come “una manna dal cielo per studiare la prestazione della McLaren”. E dello stesso avviso è Chris Horner, che prima della gara ha dichiarato: “Non ho visto la foto in questione, ma da quello che ho capito contiene dati della macchina. Se è così, allora è molto utile e sono sicuro che ogni ingegnere nella pit lane vorrebbe darle un’occhiata”. Tra i piloti Red Bull, solo Mark Webber ha un account sul famoso social network. Horner, comunque, non è preoccupato che un incidente del genere possa succedere anche in casa sua: “I nostri piloti non potrebbero fare una cosa così. Sarebbe una violazione di riservatezza”. A Milton Keynes, insomma, non ci si limiterebbe a pregare l’interessato di rimuovere il messaggio.

Ma, a prescindere dall’importanza dei dati estrapolabili dalla foto, quello di Hamilton è un gesto strano, sia che lo si voglia considerare una leggerezza o una mossa deliberata. Vederlo così “testa calda” in un’occasione in cui il compagno di squadra ha ottenuto una prestazione migliore fa ricordare sicuramente a più di un tifoso l’andazzo del 2011. E la vicenda arriva peraltro nello stesso weekend in cui l’anglocaraibico ha fatto sapere di non avere alcuna fretta di firmare il nuovo contratto con il team di Woking. La penuria di alternative, si sa, lo spingerebbe a restare in McLaren. Eppure, per essere una scelta così ovvia, il percorso per concretizzarla sembra essere alquanto travagliato.

73 Commenti

  • mio caro emirton… ma quando mi farai vedere che sarai un CAMPIONE a tutti gli effetti. c’hai 27 anni… 27!!! basta bambinate non trovi

  • button per me ha fatto una scelta astuta lamentandosi continuamente dell’assetto nelle prove di venerdi’ mattina, inducendo anche hamilton a scescere un’ala piu’ carica, lewis la prossima volta deve essere meno ingenuo e non fidarsi troppo del compagno

    • sabato mattina non venerdi naturalmente

    • Secondo me invece hanno risolto i problemi di sottosterzo ai box subito dopo le prove libere. Considera che Hamilton era impegnato e concentrato nel suo lavoro figuriamoci se poteva ascoltare la comunicazione radio di Button. La cosa imprevista poi è stato il doppio vantaggio di una macchina piu’ scarica, sia la Mclaren che la Redbull di Vettel ancora piu’ scarica hanno consumato meno le gomme. Questo mi fa pensare che la lotus era veramente lontana da una assetto ottimale addirittura con piu’ carico ha usurato in maniera maggiore le gomme.

      • io credo che in questo momento button cerchi in tutti i modi di annullare il gap in classifica da hamilton approfittando anche dei problemi contrattuali del caraibico, non credo avesse reali problemi di assetto come dimostra il fatto che in q1 e’ stato uno degli ultimi a effettuare il giro veloce, di solito chi ha problemi esce subito per aver piu’ tempo per la messa a punto, button a mio avviso ha bleffato

  • l abbiamo capito che button ha trovato il set up ideale….ma se hamilton nei tratti veloci ha perso piu di 1 secondo vuole dire che l assetto delle 2 vetture era diametralmente opposto…altro che piccole differenze…e ti ripeto che hamilton nel primo e nel terzo settore era 17esimo e 15esimo…vuol dire che l allettone carico proprio non andava sulla mclaren a spa.

  • qualcuno ha capito perchè lewis hamilton è tornato ai box con la parte esterna dell’ala anteriore?…
    per non farla finire nelle mani degli altri team suppongo, però è curioso come gesto, fatto da uno che prima ha divulgato la telemetria

    • Allora visto che si parla di tecnica mi inserisco.
      Sembra che Hamilton abbia raccolto il detrito dentro i box.
      Puoi vedere nel mio post come flette l’ala della Mclaren verso l’interno. Sin dall’inizio di campionato si è parlato di un perno che ruotando fa flettere verso l’interno solo una porzione di ala e a SPA fletteva piu’ del solito.
      Quindi potrebbe essere per questo che Hamilton si è portato quel pezzo d’ala.

  • Aguzzate la vista e trovate le differenze

    Hamilton
    www . formula1 .com/wi/sutton/2012/dpl1201se195 . jpg

    Button

    www . formula1 .com/wi/sutton/2012/dpl1201se197 .jpg

    Con questo non voglio dire che le macchine erano identiche ma come una differenza di regolazione a SPA possa significare piu’ di un secondo di differenza fra vetture identiche.

    Questo per sottolineare quanto sia importante trovare l’assetto ideale che è stato quasi intuito da Button visto che nelle prove del sabato aveva grossi problemi di sottosterzo come da comunicazione radio.
    Diciamo che ha saputo giocare alla roulette visto che Davide78 ha definito Alonso fortunato…

    • Zio Ture, quella non è l’ala usata da Hamilton per la qualifica…

      Per vedere l’ala posteriore in questione vai su F1technical, topic della McLaren, pagina 249…li troverai il raffronto dei due in qualifica

  • Patetico è quel fan che, senza il minimo di rigor di logica, giudica qualsiasi azione di un pilota sempre perfetta e limpida.
    Caro Raffaele, non mi permetterei mai di giudicare il tifo di una persona come hai appena fatto tu senza sapere di chi stai parlando e soprattutto senza nemmeno leggere “attentamente” ciò che è stato scritto.
    Sono e rimarrò tifoso di Hamilton fino alla fine della sua carriera, e se dico che pubblicare l’intera telemetria delle qualfiche è un gesto a dir poco idiota e fanciullesco, lo dico esclusivamente perchè è così, punto! Sarei patetico e soprattutto ipocrita se difendessi il mio “idolo” come tu lo chiami solo perchè si chiama Lewis. Ma in che mondo viviamo?!
    Io sono un vero tifoso di Lewis Hamilton proprio perchè dinanzi a simili sue azioni stupide, non mi faccio condizionare o prendere troppo dal tifo che nutro nei suoi confronti ma ragiono a rigor di logica.
    Sai, la razionalità è la più pura e ‘vera’ tra tutte le qualità di una persona.

    Tra l’altro nessuno qui ha “smontato” Lewis Hamilton. Personalmente continuo e continuerò a considerarlo un grandissimo pilota e ripeto se muovo qualche critica nei suoi confronti riguardo tematiche extra-motoristiche, lo faccio perchè con queste sue scellerate azioni non fa altro che compromettere la SUA carriera.

  • vuol dire che la mclaren nonostante l assetto scarico volava pure nel tratto misto…dove servita piu carico….quindi la scelta di button era assolutamente quella migliore perche garantiva grande velocita nel primo e nel terzo settore e non lo danneggiava nel tratto misto

    • Detto cosi’ sembra facile ma Button nelle libere si lamentava del sottosterzo, probabilmente risolto a vettura ferma prima delle qualifiche cronometrate.
      E’ facile parlare dopo la gara, neppure Button si aspettava di fare una sola sosta. Diciamo che quasi tutti hanno improvvisato e Button si è trovato con il compromesso migliore come Vettel che aveva una vettura ultra scarica che magari era difficile da controllare senza benzina ma con il pieno ed in gara andava bene.

  • Molti hanno criticato Lewis Hamilton per questa immagine pubblicata, non pensando che forse è in una fase di nervosismo creato dal risveglio di Button e dalla sua mancata pole position come in Hungheria dove dominò e controllò la gara per tutti i giri del gran premio.
    Sono un tifoso Ferrari, ma credo che alcune volte non si debba puntare subito il dito contro chi per anni vi ha fatto sognare, mi riferisco ai tifosi McLaren che prima portano in gloria il loro “IDOLO” e poi lo smontano con quattro righe scritte su un blog. Siete patetici.

  • zio ture hamilton nel 1 e nel terzo settore aveva il 17esimo e il 15esimo tempo e button nonostante l assetto piu scarico nel tratto misto ha perso solo mezzo decimo…come li fai i calcoli ???

    • forse non hai capito il mio intervento, posso anche postarti le foto della Mclaren di Hamilton e quella di Button. La differenza non è cosi’ clamorosa l’unica cosa evidente è la mancanza del piccolo alettone centrale posteriore la mia considerazione deve farvi ragionare su come una regolazione diversa di ali posteriori e anteriori determini cosi’ tanta differenza in due vetture identiche. Si è parlato di errore di Hamilton, ma in 60 minuti secondo me ha scelto la soluzione meno complicata e che dava meno problemi, ma in un circuito come SPA queste differenze si moltiplicano.
      Questo spiega anche il perche’ della strana classifica della qualifica, con le Sauber e la Williams davanti.
      Io dovrei aprire gli occhi, ma voi tifosi della Mclaren avete il prosciutto sugli occhi …. Le qualifiche di SPA sono state falsare dagli assetti improvvisati.

      • ma come non era tanto differente ?? hamilton nel tratto veloce ha perso 1,1….dai zio ture…per piacere

  • Ronny, la McLaren ha rovinato le prime gare ad Hamilton, ok sono d’accordissimo, ma ha anche dato a lui la possibilità di vincere. Sono stato il primo ad infuriarmi come un pazzo quando vedevo gli spettacoli da circo dei meccanici McLaren ai box, ma questa non può assolutamente essere una giustificazione su quanto ha fatto Lewis con le telemetrie. Ok, capisco che Lewis si è visto dinanzi un bel po’ di cose che gli hanno potuto far storcere il naso, tra orrori ai box e speculazioni sul futuro contratto, ma dannazione la pubblicazione delle telemetrie è una delle cose più assurde e idiote che abbia mai visto. Nella F1 se c’è una REGOLA imprescindibile per tutti è quella di non pubblicare dati importanti e sensibili che possano compromettere il lavoro di centinaia di persone, tra ingegneri e meccanici. E Lewis per un mero capriccio ha pubblicato l’intera telemetria delle qualifiche su twitter sotto gli occhi di mezzo mondo!
    La cosa più grave è che così facendo non solo compromette il lavoro di un intero team, ma soprattutto compromette se stesso e il proseguo del SUO campionato.

    P.S: nessuno ha detto che Lewis andrà ad un team scarso come la Marussia. Il mio discorso era relativo alla possibilità, concreta a questo punto, che Lewis purtroppo venga cacciato dalla McLaren per questa storia e che finisca in un team come la Mercedes che, pur essendo un marchio blasonato, ad occhi di tutti non è di certo al livello della McLaren.

  • Al di la delle polemiche io ho fatto una valutazione tecnica, guardando le due versioni di Mclaren la differenza non è poi cosi’ evidente come si potrebbe pensare ma questa piccola differenza di regolazione delle ali ha creato un distacco di piu’ di un secondo fra Button e Hamilton.
    Magari Hamilton non ha insistito tanto su questa regolazione visto che Button aveva problemi di sottosterzo all’inizio.
    Morale della favola, in soli 60 minuti di qualifiche è stata una lotteria per tutti e non è per niente detto che gli altri team hanno scelto la strada migliore. Percio’ prima di crearsi ancora illusioni e dare un valore assoluto alle sole qualifiche di SPA ci penserei 10 volte, visto che la gara per i veri inseguitori si è conclusa in pochi secondi.

  • Dopo la tirata d’orecchie subita, Hamiton ha deciso che pubblicherà su twitter le analisi delle sue urine, li capiremo tutti che sostanze usa!

  • hamilton avra creato casini alla mclaren per una telemetria ma la mclaren ad inizio campionato ha rovinato la stagione di hamilton con orrori assurdi…per cui…

  • si vabbe hamilton andra alla marussia e tra un paio di stagioni si rititera dalla f1..va bene…vedremo

  • Guarda Ronny che schumifan molto probabilmente si riferiva alla carriera di Jacques Villeneuve, non alle sue qualità di pilota. 😉
    Villeneuve lasciò la Williams per la Bar-Honda e a Lewis potrebbe toccare una sorta simile, visto che i rapporti con la McLaren credo si siano rovinati quasi del tutto dopo la stupidissima scelta di Lewis di pubblicare i preziosi dati delle telemetrie. Ovvio che il discorso sarebbe molto diverso visto che Hamilton è nettamente più forte di Villeneuve e dopo un eventuale tra virgolette anno sabbatico potrebbe tornare ai vertici in qualche altro team importante, cosa che a Villeneuve non riuscì.

    Nessuno qui mette in dubbio le straordinarie qualità di Lewis Hamilton come pilota, anzi.
    Ripeto, io sono un suo accanito fan sin dal 2007… non ti dico quanto stetti male alla fine di quel mondiale, e quanto invece gioii alla fine del mondiale 2008. Mi feci una doccia vera e propria con del prosecco, dopo aver rotto un orologio ed un cellulare, pensa un po’! XD
    Lewis Hamilton come pilota non si discute, è semplicemente fenomenale quando ha la testa sulle spalle… quando perde razionalità invece, commette errori su errori. Alcuni futili, altri imperdonaibili e disastrosi per la sua carriera, come quello della pubblicazione delle telemetrie di questa domenica.
    Spero anch’io che Lewis si rifaccia immediatamente domenica prossima a Monza, ma bisogna vedere quanto la McLaren deciderà di supportarlo tecnicamente, dopo tutto questo casino creatosi.
    Oltrettutto gli avversari a Monza, grazie alle telemetrie pubblicate, potrebbero recuperare il gap enorme riscontrato non tanto in gara, quanto piuttosto nelle qualifiche di Spa.

    • Da quelle telemetrie gli avversari non ci ricaveranno proprio nulla…sono dati utili ma non ti permettono di migliorare la tua vettura a mio avviso..per il resto è bello sapere che non sono l’ unico a gioire cosi per le vittorie di Lewis ;-)..per il resto se la mclaren non lo sostiene perde costruttori e piloti e in termini di denaro è una perdita importante..perciò..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!