L’opinione: Hamilton-Mercedes? Una sconfitta per tutti

5 settembre 2012 22:29 Scritto da: Antonino Rendina

Non giriamoci troppo intorno, è quello che più o meno abbiamo pensato tutti: se l’indiscrezione che vuole Lewis Hamilton in direzione Mercedes dovesse rivelarsi fondata, ci troveremmo dinanzi a un trasferimento clamoroso e foriero di rimpianti per molti addetti ai lavori.

In primis si tratterebbe di una sconfitta dolorosa per la McLaren, che perderebbe a “parametro zero” il campioncino cresciuto in casa, la bandiera degli ultimi anni. L’uomo che ha riportato nel 2008 il mondiale a Woking e forse il pilota che per animo e aggressività meglio incarna lo spirito battagliero e  l’irriducibilità della McLaren.

Hamilton e McLaren sono le due facce della stessa medaglia, entrati ormai nell’immaginario degli appassionati per quelle gare “vissute” e tormentate, talvolta al limite della temerarietà, un po’ alla “Braveheart”.

Se la McLaren dovesse, forzatamente, cambiare alfiere, beh cambierebbe anche leggermente il suo Dna. Si chiuderebbe una parentesi più o meno bella, ma soprattutto storica ed emozionante.

Ma andare in Mercedes potrebbe rappresentare un passo indietro per lo stesso Lewis Hamilton, il cui talento immenso avrebbe probabilmente bisogno di affinarsi in un team dai meccanismi perfetti. Se non deve essere Macca, se Luigino sente davvero il bisogno di cambiare aria, allora dovrebbe fare i salti mortali per andare in Red Bull o Ferrari.

Cercando competitività e sfide interne di alto livello, invece di andarsi a incastrare con l’amico Rosberg nel progetto di crescita di una scuderia che potrebbe anche risentire in futuro del disimpegno (quasi certo) della Mercedes.

Che ci va a fare un pilota così forte, nonchè una bandiera della McLaren, a correre nell’incompiuta Amg? Ma soprattutto perchè Red Bull, Ferrari e la stessa McLaren si lasciano sfuggire uno dei top driver per eccellenza?

L’unico a ridere sarebbe Ross Brawn che, ingaggiando un pilota così, non avrebbe più scuse, trovandosi costretto ad aprire un ciclo vincente. Caro Lewis, ti conviene rischiare?

157 Commenti

  • Ma davvero hamilton lascerebbe la mclaren……spero proprio di no!!anche se hamilton non mi sta simpaticissimo vederlo andare alla mercedes e correre con una vettura mediocre toglierebbe spettacolo alle gare.meglio che resti in mclaren.

  • Mia ipotesi campionato 2013:

    Ferrari: Alonso-Schumacher
    Mclaren: Button-Massa
    Red Bull: Vettel-Webber
    Lotus: Raikkonen-Grosjean
    Mercedes: Hamilton-Rosberg
    Force India: Hulkenberg-Di Resta
    Sauber: Kobayashi-Perez
    Toro Rosso: Ricciardo-Vergne
    Williams: Maldonado-Bottas
    Catheram: Senna-Valsecchi
    Marussia: Glock-Razia
    HRT: de la Rosa-Petrov

    FantaFormula!!! 😀

  • Io credo che Luigino sia “stanco” di non vincere. Un anno perche’ la macchina e’ lenta, uno perche’ sbagliano ai box, fatto sta’ che sono passati 5 anni senza vittoria. Oggi sembrerebbe assurdo pensare a Mercedes meglio di Mclaren, ma la Mclaren sta’ perdendo Vodafone come sponsor e potrebbe perdere a breve anche i motori Mercedes con tutto quello che ne consegue. Nel 2014 ci sara’ uno stravolgimento incredibile con i nuovi motori ed i nuovi regolamenti.
    Mercedes (anche se non lo dicono) hanno risorse illimitate al pari di Ferrari, mclaren senza Mercedes e senza Vodavone non e’ detto che riesca ad averle…
    Secondo me anche il fatto di domenica di non avere il nuovo alettone a favore di Button gli e’ bruciata.
    Tutte piccole cose che messe insieme potrebbero fargli decidere di cambiare aria.
    Io da Ferrarista spero tantissimo che possa venire in Ferrari. Capisco che sarebbe contro la filosofia della casa di Maanello, ma togliere il miglior pilota in circolazione (insieme ad Alonso e Vettel) alla concorrenza sarebbe una grandissima mossa. Resterebe il solo vettel a contendere vittorie e titoli ai due Ferraristi….. che sogno…..

    • MotoreAsincronoTrifase

      anche la honda e tpyota avevano risorse illimitate ma non ha ami vinto. E guardacaso la mercedes e’ nata proprio dalle ceneri della honda diventata poi brawn. Piu’ che i soldi ci vuole il know how.

  • Dopo le dichiarazioni di LEWIS HAMILTON ecco quelle di MARTIN WHITMARSH: ” Non abbiamo un “PIANO B” non stiamo cercando un nuovo compagno per JENSON BUTTON, siamo sicuri che LEWIS rimarrà con noi.
    Abbiamo solo bisogno di sistemare dei dettagli, la trattativa giungerà alla fine molto presto”

    Insomma un WHITMARSH che prevede a breve il rinnovo del contratto di LEWIS HAMILTON.

    • queste dichiarazioni contano poco o nulla! non possono dire si stiamo trattando con la mercedes , le trattative si fanno in silenzio , e witmarsh ha semplicemente espresso un suo desiderio che è quello di continuare con lewis , il fatto che i due non vadano però piu sulla stessa riga lo dimostrano le diverse dichiarazioni , hamilton dice che ancora non ha deciso , witmarsh dice che mancano solo i dettagli , qualcuno dei due dice il falso, e credo sia witmarsh

  • Credo che sia ancora TUTTO in ballo.
    Anche la stessa FERRARI credo non abbia ancora le idee chiare sù chi prenderà il posto di FELIPE MASSA (l’unica cosa certa è che FELIPE non sarà riconfermato) potrebbero verificarsi tali cambiamenti che certi piloti potrebbero ritrovarsi a spasso, vedi gente come NICO ROSBERG.
    Insomma in FERRARI circolano i nomi di KOVALAINEN, HULKENBERG, SUTIL, ROSBERG e addirittura JULES BIANCHI, ognuno di questi potrebbe arrivare a MARANELLO in seguito ad un diverso e determinato gioco di mercato, insomma un PUZZLE che non si risolverà prima di Ottobre.
    Insomma le decisioni di MICHAEL SCHUMACHER e LEWIS HAMILTON potrebbero provocare un TERREMOTO in F1 e condizionare anche le sclete della FERRARI.

  • Queste le prime dichiarazioni di LEWIS HAMILTON a MONZA:
    ” Non ho ancora deciso dove sarò il prossimo anno ma sono tranquillo, sono in una buona posizione, NON ho fretta di decidere, ma VOGLIO VINCERE, corro per questo.
    Intanto sono concentrato sul prosieguo di questo campionato e di come risalire la classifica”.

    Sembrerebbe un LEWIS HAMILTON molto tranquillo e sicuro di se.

    • Be’,in pratica ha confermato quanto ho detto prima:conta vincere e basta.Se Hamilton volesse fare una scelta di cuore,dovrebbe restare in Mclaren senza ombra di dubbio,dato che è il team che lo ha cresciuto e portato in formula 1.Ma nessuno si aspetta che agisca cosi’.Qualunque cosa farà sarà dettata da precise motivazioni,economiche,tecniche e professionali.
      Scusa,comunque:non è per tormentarti ma solo per spiegare meglio il mio discorso di prima.E scusa anche se ho un po’ troppo alzato i toni.

  • Un commento sull’ultima parte dell’articolo:
    Ferrari e RedBull sono già provviste di Top Driver, rispettivamente con Alonso e Vettel. Alla RedBull c’è anche un ottimo secondo che è Mark Webber, pilota che garantisce molti punti e che obbedisce al team in maniera incondizionata senza fare polemiche. Quindi in RedBull sono a posto con Vet-Web. In Ferrari manca una seconda guida alla Webber, ma Hamilton non credo che farebbe bene con Alonso, aldilà del fatto che non siamo più nel 2007, che entrambi sono maturati, che si amano profondamente ecc… Per me quei due nello stesso team non ci stanno affatto bene. Quindi non è Lewis il pilota che la Ferrari dovrebbe cercare. Quindi delle 3 squadre di vertice a rimetterci sarebbe solo la McLaren. Però quello che ci rimetterebbe di più sarebbe Hamilton. Infatti la McLaren può sostituire Hamilton, con piloti molto validi come Rosberg e Perez, o magari nel 2014 con Vettel. Hamilton potrà fare altrettanto? Cioè, andando in Mercedes lui può avere la certezza che nel 2013 possa lottare per il titolo? Io penso di no, perchè è più probabile che la Mercedes ripeta un altro anno di delusioni, piuttosto che riesca a colmare il gap con i 3 top team e con la Lotus. Infatti sono 3 anni che a Stoccarda spendono fiumi e fiumi di quattrini, ma di risultati concreti neanche l’ombra. Detto questo mi auguro per entrambe le parti che questa notizia non abbia fondamento, perchè a rimetterci sarebbe prima di tutto lo spettacolo, con un grande pilota come Hamilton perso tra la quinta e la sesta fila, un po’ come accadde con Alonso nel biennio 2008-2009.

    • personalmente da ferrarista mi dispiacerebbe vedere hamilton lontano dalla mclaren e credo che l’unico vero salto di qualità sotto ogni aspetto lo farebbe con la ferrari (indipendentemente dall’impossibilità dell’affare)… però non sono d’accordo nel dire che cambiando è spacciato perchè RB e Ferrari sono al completo anzi, sono convinto che specialmente con l’avvento dei nuovi motori le RB verranno rimesse in riga e la Mercedes potrà avere un ruolo di rilievo e consacrarsi finalmente come top team..

  • PEPPE con tutto il rispetto per la tua opinione, NON LA CAPISCO PROPRIO.
    Vedo con immenso dispiacere che voi FERRARISTI vi siete ormai assuefatti alla scellerata politica, in materia di piloti, attuata dalla FERRARI.
    IRVINE, BARRICHELLO, FISICHELLA, BADOER, MASSA ormai la FERRARI da decenni corre con una macchina sola, fregandosene dello spirito sportivo di questo bellissimo sport, che dovrebbe essere : “DAI IL MASSIMO E CERCA DI BATTERE IL TUO COMPAGNO PRIMA DEGLI AVVERSARI”
    Con la politica attuata dalla FERRARI, ad esempio, non avremmo MAI avuto la bella sfida in MCLAREN tra PROST e SENNA, una sfida epica che ha alimentato ancora di più l’aura da CAMPIONISSIMI dei 2 piloti.
    Sinceramente mi spiace che un certo LEWIS HAMILTON sia così snobbato dalla FERRARI e dal Sig. MONTEZEMOLO, neppure fosse un DE LA ROSA qualunque, sento parlare di HULKENBERG, MASSA, PEREZ e addirittura di gente come BIANCHI e KOVALAINEN ma non di LEWIS HAMILTON.
    LEWIS HAMILTON alla FERRARI non sarebbe SOLO un sogno ma anche un’investimento futuro, data la giovane età dell’Inglese, ma invece che fà la FERRARI ?
    Tratta HEIKKI KOVALAINEN per fargli fare lo ZERBINO di ALONSO.
    Beh sapete cosa penso ?
    Che la FERRARI non merita un pilota come LEWIS HAMILTON, che si tengano i loro MASSA, KOVALAINEN e BIANCHI…..

    • è una politica talmente scellerata che ha portato 6 mondiali piloti e 8 costruttori negli ultimi 13 anni…

      • C’è da dire che quando dai una macchina come la Ferrari dei primi anni duemila ad un tipo come lo Schumacher degli anni d’oro, del secondo pilota potresti fare comodamente a meno;)

      • La macchina è fondamentale in ogni caso, anche ai tempi di Senna e Prost se la Mclaren non fosse stata di un’ altro pianeta la rivalità tra i 2 avrebbe quasi sicuramente fatto perdere il mondiale a entrambi…come dire tra i 2 litiganti il terzo gode:)

    • Davide,parliamoci chiaro:non me ne frega niente chi c’é seduto in macchina,basta che si vinca.Ora se questa strategia funziona,porta titoli mondiali e permette alla squadra di essere serena ed avere le idee chiare per lavorare al meglio,allora è la strategia giusta.Inutile stare qui a parlare di sportività,spirito,etica e quant’altro,perché sono tutti concetti che vanno bellamente a farsi friggere quando capisci che davanti a tutto ci sono i soldi e il fine ultimo:VINCERE. Possiamo parlare di legalità,di regole e regolamenti,tutto il resto non esiste.Non più in uno sport cosi’ ricco.Quello che conta è il risultato.In fondo la Ferrari non è quello che è per i piloti che ha avuto,per le scelte,il coraggio,ecc ecc…NO!.La Ferrari è la più grande perché ha VINTO.Punto.Se dovessimo restare sul piano della passione e del cuore,allora scusami ma dovremmo considerare fra i più grandi di sempre team come la Sauber,come la Minardi,come la Arrows.Quelli erano team e uomini che ci mettevano veramente l’anima in cio’ che facevano.Ormai è finita,non è più cosi’ e sperare che in quel mondo si facciano scelte dettate da qualcosa che non sia il risultato e i soldi,è come minimo utopico.
      La tua generazione di “eroi”Senna,Prost e tutti gli altri,non si facevano scrupoli a buttare fuori l’avversario a 250 all’ora col rischio di ammazzarsi tutti.Questo per farti capire quanto tenessero al risultato,e a nient’altro,nemmeno alla vita.Senna non lo considero il più grande perché aveva cuore,anima,passione o quella roba li,ma soltanto perché era maledettamente bravo a guidare.Ora se per te ambire in modo assoluto alla vittoria è sinonimo di passione(e potrebbe anche esserlo in formula 1)allora siamo d’accordo:quella era gente che ci metteva tutta la passione di questo mondo.Ma il loro fine,e quello di chiunque sia coinvolto in quel mondo,è sempre stato vincere.Lo sport di De Coubertin è finito da un pezzo.Ora a me sta bene cosi’,bisogna solo accettare il fatto che si tratta di professionisti,entrare in quell’ottica e non indignarsi più come se si parlasse di santi.
      Viene Hamilton in Ferrari,non viene,va in mercedes,Schumacher lascia,oppure no,Massa parte,Massa resta……non ha importanza. Se si tiene per qualcuno o qualcosa bisogna sperare che siano fatte le scelte giuste e che alla fine si vinca.Non sto dicendo che anche noi siamo cosi’,noi ci mettiamo tutto il cuore di questo mondo,discutiamo, litighiamo, ci esaltiamo e’ naturale,MA non possiamo aspettarci che quel mondo si regoli secondo certi concetti,purtroppo superati e dimenticati,anche se sicuramente molto più nobili di quelli attuali.

  • hamilton minino sta negoziando il rinnovo da 1 anno e se davvero avessero voluto firmare l accordo l avrebbero gia fatto anche perche questo avrebbe certamente giovato anche nella rincorsa al titolo perche la serenita è importante per ottenere dei risultati….ma vediamo…in fondo spero che non sia cosi

  • le smentito di rito sono d obbligo alla vigilia del gp piu importante della stagione….la mercedes non smenti l arrivo di schumi per il semplice fatto che il kaiser non era sotto contratto con nessun altra scuderia al contro di lewis…credo che se andra in un altro team l annuncio non ci sara fin quando non sara matematicamente fuori dalla lotta al mondiale.

  • se Ferrari usasse il cuore non si lascerebbe scappare uno dal talento di Lewis.. ma la Ferrari di OGGI non avrebbe nemmeno mai preso in considerazione nemmeno uno del calibro di Gilles Villeneuve!!!! vogliono gente che si sacrifichi come seconda guida.. sempre composti, uno che dica sempre quello che gli viene detto di dire.. le scelte di cuore non si fanno più! :(

    • E’ curioso quello che hai detto, dato che la Ferrari in quegli anni vinse il titolo piloti (1979) proprio quando Villeneuve si comporto da bravo scudiero con Scheckter. La Ferrari non ha bisogno di un altro campione come Hamilton,le serve uno che porti la macchina al traguardo nei primi 6-7, e che ogni tanto arrivi nei primi 5 o faccia qualche podio.Un fuoriclasse ce l’ha gia,quindi non occorre altro.Purtroppo le scelte di cuore non pagano sempre e avere 2 piloti che si scannano per il mondiale rischia di far sperperare punti importanti fra i due.Un po’ quello che sta accadendo quest’anno in Red bull:se avessero scelto fin da subito una prima guida privilegiata su cui puntare concentrandosi soprattutto su di essa oggi avrebbero forse dei punti in più.Si può giocare a fare gli sportivi quando si domina e non ci sono rischi,allora si possono anche far lottare due piloti fra di loro,e nonostante tutto si rischi ugualmente.La Ferrari l’aveva capito nel quinquennio del Kaiser e la Red bull avrebbe dovuto capirlo l’anno scorso.Basta una seconda guida modesta per fare punti pesanti nel costruttori se sia ha un pilota di punta come Alonso.Insomma guardate la classifica: se Massa avesse fatto anche solo la metà dei punti di Fernando saremmo in testa al campionato costruttori con la Red Bull,ma avremmo comunque Alonso davanti a tutti nel piloti.Un pilota che faccia una una decina di punti a gran premio(o anche meno) basta e avanza.Non ci serve uno come Hamilton,non alla Ferrari,aldilà di tutte le considerazioni sulla eventuale convivenza e la simpatia fra lui e lo spagnolo.

      • Peppe.. son convinto che Hamilton non merita una Mercedes.. non è ancora un top team.. i top tems sono Red Bull, Ferrari e Mclaren.. non vorrei che un pilota del suo calibro si bruci con una scelta del genere! Ma è anche da considerare che nessun pilota è veramente disposto a correre per fare il numero 2, ed è anche obiettivo dire che nemmeno la scelta del numero 2 non sta pagando in Ferrari! L’ultimo mondiale è del 2007.. e quell’anno non c’era una prima guida definita se non nelle ultime tappe del mondiale! solo così posso concepire una prima e una seconda guida, quando uno dei 2 sarà fuori dalla lotta! è un rischio ok, ma purtroppo Felipe non sta aiutando proprio nessuno da un bel po! e con un top driver forse ancora senza un sedile per il futuro… bè io una scelta Folle la farei! e son quelle scelte folli che hanno appassionato e sono entrate nei nostri cuori! come la scelta di Enzo Ferrari di voler a tutti i costi quello spericolato di Gilles, velocissimo e altrettanto “incoscente” da demolire qualsiasi cosa guidasse! :) ammettiamolo, Fernando sta correndo da solo.. qualcosa bisogna fare! ma di piloti disponibili non ce n’è molti… o meglio (son convinto) che il più forte fra i disponibili sia proprio Lewis!

      • io rischierei Peppe.. poi ovviamente è quello che penso io! Fernando e Luigino sarebbero la coppia più forte.. ora un po più maturi e amici rispetto a quel famoso 2007, che cmq li vide entrambi potenziali campioni del mondo fino all’ultima gara! Fernando forse è stato più vicino al titolo quell’anno con un avversario scomodo, piuttosto che ora con uno scudiero… la butto lì! :)

    • Amico THE-O-MAD purtroppo la FERRARI non usa il cuore e neppure la testa, ci fosse il MITICO ENZO FERRARI andrebbe diversamente, con FERRARI gente come MASSA e FISICHELLA non avrebbero disputato neppure una corsa sulla ROSSA.
      A FERRARI piacevano i piloti tipo NUVOLARI, ASCARI, G.VILLENEUVE, MANSELL e credo sarebbe piaciuto un pilota alla LEWIS HAMILTON ma purtroppo il Sig. FERRARI non c0è più per cui in FERRARI vedremo KOVALAINEN, PEREZ o BIANCHI !!!

  • Caribbean Black

    la smentita lascia il tempo che trova in oggettività….marcedes e mclaren sono le 2 parti in causa, pertanto, è chiaro che smentiscano tutto…c’è monza in settimana….dopo monza si saprà certamente come andrà a finire.

  • un altra interpretazione al mancato rinnovo potrebbe essere la durata del contratto , hamilton vorrebbe un anno con opzione per quelli successivi per tenersi eventualmente libero in caso di chiamata della red bull o della ferrari , mentre la mclaren gli vuole offrire un contratto piu lungo per blindarlo , una cosa però è certa , se si è veramente convinti di una squadra , non si esita cosi tanto , quindi questo vuol dire che hamilton non è cosi sicuro della mclaren o che ha gia un altra offerta pronta

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!