Brawn: “Vogliamo piloti orgogliosi di correre per noi”

6 settembre 2012 22:15 Scritto da: Giacomo Rauli

Dopo la conferenza stampa del giovedì pomeriggio, la quale può essere riconosciuta come “Il luogo dove tutto ebbe inizio” (del mercato piloti), arrivano in serata le dichiarazioni del team Principal AMG Mercedes Petronas, Ross Brawn.

Se Hamilton ha lasciato ben più di uno spiraglio aperto alla scuderia della casa di Stoccarda (sì, ma ancora per quanto sarà sostenuta in prima linea da Mercedes?), Rosberg ha letteralmente ammiccato alla Ferrari, per un possibile futuro prossimo in Via Abetone Inferiore, a Maranello.

La situazione piloti, in casa Mercedes, si fa davvero complicata quanto interessante: Michael Schumacher deve ancora decidere se continuare o meno la sua seconda avventura nel Circus iridato e – si vocifera – che sia più orientato al secondo quanto probabile ritiro definitivo. Nico Rosberg, come vi abbiamo spiegato nell’articolo riguardante la conferenza stampa di oggi pomeriggio, sembra sia stanco di passare i suoi anni migliori in una scuderia dal budget e dalle aspettative quantificabili solo con la delusione per i mancati risultati in queste ultime stagioni, ovvero da quando è stata rilevata a suon di milioni di euro la bicampione Brawn GP.

Per due piloti che sarebbero sul piede di partenza, ci sono due piloti pronti a prendere il loro posto, a prendere l’incarico di far crescere il team fino a portarlo alla tanto agognata vittoria. Anche perchè, tardasse ulteriormente ad arrivare, si rischierebbe un Toyota/Honda bis. E questo, a Stoccarda, vorrebbero decisamente evitarlo.

Hamilton, oltre a parlare di rinnovo con McLaren, pare sia in trattative ben avviate con Mercedes. Il contratto sarebbe plurimilionario. Si parla di cifre astronomiche, nonostante Lewis, proprio questo pomeriggio, abbia dicharato che non cerca denaro, ma la possibilità di immediato successo. Per la seconda vettura, c’è sempre la candidatura di Paul Di Resta, pilota Mercedes dalla più che certa affidabilità in pista. Ross Brawn ha illustrato la situazione a riguardo: “Stiamo parlando con Michael, ma non c’è ancora nulla di definito. Quando avremo deciso i piloti 2013, saprete tutto“.

Brawn, però, con uno scatto d’orgoglio spiega la futura situazione Mercedes con le seguenti parole:La Mercedes è un grande team, dal grandissimo blasone. Noi vogliamo piloti felici e fieri di guidare per noi. E’ e sarà una condizione imprescindibile per la prossima line-up di piloti che avremo nel 2013“.

Un messaggio chiaro e tondo a chi spera di cambiare aria e un segnale a chi arriverà per guidare la W-04. Che sia Lewis Hamilton o meno.

9 Commenti

  • UNa cosa quantomeno pare chiara: il mercato piloti al momento è in stallo perchè tutto dipende da quello che succederà in mercedes e meglio da quel che decideranno di fare schumy ed hamilton. se il tedesco si ritira o no e se hamilton arriva o no.. a seconda delle combinazioni possono cambiare molti scenari e tutti i team stanno aspettando per vedere cosa succede. Se si liberasse rosberg farebbe comodo alla ferrari, sarebbe il pilota che cerca: giovane ma esperto e anche veloce e motivato, altrimenti le rimarranno solo perez e massa. Questo spiega le dichiarazioni di attesa della ferrari e quelle di impazienza di perez.
    Ma chi andrà in mclaren se parte hamilton?

  • principesco88

    C’è da considerare un grosso aspetto: è vero che lo stipendio di Hamilton sarebbe faraonico, ma c’è da dire che l’ingaggio di Luigino porterebbe anche tanti sponsor interessati ad avere un campione più “fresco” e giovane rispetto al Kaiser in Mercedes. Gli stessi alti dirigenti di Stoccarda che erano indecisi sul futuro con Hamilton potrebbero ritrovare l’interesse investendo un po di più nel settore aerodinamico e sul consumo gomme. Nulla è impossibile nella F1 soprattutto con un geniaccio come Ross alle spalle. La Mercedes sarebbe stra-felice di avere Luigino affiancato da Di resta, la Mc si liberebbe di una testa calda come Luigino che ultimamente si sta annoiando prendendo magari un giovane da affiancare a Button (non parlo di vittorie ma parlo di rapporti col team che è agli sgoccioli) infine la Ferrari potrebbe accaparrarsi Rosberg per un paio d’anni. Penso che saremmo tutti contenti!

  • alexander brandner

    Piloti orgogliosi ma anche macchine competitive però!!!!

  • Volevo pero’ far presente a Brawn che la Mercedes sarà pure un team Blasonato, ma in tre anni ha sempre deluso. Addirittura la Lotus o meglio la vecchia renault, con un budget risicato gli sta dando la paga e che dire della Sauber la cenerentola della F1 che senza uno sponsor di un certo rilievo a messo in riga tanti team piu’ ” BLASONATI e RICCHI ”
    Non riesco a capire la politica della Mercedes, prendere Hamilton e pagarlo tutti quei soldi, ma perche’ non investire nel team che è ancora molto approssimativo, costruito sulla baracca della vecchia Brawn, mi pare che ancora sia in alto mare. A mio parere la Mercedes adesso vale meno della Sauber in termini di tecnologia e metodo di lavoro, se la Sauber avesse tutti quei soldi potrebbe lottare per il titolo in questa stagione.
    Secondo me i mangia crauti hanno sbagliato a fare la spesa, dovevano comprare la sauber e mettere il loro marchio ” Blasonato ” sulla ex BMW altro marchio blasonato ecc..
    MA ci fosse qualche marchio Blasonato che entra in f1 come la Ferrari o la stessa Mclaren o la Williams.
    Nessuno che inizia da zero.

    • Mitico Zi-one! Da filo-messicano (come mi sono sempre dichiarato) e di conseguenza simpatizzante Sauber…. ti posso fare un appunto?
      La Sauber non è la cenerentola della F1. (E non faccio riferimento alle piccolissime!)
      Sauber ha uno sponsor che si chiama Telmex. Proprietario Carlos Slim. Pigliati una foto della macchina e leggi le altre scritte… E facci sopra una riflessione.
      Il vecchio Peter, che è uno che ne capisce, ha fatto una grandissima mossa: si è preso l’unico giapponese rimasto e l’unico (quasi) messicano in circolazione (per sicurezza si tiene stretto anche il secondo, Gutierrez).
      Così s’è preso l’esclusiva di un mercato sicuro ma poco rappresentato e di un mercato giovane e frizzante.
      Due anni fa dichiarò di aver risolto i problemi di budget per i prossimi anni. Insomma, la Sauber di Cenerentola ha ben poco. E’ una squadra in grado di fare belle stagioni, senza lottare per il titolo, ma con la tranquillità di poter sviluppare la macchina, di prendere qualche rischio e soprattutto di divertirsi! Basta vedere le facce che hanno!
      Ciao zi-one!

  • Sarebbe bello leggere l’intervista completa. In effetti qui sembra che alla domanda “come va con il mercato piloti” Brawn abbia risposto “Stiamo parlando con Micheal”. Ora, non ricordo di preciso la situazione contrattuale di Rosberg, la domanda però sarebbe: e con Nico? Non ci parlate?

  • Esatto ZIO TURE !!!
    IO ad esempio non darei per scontato il ritiro di MICHAEL SCHUMACHER, insomma il KAISER dopotutto è andato meglio rispetto alle scorse stagioni e ancora mancano 8 gare.

  • Mi sembra una bella frecciatina a Rosberg.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!