Alonso ottimista, nonostante un venerdì nero

Va bene che qualche debito con la fortuna Alonso ce l’ha, ma quello di oggi è stato un vero e proprio venerdì nero per Fernando Alonso. La voglia di dimenticare in fretta l’incidente di Spa c’è, ma la F2012 ha fatto le bizze per l’intera giornata, rendendo complicata le due sessioni di lavoro che sarebbero servita per provare diverse novità.

Nella prima sessione, sulla F2012 dello spagnolo cede di schianto il motore, proprio sul più bello. “Nessun problema”, si affrettano a far sapere dalla Rossa. L’unità aveva 1.600 Km sulle spalle e, dunque,  a fine chilometraggio. Nessun dramma dal punto di vista tecnico, ma fa sempre effetto vedere un motore che si pianta all’improvviso.

Nel pomeriggio, durante la seconda sessione, la situazione è peggiorata. Dopo aver cambiato il propulsore, lo spagnolo non ha potuto fare più di diciassette giri in pista. Fernando prima lamenta una rottura di un elemento alla ruota anteriore sinistra che viene prontamente risolto ai box. Poco dopo, arriva il problemone: cambio KO, bloccato in seconda, e prove finite anzitempo.

Nella conferenza con i media, Alonso sdrammatizza: “Abbiamo rotto un po’ di pezzi, ma è stato sicuramente un venerdì positivo. Erano elementi non molto importanti, stavamo provando delle cose sperimentali e questo può succedere. Adesso siamo totalmente concentrati su domani, ma ci serve trovare ancora un po’ di prestazione, perché le McLaren sono molto veloci”, ha ammesso.

L’asturiano vorrebbe demolire gli avversari e ripetere una prestazione come quella del 2010 per allungare in classifica. Ci crede fermamente: “Adesso manca un altro step, abbiamo il Mondiale vicino, ma ci sono tante macchine in lotta e se rimani un po’ indietro non rimani quinto, come l’anno scorso, ma ti ritrovi al dodicesimo posto. E questo noi non possiamo permettercelo”, ha concluso.

8 Commenti

  1. Si sta dando troppa importanza all’ultima sfortuna di Fernando e volevo ricordare che dopo l’incidente a Spa aveva il diritto di sostituire praticamente tutto della vettura e sarebbe stato da incoscienti utilizzare un cambio nuovo per le libere del venerdì, quindi era più che logico che avessero utilizzato un cambio ricondizionato “no race gear box”.

  2. Mi sbaglierò ma dalla Tribuna oggi ho visto Ferrari e McLaren molto simili nel comportamento… Domenica credo che si piò voncere come arrivare quarti perchè sono davvero molto vocene le due squadre. Ho visto invece una RedBull molto nervosa e molto in difficoltà sopratutto nel misto… STRANO…. Speriamo bene per Ferrari

  3. Per carità anche la McLaren è pericolosa in ottica mondiale, ma di sicuro è meno pericolosa della Redbull vista la differenza punti con Vettel e con Hamilton, l’ideale sarebbe arrivare davanti a tutti, ma l’essenziale sarebbe mettersi dietro le Redbull.
    Poi se Button si mettesse dietro Hamilton sarebbe il top!!!

  4. ci credo che è ottimista , se riesce ad essere terzo a pochi millesimi nonostante tutti i problemi e nonostante non abbia usato bene il set di medie , vuol dire che si puo migliorare ancora , e poi la red bull sembra in difficolta quindi i motivi per essere ottimisti ci sono, sono altri che devono preoccuparsi

Lascia un commento