Penalità Vettel: effetto “Grosjean”?

9 settembre 2012 17:48 Scritto da: Mario Puca

Giusta o sbagliata? Questo è il dilemma! Quel che è certo è che la penalità subita da Vettel per la manovra di difesa sul tentativo di sorpasso di Alonso ha innescato una polemica che farà discutere a lungo addetti ai lavori e non.

Senza dubbio la manovra del campione del mondo in carica è stata cattivella e pericolosa, ma, riguardando le immagini, non lo è stata, in fondo, più di quella effettuata l’anno scorso da Alonso a parti inverse, con la differenza che la manovra del 2011 di Vettel, riuscita, è diventata uno dei sorpassi più belli di sempre, mentre quella del 2012 di Alonso, fallita, è diventata pretesto per una penalità al tedesco.

Il video seguente mette a confronto in maniera estremamente chiara i due episodi, a destra quello del 2011, a sinistra quello del 2012:

Dopo aver analizzato i due episodi diventa estremamente difficile capire il motivo per il quale i commissari hanno deciso di penalizzare Vettel con un drive through, considerando anche che, nei giri successivi, Alonso è riuscito a superare (per altro nello stesso punto) il tedesco. Certamente la manovra è stata pericolosa, in quanto i piloti in quel punto sono in piena velocità ed un eventuale contatto o un’ uscita di pista possono avere conseguenze rilevanti. Il comportamento dei due piloti nelle due occasioni, però, sembra incredibilmente similare, con un vantaggio di pochi centimetri di “sportività” quando era Alonso a difendersi.

C’è, però, un’altra importate differenza, che, con alta probabilità, ha influenzato la decisione dei giudici di gara: la recente squalifica inflitta a Grosjean per il botto al Gp di Spa. Il drive through inflitto a Vettel, infatti, dovrebbe confermare la “linea dura” intrapresa dai giudici nei confronti dei piloti che si macchiano di episodi pericolosi. Certamente tale linea è condivisibile, visto che la Formula 1, come tutti gli sport motoristici è e resterà uno sport pericoloso ed è necessario che qualsiasi cosa si possa fare per la sicurezza vada fatta; ma è anche il caso che i commissari non eccedano nelle penalità, disincentivando i sorpassi “da brivido”, che in fondo sono l’essenza di questo sport.

 

 

28 Commenti

  • Parlo con chi ha scritto l’articolo, dove vedete che le manovre sono identiche? se vedete il cameracar di ALO di quest’anno si nota benissimo che lo spazio non c’è, e di molto… poi dalla vista frontale si nota che una volta che Fernando và fuori VET si riallontana dal bordo pista, tornado a lasciare una distanza simile a quella lasciata l’anno prima dall’asturiano, ma questo solo “dopo” aver indotto ALO ad uscire…
    Poi il tutto quest’anno avviene veramente in curva, l’anno scorso “uno dei piu belli sorpassi della storia” è stato completato con si 2 ruote sull’erba ma quando ormai si era in rettilineo… certo che se neppure noi con 200 replay riusciamo a vedere la stessa cosa e le stesse misure, come possiamo pretendere che i commissari facciano la cosa che tutti riteniamo giusta?
    Per maggior conforto alle tesi PRO-DT guardate le 2 macchien che seguono la coppia VET-ALO l’anno passato, in entrata sono meno interne di VET quest’anno e in uscita sono meno all’esterno… sintomo che pur se fatta in maniera molto dolce la triettoria di VEt era di difesa in entrata e di ritorno in uscita, dove appunto non si può non lasciare spazio all’avversario..
    Lo sò, preferirremmo tutti regola piu da far-west, ma vigono qeste e bisogna rispettarle…

  • Parlo con chi ha scritto l’articolo, dove vedete che le manovre sono identiche? se vedete il cameracar di ALO di quest’anno si nota benissimo che lo spazio non c’è, e di molto… poi dalla vista frontale si nota che una volta che Fernando và fuori VET si riallontana dal bordo pista, tornado a lasciare una distanza simile a quella lasciata l’anno prima dall’asturiano, ma questo solo “dopo” aver indotto ALO ad uscire…
    Poi il tutto quest’anno avviene veramente in curva, l’anno scorso “uno dei piu belli sorpassi della storia” è stato completato con si 2 ruote sull’erba ma quando ormai si era in rettilineo… certo che se neppure noi con 200 replay riusciamo a vedere la stessa cosa e le stesse misure, coem possiamo pretendere che i commissari facciano la cosa che tutti riteniamo giusta?
    Per maggior conforto alle tesi PRO-DT guardate le 2 macchien che seguono la coppia VET-ALO l’anno passato, in entrata sono meno interne di VET quest’anno e in uscita sono meno all’esterno… sintomo che pur se fatta in maniera molto dolce la triettoria di VEt era di difesa in entrata e di ritorno in uscita, dove appunto non si può non lasciare spazio all’avversario..
    Lo sò, preferirremmo tutti regola piu da far-west, ma vigono qeste e bisogna rispettarle…

  • ..basta fermare il video nei secondi 6 e 7 per vedere come vettel sia stato + scorretto di alonso rispetto l’anno scorso…si vede benissimo ke vettel ha ancora l’anteriore ke punta all’esterno curva nello stesso punto in cui alonso l’anno prima era già quasi dritto..e a quella velocità in quel punto basta mezzo decimo di ritardo nel richiamare la vettura per allargare la traiettoria di quei 20 cm ke portano alonso a toccare col fondo e 2gomme l’erba e scomponendosi + di qnt abbia fatto vettel l’anno prima restando con le 2 gomme di sx completamente sull’asfalto…la differenza tra un campione costruito (alonso) ed uno in fase di costruzione (vettel)….il vero campione sa intimidire senza esagerare…

  • Riposto quello che avevo gia’ scritto:

    9 settembre 2012
    21:59
    E’ arrivato anche il chiarimento da parte dei commissari.
    Intanto rispetto all’anno passato dopo un incidete fra Hamilton e Rosberg è stato aggiornato il regolamento tecnico:

    ”Un pilota che si trova davanti può scegliere la traiettoria che vuole fintanto che quello che segue non gli affianca una parte della macchina alle ruote posteriore: in questo caso è costretto a lasciargli lo spazio di una monoposto per restare in pista. Il provvedimento che ha colpito Vettel, quindi, è giusto: Alonso aveva ben più di un baffo dell’ala alle gomme della Red Bull”.

    La cosa buffa è che Horner prima ha detto che la situazione era la stessa della stagione 2011 a macchine invertite, subito dopo il chiarimento da parte della FIA ha cambiato versione dicendo che Vettel non si aspettava il sorpasso in quel punto…
    Ah ah ah

  • E se Alonso avesse sbandato e fosse andato a sbattere facendosi seriamente male, secondo voi i giudici cosa avrebbero fatto?
    Spesso la sanzione cambia anche in base alle conseguenze di un comportamento scorretto.

  • manovra cattivella ma non credo che se fossimo stati da un altra parte anziche a monza l’avrebbero punito , e lo dico da ferrarista, d’altronde si stava giocando il mondiale e non poteva mettere il tappeto rosso ad un suo avversario! quindi episodio cattivo ma non cosi come vogliono far credere , potevano chiudere un occhio i giudici e poteva stare piu calmo vettel

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!