Penalità Vettel: effetto “Grosjean”?

9 settembre 2012 17:48 Scritto da: Mario Puca

Giusta o sbagliata? Questo è il dilemma! Quel che è certo è che la penalità subita da Vettel per la manovra di difesa sul tentativo di sorpasso di Alonso ha innescato una polemica che farà discutere a lungo addetti ai lavori e non.

Senza dubbio la manovra del campione del mondo in carica è stata cattivella e pericolosa, ma, riguardando le immagini, non lo è stata, in fondo, più di quella effettuata l’anno scorso da Alonso a parti inverse, con la differenza che la manovra del 2011 di Vettel, riuscita, è diventata uno dei sorpassi più belli di sempre, mentre quella del 2012 di Alonso, fallita, è diventata pretesto per una penalità al tedesco.

Il video seguente mette a confronto in maniera estremamente chiara i due episodi, a destra quello del 2011, a sinistra quello del 2012:

Dopo aver analizzato i due episodi diventa estremamente difficile capire il motivo per il quale i commissari hanno deciso di penalizzare Vettel con un drive through, considerando anche che, nei giri successivi, Alonso è riuscito a superare (per altro nello stesso punto) il tedesco. Certamente la manovra è stata pericolosa, in quanto i piloti in quel punto sono in piena velocità ed un eventuale contatto o un’ uscita di pista possono avere conseguenze rilevanti. Il comportamento dei due piloti nelle due occasioni, però, sembra incredibilmente similare, con un vantaggio di pochi centimetri di “sportività” quando era Alonso a difendersi.

C’è, però, un’altra importate differenza, che, con alta probabilità, ha influenzato la decisione dei giudici di gara: la recente squalifica inflitta a Grosjean per il botto al Gp di Spa. Il drive through inflitto a Vettel, infatti, dovrebbe confermare la “linea dura” intrapresa dai giudici nei confronti dei piloti che si macchiano di episodi pericolosi. Certamente tale linea è condivisibile, visto che la Formula 1, come tutti gli sport motoristici è e resterà uno sport pericoloso ed è necessario che qualsiasi cosa si possa fare per la sicurezza vada fatta; ma è anche il caso che i commissari non eccedano nelle penalità, disincentivando i sorpassi “da brivido”, che in fondo sono l’essenza di questo sport.

 

 

28 Commenti

  • a me piacerebbe davvero capire e sapere che F1 vorrebbero quelli che ad ogni manovra dura o ad ogni incidente si mettono a parlare di insufficiente sicurezza o come leggo in alcuni casi di manovre a rischio della vita!!

    ma x caso alonso era obbligato a fare il sorpasso in quel punto e in quel giro?
    se nn c’è spazio nn puoi superare!! vettel ha chiuso alonso in maniera dura ma CORRETTA xke il regolamento da diritto a chi è davanti di impostare la traiettoria purchè sia x una volta sola! alonso invece ha insistito nella sua manovra convinto ke vettel avrebbe ceduto cosa ke xo nn è avvenuta! il risultato è stato ke alonso è stato portato fuori da vettel! non capisco la scorrettezza e tanto meno il tentato omicidio!

    • Tendo a difendere Vettel, ma fino a dove arrivi tu non ti seguo.
      Il regolamento (accidenti a lui) dice che se sei “ingaggiato” quello davanti deve lasciarti lo spazio. E questo Vettel ieri non lo ha fatto. Quindi la penalità diventa giusta.
      Agigungo che la manovra di Vettel non è stata per niente corretta, come non lo è stata quella di Alonso l’anno scorso. Finisco dicendo che le manovre scorrette ci sono e ci saranno sempre. Sono come i falli nel calcio. Compito delgi arbitri limitarli e punirli, affinch[ nessuno si faccia male. Ma eliminarle è impossibile, perchè si è lì per competere, non per giocare alle bambole.

  • certo che a vedere il cameracar di Alonso sembra quasi che lo spagnolo rimanga per un attimo sorpreso da quanto repentinamente l’effetto scia aggiunto al KERS lo trascini verso il retrotreno della RB … sinceramente agli inizi avevo pensato che Vettel avesse avuto un problema in salita delle marce, solo dopo mi sono accorto che Alonso aveva il kers attivo … ad ogni modo la differenza di velocità era impressionante … detto questo sinceramente, pur essendo la manovra di Vettel più cattiva rispetto a quella di Alonso l’anno scorso (e preferirei l’onestà da parte di Vettel nel dire che non ha lasciato spazio ad Alonso), non la vedo in ogni caso da punire, anche perché gli ultimi anni si sono viste manovre simili che non sono state sanzionate (Alonso l’anno scorso, o Hamilton su Glock nel 2008) … se dal GP del Belgio si è iniziato con una sorta di anno 0 nei confronti dei piloti io spero che venga sempre usata lo stesso peso e la stessa misura … ma per fare ciò è fondamentale che i Commissari siano sempre gli stessi: lo stesso metro lo potremo avere solo se saranno sempre le stesse persone a decidere …

    • ma perchè?gli arbitri di calcio sono sempre gli stessi?dovrebbe essere il regolamento più chiaro e trasparente

      • E infatti nessuno si è mai lamentato degli arbitri…….

      • beh credo che avere lo stesso arbitro con lo stesso modo di vedere i fatti, porti ad avere un metro di giudizio simile. Ovviamente per il calcio non materialmente possibile, ma per la F1 si. Inoltre, e questo sarebbe fondamentale per la chiarezza fra FIA e pubblico, è ora che le modifiche regolamentari sulle condotte dei piloti venissero comunicate e chiarite al pubblico per evitare situazioni poco piacevoli. Come ha detto Pirro, il chiarimento sulle manovre stile vettel è arrivato dopo il Bahrein quando Rosberg spinse fuori sede stradale Hamilton e Alonso. Però solo adesso, per bocca di Emanuele Pirro, vi è stato un chiarimento a prova di fan su quanto la Fia aveva deciso all’epoca.
        Tornando in tema, io credo che avere un pool di giudici costanti permetta di limitare al massimo gli errori dovuti a metri di giudizio diversi e alle disparità …

  • per quale motivo lo zoom dei 2 video è diverso? (notate la persono accanto ai tabelloni)

  • Sicuramente la penalizzazione di Grosjean ha influenzato i commissari di gara, comunque (cercando di non essere di parte) reputo più che giusta la penalità perchè, a differenza del sorpasso del 2011, oggi chi tentava di superare è stato costretto ad andare con le 4 ruote fuori al tracciato per evitare la collisione (chiaramente visibile dalla camera-car di Alonso).

  • maaahh…vettel è un pò come schumacher,impulsivo.secondo me gli viene d’istinto….mentre alonso “calibra”bene quel che vuol fare.una manovra d’istinto è molto pericolosa xchè il pilota non valuta proprio le conseguenze.

    • Benissimo, Alonso l’anno scorsoaveva lasciato un pelo di strada in più.
      Ma come sottolineato anche da qualcuno il regolamento E’ CAMBIATO.
      per questo anche l’articolo mi sembra fuori tema.
      Alla luce del nuovo regolamento il comportamento di vettel e’ da sanzione.
      Si può anche avere un’opinione differente ma la decisione presa dai commissari e’ in piena sintonia con il regolamento.
      Quello che è’ capitato lo scorso anno non ha e non deve avere rilevanza sul giudizio dei commissari, sarebbe scandaloso il contrario.

  • Il video del confronto l’avevo già visto pero’ secondo me occorre vedere anche la prospettiva dall’abitacolo di Alonso e se possibile da quella di Vettel per chiarire ancora meglio le idee.
    Da Alonso ho trovato questo videa.hu / videok / sport / f1-2012-monza-alonso-vs-crash-huge-vergne-grosjean-vettel-T32Z4WcZUkA8MYwP
    Beh… che dire sono piu confuso di prima.
    Comunque alla fine non ha influito sul risultato di Vettel :-)

  • bisogna valutare l’episodio nel contesto di quest’anno, e non fare (come spesso è accaduto) confronti col passato.
    per me le manovre sono entrambe scorrette e da condannare, perchè in quella curva e a quella velocità, se sai di avere qualcuno appaiato e vuoi essere corretto, devi lasciare ben piu di “una larghezza macchina”, perchè chi sta all’esterno
    sta in una condizione molto difficile, e non è che puo fare la curva ruota contro ruota. almeno…a me è sembrato sempre di vedere che i piloti si lasciassero sempre il giusto spazio in quel punto, questi casi “limite” per me son scorretti.

  • io solitamente sono contro penalità date per “accese lotte”, toccatine ecc però c’è un limite… non mi piace come ultimamente portano completamente fuori gli avversari in F1 con troppa disinvoltura (episodi gravi erano schumi su barrichello contro il muro, rosberg su hamilton e alonso, vettel oggi e al limite alonso l’anno scorso anche se li il posto pur essendo una difesa strenua e aggressiva lo ha lasciato)… non dimentichiamoci mai che queste macchine viaggiano spesso oltre i 200km/h e l’asfalto della pista è l’unica parte di essa che grantisce a questi bolidi il grip necessario a mantersi in controllo… d’accordo la lotta e l’aggressività ma mettere in pericolo la vita di un avversario per ritardare l’inevitabile è stupido e deve essere punito

  • ci sono solo 2 differenze entrambi evidenti agli occhi di tutti!
    la prima è ke vettel l’anno scorso nn alzò il piede dal gas!
    la seconda è ke vettel non chiede una penalità x la manovra di alonso!

    • Certo e tu ovviamente avevi sottomano la telemetria per verificare chi ha alzato di piu il piede e hai potuto valutare anche le diverse condizioni di aderenza che c’erano quest’anno e l’anno scorso tenendo anche conto della differenza che passa tra l’avere 2 o 4 ruote sulla terra oppurr sull’erba!
      Be complimenti sinceri! Non capisco perche ancora non ti abbiano assunto come ingegnere in un top team!!!

  • E’ sempre difficile giudicare se una penalità sia giusta o meno, in fondo stiamo parlando di gare di auto dove gli incidenti sono un ingrediente della ricetta.
    L’anno scorso Alonso un po’ di spazio in più l’aveva lasciato, Vettel aveva messo fuori solo 2 ruote, quest’anno Alonso è dovuto uscire con tutta la vettura, ma bisognerebbe anche capire quanto Vettel abbia volutamente spinto fuori Alonso e al contrario quando Alonso l’anno scorso abbia volutamente lasciato più spazio a Vettel, secondo me è difficile dare un giudizio, diciamo che è andata così e già altre volte ci sono stati giudicati con metri diversi episodi simili, i giudici non sono sempre gli stessi e quando una cosa è discrezionale si presta sempre a valutazioni diverse

  • Il risultato non è cambiato,ma la penalità a Vettel per me è eccessiva,lo detto subito è subito i tifosi ferrari a spollicciare rosso,quando c’è di mezzo Alonso non c’è veramente obiettività qui nel forum a parte qualcuno.
    La manovra di Rosberg in confronto era criminale!!

  • Per me è una manovra analoga a quella di Alonso dell’anno scorso. E la penalità è ridicola.
    Ma a me sembrano sempre eccessive, queste penalità, finirà che me ne farò una ragione.

  • penalita giusta ma anche Alonso andava punito

  • Caribbean Black

    Effettivamente la manovra di vettel è stata piu brusca, e quella di alonso meno, però, se non fu penalizzato alonso all’epoca, non è giusto che sia stato penalizzato vettel oggi…

    Ad ogni modo, ci ha pensato il motore a mettere fuori causa vettel, per cui, è inutile recriminare per questo episodio ora, perchè non credo sia stato il passaggio a velocità limitata ai box a far cedere il motore di seby, dato che gia nel giro di formazione lamentavano un precoce surriscaldamento.

  • VEttel non è un criminale, certamente non voleva buttarlo fuori pista a quella velocità, ma di fatto la manovra è stata pericolosa.

    E poi oggi in commissione c’era Emanuele Pirro…e se non vado errato ogni volta che c’è lui, le penalità fioccano in maniera facile…ma almeno senza guardare in faccia a nessuno…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!