Domenicali: “Vettel è uno corretto, nonostante la penalità”

11 settembre 2012 14:45 Scritto da: Giacomo Rauli

A pochissime ore di distanza dal termine del GP d’Italia, disputatosi a Monza, è tornato sull’argomento “penalità a Vettel” il Team Manager Ferrari, Stefano Domenicali, il quale ha voluto dire la sua sull’accaduto e sulla persona di Vettel, reo – secondo alcuni addetti ai lavori – d’aver compiuto una manovra pericolosa per l’incolumità dei due piloti protagonisti del duello (lo stesso Vettel e Fernando Alonso).

E’ stato un duello duroha dichiarato Domenicali a www.ferrari.com – e credo che la decisione degli Steward sia stata giusta, soprattutto alla luce del chiarimento che era stato emesso dalla FIA dopo lo scorso Gran Premio del Bahrain. Sono altrettanto sicuro che Sebastian non aveva alcuna intenzione di mettere a repentaglio la corsa di Fernando: il tedesco è un pilota deciso ma corretto“.

Ecco dunque un’inaspettata lancia pezzata a favore di colui che, molte testate giornalistiche specializzate, hanno indicato come il futuro compagno di box di Fernando Alonso, nonostante negli ultimi mesi abbiano preso piede altre candidature eccellenti, come quelle di Nico Rosberg e Sergio Perez, senza tralasciare una pista tanto affascinante quanto difficilissima da realizzare nonostante l’apertura del pilota in questione, ovvero Kimi Raikkonen.

Il campionato, seppur molto in salita, non è ancora chiuso per il bi-campione tedesco, il quale crede fermamente nella rimonta. Domenicali, dal canto suo, fa sapere che Ferrari sarà impegnata proprio in queste ore nello “Rookie test” in svolgimento a Magny Cours, pista assente dal calendario F1 da quattro stagioni. Dopo il test, a Maranello, tutti concentrati a scegliere il materiale che venerdì partirà alla volta di Singapore dall’aeroporto “G.Marconi” di Bologna, altro appuntamento fondamentale per la corsa ai titoli della Rossa.

 

 

10 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!