Mercedes, debuttano gli scarichi ad effetto Coanda

11 settembre 2012 12:32 Scritto da: Marco Di Marco

Gli odierni rookie test di Magny Cours vedono impegnate Ferrari, Mercedes e Force India sul tracciato francese per verificare il potenziale dei giovani collaudatori. Le squadre, però, approfitteranno di questa tre giorni  per sperimentare novità tecniche altrimenti destinate ad un collaudo nelle libere nel prossimo weekend di Singapore.

La Mercedes, con alla guida Sam Bird, è al momento, la scuderia che ha introdotto la modifica più evidente sulla propria vettura adottando una nuova configurazione di scarichi, come avevamo già anticipato ieri.

Come si nota dalla foto [FOTO] sono stati finalmente adottati dei terminali inglobati in due bulbi posti alle estremità delle fiancate, proponendo una soluzione già vincente con McLaren e Ferrari.

La scuderia tedesca ha dotato i bulbi di tre feritoie [FOTO] finalizzate ad un miglior smaltimento termico, soluzione distante sia da quanto visto sulla F2012 – che utilizza una singola finestra nel bulbo ed altre tre in corrispondenza del cambio – sia dalla McLaren che utilizza le feritoie di sfogo nella parte terminale – centrale del cofano motore.

La nuova disposizione degli scarichi, applicata per uno sfruttamento ottimale dell’ormai celebre effetto Coanda, ha richiesto l’applicazione sulla monoposto argentata di numerosi dispositivi di rilevamento dei flussi [FOTO] che hanno costretto i tecnici tedeschi ad eliminare i “rastrelli” posti alla base delle paratie latareli dell’ala posteriore.

Nessuna novità invece per quanto riguarda il doppio DRS visto in Belgio, ma la sessione di test è inizata da poco e non si esclude una sua applicazione sulla vettura nel corso delle prossime ore.

9 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!