Boullier: “Grosjean ha definitivamente imparato la lezione”

E’ stato un fine settimana “di vacanza”, per di più non programmato, forzato e passato mal volentieri quello di Romain Grosjean, reduce dal  disastroso GP di Spa-Francorchamps, nel quale ha ricevuto una sanzione che – in F1 – non si vedeva dal lontano 1994: la squalifica per un GP.

Sette incidenti nelle prime fasi di gara, in soli dodici GP disputati, hanno convinto i commissari, nella gara belga, a comminare una sanzione pesante quanto provvidenziale al francesino di casa Lotus.

Il Team Principal dell’ex marchio reso celebre dall’indimenticato Colin Chapman, Eric Boullier, è tornato sull’argomento spiegando alla stampa gli effetti della sanzione sul suo giovane pilota:Romain ha definitivamente imparato la lezione“.

Grosjean, presente al GP d’Italia solo ai box ed al muretto Lotus, è stato sostituito da Jerome d’Ambrosio e pare che, la lontanaza forzata dalla pista, abbia fatto un gran bene al talento francese: “L’ho visto ai box, seduto, che guardava d’Ambrosio correre al posto suo. Si vedeva che smaniava di poter correre e soffriva per la situazione creatasi. Ciò gli potrà fare solo bene e Romain potrà tornare già da Singapore al suo posto da titolare sulla E20 numero 10. Son sicuro che ha imparato la lezione e lo vedremo già dal prossimo GP, non ho alcun dubbio a riguardo“, ha concluso Boullier.

Per rendere il boccone meno amaro a Grosjean, nella vettura condotta da D’Ambrosio s’è rotto il Kers in gara, impedendogli di far meglio di un modestissimo tredicesimo posto.

Boullier è fiducioso per Singapore, gara in cui potrà quindi disporre del line-up di piloti titolare: “Arriviamo a Singapore in un buon momento perchè credo proprio faremo bene. Il layout del circuito ci sarà favorevole e noi dovremo essere bravi a marcare punti con entrambe le vetture in tutti e sette i GP che restano di questa stagione 2012“.

Le ultime parole rilasciate da Boullier sembrano destinate al rientrante Grosjean, il quale dovrà accantonare i bollenti spiriti che spesso lo hanno colto nelle prime curve delle gare, per poter sfruttare tutto il potenziale della Lotus, che è ancora enorme, almeno tanto quanto quello inespresso.

8 Commenti

  1. …e per fortuna che Jackie Stewart a metà luglio disse:

    “aiuterò romain a migliorarsi con lo Stewart Driver Coach”

    ….da allora quanti altri casini ha combinato???

    No, no, io mi schiero col gruppo degli scettici…

    1. beh l’anno scorso ne dicevano anche peggio su hamilton. E infatti lewis mi pare molto maturato sia come irruenza che come gestione di gomme e gara. Penso che anche ramain possa migliorare (almeno lo spero)

  2. sapete queste dichiarazioni mi sembrano tanto quelle degli allenatori di calcio prima dell’inizio del Campionato … gli stessi che poi non mangiano il panettone … 🙂

    si accettano scommesse su quante gare ci vorranno a Grosjean per mettersi nuovamente nei guai … a Singapore probabilmente si farà passare pure dalle Marussia pur di non fare danni … ma poi?

  3. Faccio fatica a crederlo, se dopo un anno dopo di GP2 è rientrato in formula 1 ed ha fatto tutti quei casini.
    Come si dice….il lupo perde il pelo ma non il vizio.
    Spero per lui di sbagliare!

  4. “Romain ha definitivamente imparato la lezione“.

    come se per tutte le altre cappelle fossero stati presi provvedimenti!
    probabilmente se fosse stato penalizzato fin dall’inizio l’avrebbe capita prima…o forse no (vedi maldonado)…non so quanto durerà ammesso che ci sia questa maturazione!

Lascia un commento