Rookie Test, giorno 3: c’è ancora Bianchi in testa

13 settembre 2012 20:43 Scritto da: Davide Reinato

Jules Bianchi ha completato il terzo giorno di Rookie Test sul circuito di Magny Cours, sempre in cima alla classifica. Dopo la parentesi in Force India, nella giornata di mercoledì, il pilota francese è tornato alla guida della F2012.

La mattinata è iniziata su pista umida, causa pioggia caduta nelle prime ore del mattino. Le condizioni meteo sono poi migliorate durante la giornata, consentendo un lavoro più concreto alle tre squadre presenti.

Anche oggi hanno girato Ferrari, Mercedes e Force India. Il miglior giro l’ha ottenuto Bianchi, sul finale della giornata, con 1:16.985 e 136 tornate completate. Rodolfo Gonzalez era alla guida della Force India ed ha ottenuto il secondo tempo con 1:18.018, completando 79 giri.

In Mercedes è stato il giorno di Brendon Hartley. Il neozelandese mancava da un test di F1 da diversi anni, pur rimanendo con il team di Brackley per lo sviluppo al simulatore. Durante tutto il giorno, Brendon ha avuto modo di migliorare costantemente nei suoi 86 giri effettuati, il migliore dei quali in 1:18.671.

“E’ stata una bella sensazione”, ha ammesso Hartley. “La pista era abbastanza bagnata questa mattina, quindi abbiamo perso un po’ di tmepo. Una volta che si è asciugata, però, abbiamo portato avanti il nostro programma di test, utilizzando principalmente la gomma dura. Sono contento della mia prestazione e mi è servito poco tempo per riprendere il ritmo, dato che sono passati tre anni dall’ultima volta che ho guidato una vettura di F1″.

28 Commenti

  • A dire il vero la mia ipotesi non voleva essere affatto pessimistica, tutt’altro…

    A dire il vero concordo con tutti quelli che pensano che la Ferrari debba introdurre qualcosa di nuovo, magari qualcosa che debba essere in sinergia con le novità per così dire “variabili” portate a Magny Cours, in altre parole, ciò che effettivamente sarà introdotto sulla vettura credo che dovrà essere realizzato o, molto probabilmente solo affinato, utilizzando gli “studi” degli ultimi test, perchè, ogni singolo pezzo, preso singolarmente potrebbe apparire quasi come un normalissimo steep evolutivo che non necessita di studi approfonditi, ma che poteva essere testato benissimo direttamente nelle libere pre-gara.

    Per questo motivo, credo che Singapore dovrebbe essere considerato come il punto di partenza e non di arrivo, dove forse la Ferrari, sarà, si competitiva, quasi al pari della Mclaren, ma non necessariamente superiore.

    A conferma del mio pensiero, oltre a tutte le considerazioni espresse da molti, ci sono anche dei fatti inequivocabili:

    – In primo luogo ci metterei le dichiarazioni di Rigon e di Bianchi, dove entrambi hanno dichiarato di aver provato dei nuovi elementi e fatte prove di setup, bhe, le prove si setup, di solito si fanno in pista nel pregara dove si deve “sistemare” al meglio la vettura, (nei test si bada più alla sostanza, perchè la vettura ha un setup di base che viene modificato in base ai singoli circuiti) in questo caso, nei test, sono necessari allorquando si modificano dei paramentri di base della macchina e, di conseguenza variano anche i settaggi di base che prima si utilizzavano normalmente;

    – dalle foto che ho visto, la vettura sembrava avere un assetto rake molto più pronunciato, forse anche l’anteriore era un po più rialzato e questo assetto non può esserci se non si ha un carico aerodinamico molto alto;

    – i test di misurazione di pressione effettuati in tutte le parti dell’autovettura, comprese zone dove conta più la massa d’aria che investe la vettura che misurazioni di pressione vere e proprie, anche se potrebbero essere state effettuate in previsione degli anni a venire, lasciano comunque intuire che la Ferrari si sta muovendo per studiare a fondo determinate zone;

    – il fatto stesso di aver spostato elementi della vettura all’esterno, lasciano capire che, alcuni test, sono stati eseguiti in modo transitorio, forse per la mancanza di supporti adeguati.

    Detto questo se la mia ipotesi fosse esatta e la Ferrari fosse anche solo un paio di decimi più lenta della Mclaren, avrebbe delle prospettive ben maggiori di quest’ultima di progredire gara per gara.

  • L’ipotesi che la Ferrari si sia abilmente nascosta regge dopo che ho visto anche la nuova mercedes, incredibilmente simile alla Ferrari nel posteriore. E’ innegabile che la Ferrari pur arrivando in ritardo sugli scarichi soffiati è la piu’ copiata del momento, cio’ vuol dire che il pacchetto base inaugurato a Barcellona è stato molto valido.
    In particolare la Ferrari cerca di sfruttare oltre all’aria degli scarichi, quella prodotta dal motore la Mercedes infatti ha degli sfoghi sia in prossimità degli scarichi che dopo i condotti Acer. Che dire il progetto Ferrari senza intoppi di galleria del vento poteva essere ancora piu’ valido, ricordo che siamo ancora una squadra da oleare costruita da appena 6 mesi con risultati decisamente positivi. Credo che abbiamo ampi margini di miglioramento anche in prospettiva futura e anche lanciando nuovi concetti e soluzioni mai viste prima la Ferrari secondo se si è gia’ laureata come l’anti Red bull andate indietro nel tempo con la prima RB5 la f12012 sembra andare meglio.

    • Caribbean Black

      Io in realtà sapevo che le piu copiate sono state McLaren, Sauber e Mercedes, non la Ferrari che ha preso spunti da un po tutti e 3 questi team.

      La Rossa l’unica cosa azzeccata che ha portato in pista col progetto base, è stata la disposizione degli scarichi, così come fatto dalla mclaren, che però, a differenza della rossa, è riuscita a far funzionare immediatamente.

      Sicuramente il pacchetto base che si è rivelato flop a metà stagione è stato quello mclaren, ma successivamente i correttivi corposi introdotti dal gp di silverstone ed in ungheria, la McLaren si è rportata ad essere la migliore vettura in pista, sia in qualifica che in gara.

      Si, oggi, attualmente possiamo dire che la macchina migliore è la McLaren senza alcun dubbio.

      • il nuovo retrotreno emclaren è il copia incolla di quello della ferrari si per i tubi acer sia per il sietema di smaltimento termico con sfruttamento aereodinamico nn c è nulla di amle nell ammmetterlo

      • Ma infatti anche la pullrod all’anteriore è stata copiata dalla McLaren, come lo scalino sul muso del resto, o come i flap sotto gli specchietti, o come la forma delle pance, e via dicendo…

  • Girano Rumors inquietanti!!
    Lapo presidente della Ferrari e Montezemolo si mette a far politica.

  • Cerco di dare una mano sui tempi, anche se, essendo test, valgono poco.
    Ho confrontato un pò i tempi del 2004 con quelli del 2012 sulle piste che non hanno subito modifiche e che sono in calendario … che io ricordi le uniche piste ad essere rimaste identiche (modifiche a cordoli o via di fuga escluse) sono l’Albert Park, Sepang, Shangai, Montreal e Monza (ho un dubbio sul layout di Shangai e Sepang se sono stati modificati o meno, ma non credo). Considerate anche il meteo e le stagioni diverse in cui si è corso.
    GP – POLE – GPV
    GP AUSTRALIA 2004 – 1:24,408 Msc – 1:24,125 Msc
    GP AUSTRALIA 2012 – 1’24″922 Ham – 1’29″187 But
    GP MALESIA 2004 – 1:33.074 Msc – 1:34.223 Mon
    GP MALESIA 2012 – 1’36″219 Ham – 1’40″722 Rai
    GP CINA 2004 – 1:34.012 Bar – 1:32.238 Msc
    GP CINA 2012 – 1’35″121 Ros – 1’39″960 Kob
    GP CANADA 2004 – 1:12.275 Rsc – 1:13.622 Bar
    GP CANADA 2012 – 1’13″784 Vet – 1’15″752 Vet
    GP ITALIA 2004 – 1:20.089 Bar – 1:21.046 Bar
    GP ITALIA 2012 – 1’24″010 Ham – 1’27″239 Ros

    Ok detto questo e spero di non aver sbagliato i tempi (o la memoria sulle modifiche dei circuiti) si può notare come la differenza si attesta fra i due secondi e i sei a seconda del circuito (ovviamente più il circuito è veloce e fatto di frenate e ripartenze più la differenza si assottiglia).
    In Francia Alonso nel 2004 fece la pole in 1:13.698 mentre Schumacher (quello bravo) segnò il GPV in 1:15.377.
    Ora considerando che Bianchi ha sempre fatto dei run abbastanza lunghi, che la tipologia del circuito non è proprio da start and stop e che la temperatura non era di certo quella di luglio 2004, mi stupisco come abbia fatto Bianchi a girare in 1’16”985 (a dire il vero ha fatto anche 1’16″487 mercoledì con la Force India). Perchè anche tarando sui tre secondi (impossibile secondo me) la differenza di prestazione fra oggi e 2004 a Magny Course, verrebbe fuori un giro da 1’13″985 nel 2004, che sarebbe mostruoso per le vetture di oggi.
    Ok sono discorsi empirici, ma quel 1’16″985 è veramente incredibile anche guardando l’andamento dell’annata in F1, i distacchi fra 2004 e 2012 pur considerando di aver girato in una condizione da quasi qualifica. Per intenderci Rigon e Bianchi giravano, carichi, in 1’17 alto o 1’18 basso. Tempi assurdi secondo me: troppo rapidi. O qualcuno ha sbagliato con il cronometraggio oppure in ferrari hanno recuperato qualcosa di più di 2 decimi. Parere personale, empirico e sicuramente criticabile, ma volevo dare una variabile di discussione in più.

    • guarda solo per la ricerca e l’impegno che ci hai messo meriti il pollice verde!!! Io credo che la Rossa farà un gran passo in avanti a singapore….lo sento e lo spero :)

      • grazie … ma è un tarlo che mi è venuto leggendo il post di Peppe e ho provato ad analizzare un attimo i dati … detto questo spero veramente che questi test siano serviti quanto e più di quelli del Mugello …

    • Mmm,però la differenza è molto marcata solo in Malesia (due rettilinei molto lunghi) e Monza (pista ultra veloce). In altre piste la differenza è molto meno evidente, in Australia addirittura mezzo secondo! Se la differenza col Canada è un secondo e mezzo, circuito molto veloce, secondo me la differenza con Magny-Cours non dovrebbe essere poi così alta (ha un solo rettilineo lungo, nemmeno quello dei box è tale, nonostante abbia curve di media percorrenza). Hai fatto un bellissimo lavoro ma secondo me la differenza dovrebbe essere molto meno evidente.

      In più il tempo migliore l’ha fatto una Force India, e magari anche loro giravano su long run…
      Insomma, secondo me questi tempi non valgono molto:)

    • Un plauso anche da parte mia, con qualche dettaglio in più, perchè negli ultimi test Bianche ha girato con pneumatici duri e d il tempo lo ha ottenuto almeno al 4° 5° giro di un run dove ha limato i tempi costantemente da 1.18 e rotti fino a 1.16:995 su una pista non perfetta bagnata al mattino.

  • Lo so che in molti ferraristi rimarranno delusi da questo mio commento, ma ora che si sono conclusi i test, guardando solo quelli che sono stati gli aggiornamenti portati, non mi sembra affatto uno steep di rilievo, dove i nuovi particolari introdotti, pur essendo quantitativamente notevoli, non mi sembrano siano poi incisivi per un deciso miglioramento della monoposto.

    A sensazione, questi test, sembra siano serviti alla Ferrari, più per affinare il feeling con la vettura, piuttosto che dei veri e proprio aggiornamenti, lo attestano le numerosissime misurazioni effettuate e le stesse dichiarazioni dei piloti che si sono limitati a dire che sono stati provati nuovi componenti e fatte prove di setup, lasciano intendere che questi tre giorni siano solo di preparazione a quello che dovrebbe essere una evoluzione più complessa della F2012, come se stessero cercando il corretto bilanciamento della vettura, o meglio un nuovo bilanciamento.

    Credo, quindi che Singapore sarà solo il trampolino di lancio della nuova Ferrari, che dovrà evolversi ancora molto.

    Non so se questa debba essere considerata una buona cosa, speriamo almeno che la Mercedes con quel suo nuovo dispositivo riesca a controbattere lo strapotere Mclaren, perchè la rossa mi sembra ancora un tantinello in affanno.

    • Mah Fry aveva parlato di un cospicuo pacchetto di aggiornamenti per Singapore e questo lo disse prima già prima dell’estate….tutti questi mesi devono per forza aver lavorato su qualcosa di grosso, perchè la Ferrari manca di aggiornamenti cospicui dal gp di valencia…Aspettiamo e vediamo..io credo che non tutto sia venuto fuori da questi test..o cmq dicono certe cose, ma non è detto che non ce ne siano delle altre.

    • Beh se consideri modifiche al fondo, entrambe le ali nuove, musetto diverso, nuovo diffusore (già a Monza era lievemente modificato, con ogni probabilità quindi lo modificheranno anche a Singapore)già secondo me questo potrebbe bastare per chiamarla F2012 versione C 😉

      Potrebbero benissimo non portare nulla a Singapore eh…nemmeno le cose portate nei test. Però, se le portassero: 1. nessuno esclude che porteranno cose che qui non abbiamo visto e 2. molte novità potrebbero essere invisibili;) Esempio: Che ne sappiamo se stanno studiando delle nuove sospensioni per sfruttare al meglio le mescole morbide? D’altronde ogni volta che Bianchi entrava ai box coprivano le macchine con i separé…

    • Ma non penso che la Ferrari ha portato tutti i nuovi aggiornamenti in francia, del resto gli avversari avrebbero avuto tempo per organizzarsi e copiare in vista del finale di campionato, in special modo la Mclaren che sembra una vettura quasi compatibile a tutte le soluzioni ferrari, anche perche’ si è partiti da concetti simili.

      Poi un altra ipotesi è che le novità siano meccaniche, ho visto la centralina che è stata spostata fuori dalla pancia di solito si trova sotto l’ingresso della prese d’aria (sempre se non era qualcosa di diverso )
      Non è che hanno provato questo fantomatico motore inclinato con un nuovo serbatoio e non avendo tutti i pezzi hanno buttato fuori la centralina ?

      Poi c’è la tua ipotesi, ferrari in ritardo che ha preparato il lavoro per il debutto a Singapore.

      Comunque la Mclaren si è ferrarizzata, nuovo disegno delle pance, nuovo disegno degli scarichi nuovi deviatori di flusso sotto gli specchietti uguali alla prima versione ideata dalla ferrari… credo che si siano nascosti .

      • Concordo, ZioTure:) Tra l’altro la McLaren ha anche preso qualcosa di “Ferrarista” riguardo il bordo terminale superiore delle paratie laterali dell’alettone posteriore e gli sfoghi d’aria calda sul cofano all’altezza del cambio.

      • speriamo lo sapremo a singapore certoi che un mezzo passo falso ora come ora si paga carissimo…. aspettiamo e vediamo forza ferrari alonso mondiale.

  • I tempi di Bianchi,sia oggi che nei giorni scorsi,sono stati interessanti:intorno a 1:16 e mezzo.Considerando che il record della pista, che appartiene naturalmente al Schumacher,naturalmente sulla F2004,è di 1:15:377 allora sono prorprio tempi buoni.Anche se devo ammettere che non so se la pista ha subito modifiche….

    • Bianchi oggi ha provato per dei test, probabilmente con una macchina non completamente scarica, su una pista non perfetta, visto che al mattino ha piovuto e con pneumatici duri. Quindi il tempo avrebbe potuto essere notevolmente limato. Ma in questi test, l’ultima cosa da vedere sono i tempi.

      • Si infatti, trattandosi di test non ha molto senso andare a guardare i tempi,però obiettivamente non è male aver girato a circa un secondo dal record.Parlo di Bianchi in particolare e non della macchina visto che ieri ha fatto 1:16:4 con la Force India.Quest’ultimo potrebbe essere d’altro canto un indizio sul fatto che forse in una pista come Magny Cours i record della “Bella e il Bestio” sono più facilmente battibili.

    • no tranquillo la pista è la stessa del 1991 e anche io sono rimasto colpito dal tempo!
      forse solo in questi circuiti il tempo delle annate 2003-2004 può essere battuto dato che le velocità sono poco rilevanti…

  • ragazzi vorrei chiedervi una cosa..è da circa un anno e mezzo che si parla di problemi di correlazione dei dati tra galleria del vento e pista.Ora io mi chiedo com è possibile che sia crei questa discrepanza e come mai a risentire di questi problemi sono state le ultime vetture e non quelle piu performanti come la f2007 o la f2008 dato che certi problemi non compaiono da un giorno all altro?

    • se non sbaglio nel 2009 la Ferrari ha effettuato delle modifiche in galleria del vento a Maranello che ha dovuto essere ritarata ma la prima taratura non ha funzionato a dovere e neppure la seconda … solo alla terza si è riusciti a centrare l’obiettivo … poi è normale che i dati della galleria non combacino con quelli in pista: un pò perchè la galleria non riesce a simulare tutte le caratteristiche di un giro di pista, un pò perché il pezzo in scala, una volta costruito a dimensioni 1:1 può comportarsi in maniera diversa rispetto al modello in scala ridotta, un pò perché, proprio i sistemi di rilevazione dati in galleria non possono essere tarati al 100% per essere corrispondenti alla realtà …

      Ciò non toglie che in Ferrari si siano fatti cogliere in fallo e ancora adesso, credo, non si fidino al 100% del responso della galleria di Maranello e neppure più di tanto da quella ex-Toyota. Motivo per cui sono arrivati nuovi tecnici per mettere a punto la galleria a Maranello mentre Domenicali chiedeva di fare nuovi test (e guardate che quello al Mugello e quello di oggi possono essere fondamentali, rispetto agli anni scorsi in cui si provava a fine stagione) …

    • la galleria è stata aggiornata nel 2010 alla fine…ma in maniera errata …ora dicono che i problemi sono risolti ed hanno una buona corrispondenza tra pista e galleria speriamo sia cosi…

  • novità portate dalla ferrari

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!