L’alternatore Renault ferma anche i Test Pirelli

14 settembre 2012 18:00 Scritto da: Davide Reinato

La saga dell’alternatore Renault continua a tenere banco. C’è abbastanza preoccupazione tra i motorizzati della “Casa della Losanga”, dopo i problemi causati da quel piccolo elemento che ha fermato Vettel al GP d’Italia, ripetendo di fatto il guasto verificatosi a Valencia sulla RB8 del tedesco e sulla Lotus E20 di Grosjean.

Oggi anche Pirelli ha sofferto delle noie tecniche all’alternatore Renault sulla monoposto laboratorio. La società italiana, infatti, utilizza una vecchia Renault R30 aggiornata che monta un alternatore molto simile a quello utilizzato dal motorista francese anche nella prima parte di questa stagione, nonostante si tratti della specifica 2010. Un portavoce della squadra ha confermato che: “Proprio oggi, la R30 utilizzata per i test sugli pneumatici Pirelli, ha avuto un guasto all’alternatore simile a quello avvenuto a Valencia”.

Renault Sport si è comunque detta ottimista e dovrebbe essere in grado di isolare e risolvere il problema, già prima del prossimo GP a Singapore. Un comunicato Renault informa, comunque, che sulla R30 a disposizione di Pirelli non potrà essere montato il nuovo alternatore 2012 con il fix del problema, poiché così è stato stabilito dal tyre testing agreement, stipulato dai team e dal gommista italiano per non favorire nessuna squadra.

47 Commenti

  • Perdonate il livello del confronto, ma anche Williams e Caterham impiegano motori Renault, e se non mi sbaglio la Caterham c’ha pure il Kers della Red Bull, però mi sembra nessuna rottura dell’alternatore.
    E quindi…?

    • concettualmente però devi mettere in conto che per esempio la Williams è molto meno estrema come raffreddamento o meglio come fluidodinamica interna alla vettura. E’ possibile, ma non lavorando a Viry-Chatillon potrei dire una cretinata, che il pezzo incriminato (l’alternatore) su RB e Lotus sia posto in un punto dove l’aria non arriva facilmente, o comunque che è suscettibile a sbalzi di temperatura molto elevati.

  • da quello che ho capito il problema è legato alle temperature che si alzano troppo e mandano in tilt l’alternatore e il sistema di cablaggio … se ci pensate il problema è emerso in due gp molto caldi (Valencia e Monza) in cui la vettura è stata costretta ad un rallentamento (safety car e drive through) che possono aver alzato le temperature … certo a Webber non è capitato a Valencia, ma a Grosjean si … e Renault e Red Bull non sono proprio state generose con le dimensioni delle prese d’aria delle proprie vetture. Poi magari dipende anche dal pilota e come si comporta durante queste fasi … Altro elemento a supporto di questa tesi, c’è la voce che dice che il problema alla vettura Pirelli, si sia verificato dopo 9 giri tirati e una sosta ai box per controllare visivamente lo stato delle coperture …

  • Mi sembra abbastanza chiaro: I francesi sfruttano i test gomme per provare nuove parti meccaniche.

  • Ma….solo a Vettel e solo ala Red Bull vi sono queste rotture?.
    la Lotus e Webber con che corrono???
    Non è che abbiano in RB soluzioni diverse dagli altri Team motorizzati Renault e che quindi mettono in crisi la meccanica?
    Vi sono delloe specifiche di utilizzo dei particolari, se delle specifiche te ne freghi la colpa non è del fornitore!

    • Mi sembra ovvio che ogni scuderia abbia soluzioni proprie, visto che ognuno progetta la propria vettura. Le specifiche del fornitore valgono, ma essendo in F1 e non trattandosi di vetture di serie, la possibilità che ci siano rotture c’è, altrimenti si dovrebbe correre con componenti sovradimensionati e si arriverebbe ultimi…

      • Quindi se utilizzi il componente con specifiche diverse da quelle previste dal fornitore non ti puoi lamentare, il problema lo hai creato tu!

    • E’ una bella domanda, il regolamento congela il motore ma non gli accessori del motore, come il serbatoio dell’olio gli scarichi ecc. In Ferrari si lavora ogni anno sugli accessori, ma è anche un motorista. Mi piacerebbe sapere cosa succede invece nei team di serie B che usano il renault, mi pare evidente che il motorista francese lavori principalmente per la Redbull e in parte per la lotus ma tutti gli altri team come la catheram e la williams si devono progettare da soli queste parti ?

      • Secondo me invece le componenti ausiliarie sono identiche. E’ quello che ci sta intorno che è diverso…cioè telaio e carrozzeria. La Red Bull evidentemente è una vettura più estrema della Catheram…il punto è che la spiegazione Renault riguarda un problema ai bassi regimi, occorso a Vettel (mai a Webber) e anche alla Lotus (a Grosjean e D’Ambrosio l’ultimo GP, non è vero che la Lotus non ne soffre)…potrebbe invece essere che Red Bull e Lotus richiedano un assorbimento di energia maggiore rispetto alle altre squadre (kers? mappature? sistema di accensione candele?). Per vetture identiche, invece, il fatto che si possa verificare un problema anzichè no può dipendere dalla differenza di stile di guida.

  • Uno dei vantaggi del motore renault dopo che è stato aggiornato grazie ad un permesso speciale FIA è l’erogazione ai bassi regimi. In un video c’è un confronto fra il mercedes sulla mclaren e il renault sulla RBR a singapore, Vettel riesce a mettere la seconda marcia una manciata di secondi prima di Hamilton.

    www . youtube . com/watch?v=fjcpIRWU6wI&feature=player_embedded

    Questo potrebbe spiegare perche’ il Renault soffre solo adesso di questo problema, con il miglioramento dell’aerodinamica e delle gomme i piloti possono spalancare il gas ancora prima e quindi mettere in crisi l’alternatore anche sulla vecchia R30

  • ” Renault R30 aggiornata che monta un alternatore molto simile a quello utilizzato dal motorista francese ”

    Ma questo problema è nato solo in questa stagione, negli anni passati la r30 non ha mai avuto problemi simili.

  • a me sto regolamento fa venir da ridere … passi che si debba correre con una vettura del 2010, quindi diversa a quelle di quest’anno (e non basta cambiare la distribuzione dei pesi) ma che la vettura non possa essere aggiornata con l’alternatore nuovo è assurdo … come se in Renault avessero bisogno dei test della Pirelli per risolvere il problema … dai è assurdo secondo me …
    ma l’assurdità l’avremo il prossimo anno: scade il contratto con Pirelli che pare comunque intenzionata a proseguire. Ad ogni modo che sia Pirelli o chiunque altro a fornire i pneumatici, sarà da divertirsi vedere i costruttori scannarsi per quale vettura dare al fornitore (e questa vettura dovrà essere dotata del motore turbo per il 2014 con il nuovo motore elettrico e kers perchè le sollecitazioni sulle gomme come la ripartizione dei pesi saranno diverse fra due anni). Ma si continuiamo a ridurre i test, tanto i soldi risparmiati li spendiamo in ricerca in galleria … mah assurdo…

  • Rispondo qui a Ale7x per chiarezza. Io sono d’accordo con il fatto che senza quei guasti sarebbe in testa al mondiale o comunque molto più vicino (infatti un pollicino in su te l’ho messo, nonostante sia ferrarista…).
    Però credo che la colpa, alla fine, sia della Red Bull (per le rotture di Vettel); se il motore Renault si rompe o non va bene, la Red Bull potrebbe costruirsi il motore in casa, come fa la Ferrari…
    Non trovo corretto scaricare le colpe su qualcun altro: se alla Red Bull si sono voluti evitare un bel po’ di problemi (e magari salvare un po’ di budget), si devono sobbaracare anche gli aspetti negativi…

    • pure senza i ritiri nn sarebbe primo quindi che parliamo ???

      • Beh, essendo un blog, credo che tutti possano parlare =). Scherzi a parte, la mia riflessione sul fatto che ci siano team che si progettano/costruiscono i motori e altri che li comprano è seria.

      • A conti fatti hai ragione tu. Infatti non capisco i pollici rossi…

      • la verità fa male….

    • Beh da un certo punto di vista è come dici tu, ma dall’altro lato io pago un fornitore (e lo pago profumatamente) per avere un prodotto affidabile e competitivo. Almeno, penso che l’accordo fosse di questi termini o giù di lì…io in quanto “azienda” pagante, se continuasse così, potrei anche infervorarmi!

      • Beh, il motore Renault non è che faccia schifo, anzi… Quello che volevo dire è che se alla Ferrari si rompe il motore, la colpa è giustamente solo sua. Se alle squadre che comprano i motori si rompe il motore, la responsabilità tecnica sarà anche del motorista (ma non solo, in realtà…), ma non si possono “escludere” dalle rotture della vettura questi eventi, perché il motore è da considerare parte del progetto della scuderia.

  • sarebbe anche ora di risolverlo il problema, c è qualcuno che si stà giocando il mondiale per colpa di un alternatore… 25+10= 35 punti persi, considerando poi che a valencia Alonso sarebbe arrivato secondo ora Vettel sarebbe in testa al mondiale

    • nei sogni di vettel come mai nn cosideri ilr itiro di spa di alonso ???

      • era tanto per far capire quanto questo problema abbia quasi tagliato Vettel fuori dai giochi. ANCHE considerando il ritiro di Alonso, ora i due sarebbero ad una ventina di punti ed il mondiale tra i due apertissimo, in un paio di piste dove la rb potrà competere tranquillamente.
        ti ho messo “pollice giù” sulla fiducia

      • con i se econ i ma nn si va da nessuna parte poi vettel nn è tagliato ancora fuori da giochi vedremo i pacchetti ferrari e rb previsti per singapore che cosa comporteranno… sul polle in giu che dire me ne faro’ una ragione….

      • Dura eh, coi pollici giu?

      • Ahia!Proprio dura….

    • se mio nonno aveva le ruote era un carretto…

      • mi spiace per tuo nonno, ma non hai afferrato il nocciolo della questione. è inutile, quà o commenti da ferrarista o ti becchi pollici giù e critiche, che tristezza

      • volevo soltanto dire che con i se e ma purtroppo non si fa nulla le rotture, come gli incidenti fanno parte del motorsport…:)

      • No, ti sbagli.Bastava dire che Vettel ha perso un mucchio di punti,senza mettersi a fare confronti e dire che sarebbe in testa al mondiale. Perchè non è vero,ammesso di togliere ipoteticamente gli zeri a tutti.Insomma è stata l’ultima frase a dare fastidio.Inoltre questo spazio è fatto anche per le critiche e i pollici giu o su sono uno strumento come un altro.Ci sono certi tifosi di Hamilton o della Mclaren o di Schumi che sono fra i più apprezzati nel blog,quindi il tuo discorso sui ferraristi va a farsi friggere.Qui semplicemente si preferisce evitare toni forti e ipotesi estreme,e lo si fa anche nei confronti di tifosi della rossa,come puoi vedere più sotto.

      • ma scusa, è anni che leggo zitto zitto critiche decisamente gratuite a Vettel sul fatto praticamente indiscutibile che chiunque sarebbe migliore di lui sulla sua macchina, che non sà superare, che è scorretto, che è viziato etc etc e io per non “ferire i sentimenti” dei ferraristi non posso neanche fare supposizioni sulla situazione dei punti persi per colpa dell’ alternatore? mah. chiedo scusa, la prossima volta farò il possibile per non urtare alla sensibilità di qualcuno.

      • Ti rispondo:ho gia scritto che avevi assolutamente ragione nel dire che Vettel ha perso oltre 30 punti a causa dell’alternatore.Quello che non era esatto era che a causa di ciò non fosse in testa al mondiale,perchè non è vero.Tutto qui.Qua non si tratta di “non ferire i sentimenti” dei ferraristi,si tratta soltanto di non dire cose palesemente errate.Poi possiamo fare tutte le ipotesi che vogliamo:io posso dire che Vettel secondo me non sarà mai veloce come Alonso,e tu puoi dire che secondo te Sebastian è il più veloce in assoluto,benissimo;non c’è problema.Nessuno ti “censura” per questo.Le supposizioni sui punti persi vanno altrettanto bene,e se vuoi puoi anche dire che Vettel avrebbe già vinto il titolo se non fosse per i guasti,ok;ma poi non aspettarti che un’affermazione del genere non riceva critiche.

    • è vero che noie tecniche di questa portata possono compromettere un finale di campionato al cardiopalma..speriamo che risolvano in RB, per amore dello sport:)

      • Le noie tecniche fanno parte del gioco (non conta solo chi è più veloce ma anche chi è più costante e ha meno problemi tecnici)…altrimenti correrebbero con macchine di serie…quindi è inutile parlarne…chi è più bravo e più esperienza ha meno problemi…e si merita maggiormente (anche per questo) la vittoria…
        Non credo che se la red bull cominciasse a costruire motori dall’oggi al domani avrebbe un’affidabilità pari al 100%….anzi…ricordate quando la ferrari passò al V10 rompevano motori anche durante il giro di ricognizione….

    • ale concordo con te come pure dimentichi il ritiro in malesia x colpa di un doppiato e li era un quarto posto sicuro quindi altri 12 punti!! su hamilton mancano tra i 15 e 12 punti del gp di valencia dove è stato buttato fuori da maldonado e altrettanti punti x la germania.

      x quanto riguarda il “commento” di john non starci nemmeno a perdere tempo!!! è solo un frustrato che vede in alonso e nella ferrari la sua unica ragione di vita (pensa ke vita…)!

      • fare i calcoli sui punti persi è semplicemente ridicolo oltre che inutile. In Malesia magari vettel non veniva tamponato, ma magari sarebbe successo altro….lo stesso vale per hamilton. nessuno può avere la certezza di come sarebbero andate le cose. Sono discorsi empirici che non portano da nessuna parte. Rotture , incidenti ecc ce ne sono sempre stati…anzi 20 anni fa e più le macchine si rompevano con una facilità estrema, ma non credo che le persone fossero così fissate con i SE, MA, FORSE e soprattutto con la ” fortuna” come adesso. Per la cronaca Alonso ha corso le prime gare con un un grosso handicap…una vettura “rattoppata” alla bene e meglio dopo i disastrosi test di Jerez…beh anche qui Fernando ha perso parecchi punti, perchè la Ferrari non ha lavorato bene d’inverno….sono punti persi anche quelli tanto quanto quelli persi da Hamilton ai pit stop. Chi pensa che ad Alonso sia andato tutto rosa e fiori…perchè non va a rivedersi le prime gare, dove la F2012 a momenti non stava in pista e Massa non arrivava alla Q2….ma per piacere va!!!

  • Era meglio usare la vecchia toyota almeno non c’erano dubbi di favoritismi e anche i tester non devono essere piloti che corrono, mi pare che il francese grosjean sia stato pure tester… fino a poco tempo fa. Adesso mi rendo conto come la Lotus pur essendo un progetto relativamente semplice, sia in grado di consumare meno le gomme…
    Queste sono le controindicazione con un regolamento che limita i test, anche il produttore degli pneumatici deve in qualche maniera provarli, ma i protagonisti devono rimanere fermi. Allora perche’ non eliminare la f1 pirelli e fare dei test a rotazione magari 4 team alla volta… sarebbe piu’ equo

  • Non è che con la storiella che la R30 è una vettura vecchia la renault ne approfitta per fare test di motore ?
    Scusate ma se la r30 non dovrebbe essere la vettura vecchia diversa dalle odierne?
    Invece si scopre che monta pezzi nuovi … che il fornitore del motore comunque testa illegalmente.
    Bella strategia, quindi la ferrari potrebbe montare tutta la meccanica sulla f10 e fare dei test ?
    Se qualcuno conosce bene il regolamento puo’ gentilmente chiarirmi le idee.

  • Ma no, che fretta c’è…. io per capire meglio il problema continuavo cosi com’è per altri 3 o 4 GP 😀

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!