Qualifiche deludenti per le Ferrari. Alonso 5° punta al podio

22 settembre 2012 17:12 Scritto da: Diego Mandolfo

A Monza Alonso aveva la Pole a portata di mano, ma è partito 10°. Qui a Singapore si sapeva che sarebbe stato difficile tenere il passo di McLaren e Red Bull e parte 5°. Siamo in media! Dopo le Qualifiche di Marina Bay la Ferrari esce un po’ ridimensionata, rispetto a quelle che erano le premesse e le speranze nelle novità aerodinamiche, che dovevano servire ad avere più velocità proprio su un tracciato da alto carico aerodinamico come questo di Singapore. Difficoltà confermate anche dalla prestazione ancor più deludente di un Massa che partirà dalla 13esima posizione.

Alonso quindi salva il salvabile, dà il massimo e parte dietro l’imprendibile Lewis Hamilton, l’outsider Maldonado, il mai domo Vettel e il costante Button. Certo il distacco di 8 decimi e mezzo è un bel divario. Le novità aerodinamiche portate da Maranello non hanno funzionato: la maggior parte infatti è stata poi smontata. Alonso e Massa hanno preferito affrontare le Qualifiche di oggi con le vecchie configurazioni. La F 2012 stenta nei settori dove serve più carico aerodinamico e dove risulta fondamentale la trazione in curva. Alonso lo abbiamo visto in difficoltà in uscita dalle curve più impegnative: il suo sovrasterzo a seguito delle accellerazioni più decise è un chiaro sintomo della difficoltà della monoposto di incollarsi all’asfalto di Singapore.

Tuttavia Fernando è apparso abbastanza ottimista in vista della gara di domani: “Non siamo andati molto forte per tutto il week end. Oggi ci dobbiamo accontentare, ma domani no! Domani la gara sarà lunga e possono succedere molte cose. Parto 5°, ma l’obiettivo è di arrivare a podio. Dobbiamo essere ottimisti e provarci”.

Molto più pessimista Massa: “E’ un circuito impegnativo e difficile. Ho sofferto molto con le gomme. Specialmente nell’ultimo settore non avevo più grip. E’ stato così per tutto il week end. Per la gara faremo il massimo, ma Hamilton e Vettel sono molto veloci“.

Insomma ancora un Gran Premio in salita per la Ferrari. La notizia peggiore è che i due principali avversari di Alonso per il titolo (Hamilton e Vettel) gli partono davanti. Dietro troviamo solo Raikkonen, che scatterà dalla 12esima posizione. Tuttavia, anche se in condizioni totalmente diverse, anche a Monza lo spagnolo partiva dietro, salvo poi costruire una spettacolare rimonta, nata soprattutto nei primi giri.  E anche qui la prima parte della gara potrebbe essere determinante: la Ferrari può difendersi meglio con il carico di carburante, mentre nell’ultima parte del GP, con le monoposto che si alleggeriranno, sarà molto difficile per le F 2012 tenere il passo di McLaren e Red Bull. Ma stiamo parlando di una gara molto, molto lunga e piena di insidie. Dipenderà molto dall’affidabilità e dalla durata di gomme e nervi.

56 Commenti

  • Podio difficile ma possibile…e tutto dipenderà da come si sfrutteranno le gomme..e dal modo di gestirle.. Per questo vedo Vettel favorito…

  • Si sa che Massa è l’ago della bilancia per capire il reale valore della Ferrari.
    In questo tracciato dove il carico aerodinamico e la trazione sono un fattore fondamentale la Ferrari è in evidente difficoltà, anche perchè alcune novità non hanno funzionato.
    Purtroppo la forza della Ferrari è questa, e non bisogna essere più di tanto delusi per il 5° posto di Alonso. Lo ero molto di più per il 3° posto di Fernando a Monza dove avrebbe potuto ottenere un’importantissima vittoria.
    Lo spagnolo parte 5° ma considerando che riesce sempre ad ottenere più di quanto la vettura gli permetta, sono fiducioso sull’esito finale del GP. Come solo lui sa fare, limiterà il più possibile i danni!

    Forza Ferrari Go!

  • perchè gli aggiornamenti degli altri team funzionano e quelli della Ferrari che dopo portato più aggiornamenti degli altri team non ne funziona quasi nessuno? questa cosa adesso è grave visto che noi dobbiamo migliorare e non gli altri che già sono competitivi!

    • Non capisco perche’ in molti abbiate la memoria corta…ragazzi ma dopo Barcellona la Ferrari ha recuperato piu’ di un secondo! qualche aggiornamento avra’ funzionato o no??

      • irriducibile….rispetto a dinizio mondiale ci sono delle diversita’ immense…. punto uno la macchina era acerba e con ampi margini di sviluppo quando è cosi eè piu facile recuperare punto 2 quegli aggiornamneti erano studiati nella galleria della toyota, punto 3 ora siamo sul finire dis tagione con macchine quasi a fine sviluppo quando è cosi è piu difficile recuperare 1 sec, punto 4 i gp si susseguiranno a ritmo inclazante, punto 5 nn ci sono altri test. e ultimo questi aggiornamenti, per nn usare un altro termine, li hanno studiati nello cesso di gelleria ddi maranello

      • Adesso te lo faccio capire io in poche parole. Mi riferivo a questo Gran Premio e non ad altri. La Ferrari deve chiedersi come mai gli altri che hanno portato solo alcuni aggiornamenti hanno fatto il salto di qualità mentre Lei stessa ne ha portati in quantità industriale di aggiornamenti per questa pista e non ne hanno funzionato nemmeno il 20%. Questo è un fattore fondamentale se si vuole lottare per qualcosa, non si può SEMPRE sperare nell’ennesimo MIRACOLO di Alonso!! spero di essere stato chiaro, buona gara!!

  • La butto li perché non proviamo massa con 3 soste con super usate soft nuove super nuove e di nuovo super così tanto per provarci a casa mia si dice tanto peggio di così non può andare

  • Certamente questa è la gara più dura di quelle rimanenti, ma lo svantaggio (almeno da Hamilton, che è il vero antagonista del mondiale) è davvero preoccupante, e pone la ferrari in un ruolo di subordinazione straordinario.
    Non vedo come si possa recuperare tutto questo gap, se ogni volta che si porta un pacchetto nuovo, per farlo funzionare servono almeno 2 mesi di lavoro, mentre la Mclaren ha fatto uno step incredibile in poco tempo.
    Ricordiamoci che anche gli altri miglioreranno, vedasi la redbull che ha introdotto una serie di novità.
    La ferrari è nata con un grosso handicap, è da inizio anno che si parla di poco carico aerodinamico, di problemi di trazione, etc etc, ora dopo mesi, ci si ritrova a Singapore con gli stessi problemi di inizio anno.
    Mi sembra evidente che c’è un problema di restituzione numerica dei dati della galleria del vento, che non coincidono con quelli della pista, difatti sono più le soluzioni a non funzionare… la solita cantilena che da almeno 3 mesi ascoltiamo.

    C’è sempre da lavorare, bisogna lavorare, etc etc.. ma poi siamo alle solite, ed è inammissibile presentarsi nella seconda parte della stagione con un ritardo così importante (8 decimi sono troppi in qualifica), con il serio rischio di compromettere il vantaggio in 2 o 3 gare.

    Speriamo che almeno questa batosta serva a risvegliare il genio creativo dei tecnici di Maranello.. o si osa, o si perde, ed ora come ora, la vedo durissima.

    • condivido il concetto ma non scordiamoci una cosa!Ad inizio campionato la Rossa era a centro gruppo e solo per la bravura del pilota e alcune circostanze favorevoli ci siamo trovati davanti..dopo Barcellona abbiamo recuperato un gap incredibile e’ normale avere dei momenti di flessione anche gli altri team sviluppano..
      Pero’ mi chiedo come si faceva a professar e ottimismo ad inizio campionato quando la macchina era un vero CESSO e adesso appena c’ e’ una flessione si grida alla disfatta..
      Ci vuole calma e come abbiamo recuperato da inizio campionato lo si puo’ ancora fare adesso!
      E poi non e’ che siamo dietro e dobbiamo recuperare 40 punti! Sono gli altri che devono fare tutto perfetto e non sbagliare mai niente!!
      Dai Ferrari!!

  • Dai ragazzi che nando(il miglior pilota di tutti i tempi secondo briatore(quello vero e non quello dell’idroscalo))ce la può fare a vincere domani!magari in settimana si sono sentiti domenicali e briatore e gli ha spiegato a che giro conviene far schiantare massa..ovviamente dopo che nando si sarà fermato per primo ai box..

  • Se finiamo come il 2010, è veramente il colmo.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!