F1 2013: GP del New Jersey in dubbio. Idea Messico

Appena qualche mese fa, in toni trionfalistici, Ecclestone annunciava la più che probabile entrata in calendario 2013 di F1 del GP del New Jersey, il quale sarebbe stato il secondo GP negli Stati Uniti disputato in un solo anno (Austin sarà la prima tappa).

Oggi invece il panorama sul futuro del GP in questione è completamente cambiato.

Il contratto tra gli organizzatori e la FOM è saltato, a causa delle inadempienze degli organizzatori stessi. Ciò metterebbe in forte discussione lo svolgimento dell’appuntamento sulla East Coast statunitense.

Gli organizzatori non hanno adempiuto ai termini ed alle condizioni contrattuali“, ha detto Ecclestone. “Ora come ora, il contratto è saltato“.

In tal modo però, la F1 perde un’ingente cifra di denaro – si parla di una cifra vicina ai 150 milioni di dollari – che sarebbe stata incassata proprio per lo svolgimento della gara americana.

Per tentare di colmare il buco nel calendario, creato dalla perdita del GP del New Jersey, Ecclestone pare sia intenzionato a coinvolgere le autorità messicane per svolgere un GP proprio nel Paese centroamericano. Ecclestone non si ferma qui e afferma:faremo di tutto, inoltre, per tornare a disputare un GP in Sudafrica“. Il solito Ecclestone: cento ne pensa e mille ne fa.

12 Commenti

  1. IL layout del New Jersey non era male. Ma con tutti i circuiti bellissimi che sono fuori dal calendario figuriamoci se si sentiva la mancanza di un gran premio laggiù.
    Maledetta fame di soldi del signor Ecclestone. E’ ora di ricordarsi che si tratta di uno sport, non solo di affari.

    1. veramente, un paio di anni fa, quando c’era ancora max mosley, avevano voluto questa pista in f1, sempre se ecclestone dava l’ok. da quella notizia in poi… non si sa più niente

      1. da lì in poi diciamo che mosley ha pensato ad altro….
        comunque avete ragione è veramente una delle miglior piste riuscite negli ultimi 20 anni e forse anche qualcuno i più…
        molto veloce,tecnica,cambi di direzione con pendenze mozzafiato..
        comunque probabilmente l’idea per il sudafrica di ecclestone (già da qualche anno) non era kyalami ma un altro cittadino (a cape city penso)…

  2. Mi dispiace dirlo perche un nuovo circuito e sempre bello da seguire pero per noi alonsisti e ferraristi e una manna dal cielo. considerando che i punti disponibili non sono piu 150 ma bensi 125 e considerando che alonso ne ha 29 di vantaggio a mio parere basterebbero 65 punti per diventare campione del mondo e cioe 3 terzi posti e 2 quinti posti. l’unica cosa e che ora i nostri RIVALI continueranno nella loro convinzione che ALONSO E FORTUNATO…

    E CERTO!!! PERCHE SE IL NEW JERSEY NON HA I SOLDI E COLPA DI ALONSO!!!

    1. No,no!Qui si sta parlando dell’ipotetico Gran Premio del New Jersey da svolgersi nel 2013!Il gran premio di Austin (Texas) è regolarmente nel calendario di quest’anno,e non ci sono stati ritardi.Il circuito è pronto.Quella del New Jersey sarebbe un ulteriore gara negli stati uniti,di fronte a New York.
      Per favore non facciamoci prendere per esaltati noi ferraristi.

      1. La nuova Kyalami (per lo meno quella dell’inizio degli anni ’90) per me è un circuito penoso.
        Certo, meglio lì che in un nuovo Tilkodromo.

Lascia un commento