Ferrari, a breve i lavori per la nuova galleria del vento

29 settembre 2012 11:13 Scritto da: Davide Reinato

In Ferrari ci si appresta ad importanti interventi strategici per lo sviluppo del settore Formula 1. Lo ha confermato Luca Cordero di Montezemolo dal Salone di Parigi 2012, dove il Cavallino Rampante presenta in anteprima mondiale il nuovo telaio in composito derivato direttamente dalla F1.

Fa parte del piano di investimenti per lo sviluppo la  nuova galleria del vento. Quella attualmente utilizzata, realizzata dall’architetto Renzo Piano, è stato il vero tallone d’Achille della Rossa in questi ultimi anni poiché – spesso – fornisce dati contrastanti con i riscontri reali in pista. Non si tratta di un particolare da poco, considerando il ruolo dell’aerodinamica nella moderna Formula Uno. Nel frattempo, la squadra si servirà di strutture esterne, come quella dell’ex Toyota a Colonia, in modo da consentire un totale rifacimento dell’imponente struttura. I lavori dovrebbero iniziare già il prossimo novembre e dovrebbero concludersi nel gennaio 2015.

46 Commenti

  • Era ora iniziare questi lavori, avevamo la galleria del vento più obsoleta di tutto il circus della formula uno…

  • sui 1600 Turbo occhio alla Renault.
    E’ quella che ha più esperienza nel genere.

    • Ma sono motori estremamente diversi con quelli introdotti dalla Renault. Non c’è secondo me nessun favorito e da quello che si legge in questo sito ci sono anche dei dubbi per il 2014 sul loro reale utilizzo.
      Per la verità il regolamento è stato gia’ cambiato quindi i dubbi che i motori turbo non vedranno il loro ritorno c’è.

  • Se come dice Maxleon, e io penso che sia vero, che questo importante intervento non poteva esser fatto prima perché vincolati dall’ accordo sul tetto al budget, in Ferrari oltre a ingegneri ed aerodinamici occorre al più presto un manager “sveglio” con doti politico-diplomatiche che faccia valere gli interessi Ferrari nei confronti di Fia, Fota e altri team, in quanto accettando questi accordi ci siamo fatti male da soli: con i test in pista aboliti, una galleria del vento obsoleta e per giunta in regime di motori congelati, campo in cui avremmo pure i mezzi per risollevare le prestazioni, siamo in un vicolo cieco.
    Occorre rinegoziare subito gli accordi, fissare si tetti ai budget, ma liberi di impiegarli a propria discrezione, se un team preferisce spendere tutte le risorse in galleria del vento lo faccia, tuttavia, in alternativa si può usare quei mezzi anche per fare test privati in pista o in altri mille modi, il limite resta ma ognuno ci arriva come vuole.
    Inoltre bisogna che il motore intervenga nella prestazione complessiva della vettura con una percentuale di almeno il 30% dopo tutto si chiama motorsport.

    • Che l’RRA fosse in vigore fino al mese di giugno è un dato di fatto, non è certo una mia invenzione, se ne parlò a suo tempo, quando si voleva ripristinare un budget sotto il controllo della FIA con potere sanzionatorio per le scuderie inadempienti, se non vado errato fino al 25 giugno si poteva adottare una decisione senza l’unanimità delle scuderie, ma dopo tale data per poter ripristinare l’RRA occorreva avere l’approvazione di tutti i team, tuttavia la FIA prorogò di un altro mese la decisione e da allora non se ne è saputo più nulla.

      Ufficialmente la RBR e la Toro Rosso erano contrari e fu per questo che non si è raggiunto mai un accordo, devo quindi presumere che la Ferrari abbia approfittato della deficienza normativa per dare il via a tutta l’operazione che, come ho detto, doveva per forza di cose essere pianificata da molto tempo, (i costi da un punto di vista fiscale rientrano in bilancio fra quelli ad ammortizzazione pluriennale, quindi anche se si dovesse approvare un futuro RRA non graverebbero solo su un singolo esercizio finanziario) fosse solo per eseguire i lavori di progettazione dell’impianto. Del resto pensate solo ai nuovi innesti in Ferrari, è evidente che devono collaborare “anche” allo sviluppo di questa nuova infrastruttura.

      • Bah, non credo che l’RRA sia un limite in tal senso. Una struttura del genere sarà usata per le auto da corsa come per i veicoli di serie: in definitiva verrà computato l’ammortamento del costo della galleria di competenza al reparto corse in base alle ore di utilizzo e periodo medio di vita dell’impianto. Non è quindi un costo mastodontico da addebitare una tantum e interamente al reparto corse: è un costo della azienda Ferrari da diluire e mettere a bilancio negli anni. Il reparto corse avrà al più un costo orario maggiore rispetto ad oggi, costo sempre paragonabile al noleggio di una galleria Toyota maggiorata dei costi di soggiorno dei tecnici a Colonia e bonus salariali di trasferta per gli stessi. L’RRA per me non centra proprio nulla: è solo la presa di coscienza di un problema e la risalita dello stesso nella scala delle priorità.

      • Ciao Maxleon, devo ringraziarti per avermi suggerito questo blog, veramente interessante e ben fatto. Finalmente degli articoli molto tecnici, da addetti ai lavori ma esposti in maniera comprensibile! Penso che questo articolo dissipi tutti i dubbi su quale sia il motivo principale dei mancati sviluppi Ferrari: la galleria non funziona e come abbiamo già discusso in altre sedi ciò impone compromessi non ottimali anche a livello di meccanica. Speriamo che da Colonia escano le giuste soluzioni…

  • Solo un ultimo anno Schumy e la Ferrari non avrà bisogno della galleria del vento. Il grande Schumy deve finire la carriera in Ferrari. Ma pensate che business portare Schumy di nuovo in Ferrari! Non posso credere che Montezemolo non se ne accorge. Solo con gli sponsor e la risposta del popolo ferrarista sarebbe come vincere un mondiale. Non si puo’ farsi scappare tanto! Milioni di euro nelle tasche di Maranello. E se poi riuscisse a vincere di nuovo……..Non posso immaginare oltre……sarebbe l’apoteosi. Forza popolo ferrarista chiamiamo il nostro beniamino con grande voce! Schumy torna ti vogliamo!

  • Chissà cosa avrebbe da dire sull’argomento l’illustre ingegner Mazzola(senza compromettersi troppo ovviamente)
    E comunque ecco il perchè le auto degli ultimi anni non andavano,la galleria del vento!
    Altro che tecnici incapaci,se non dai gli strumenti giusti per lavorare alla gente,risultati non ne ottieni.

    Per John:stai attento,l’altro giorno ho visto Tombasis in una agenzia viaggi che prenotava dei biglietti del treno per Napoli, 4 di andata e 5 di ritorno!!!!
    L’ho sentito dire che ti ha scovato e vuole venire a prenderti (insieme ad paio di compari suoi) per fare degli esperimenti umani in galleria del vento!!!
    Scappa finche sei in tempo!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!