GP Giappone 2012: anteprima e orari del weekend

30 settembre 2012 17:25 Scritto da: Davide Reinato

La Formula 1 arriva in Giappone per la quindicesima tappa del Mondiale 2012.  Quella che andrà in scena il prossimo weekend sarà la ventottesima edizione del GP del sol levante. Il circuito di Suzuka, situato all’interno del grande parco giochi di proprietà della Honda, è un tracciato molto tecnico e affascinante dal punto di vista della guida.

Per fare un’ottima prestazione sul circuito giapponese, caratterizzato dalla particolare forma a 8, si necessita di una vettura abbastanza rigida all’anteriore, che sia precisa e reattiva nei cambi di direzione. Gli pneumatici saranno molto sollecitati, poiché continuamente soggetti ad accelerazioni trasversali che caricano la spalla e la portano al limite dell’aderenza.

Uno dei punti più ostici per le gomme è la Spoon Curve che presenta un arco di curvatura unico e continuo. Si effettua in appoggio laterale a circa 180 km/h, sviluppando una spinta trasversale di 2.5 G che, in accelerazione, si combina a quella longitudinale di oltre 1G. Tutto ciò crea un elevato stress sia alla mescola che alla carcassa.

Una delle curve più veloci è sicuramente la 130R. Si arriva in settima marcia a circa 310 km/h e ci si butta lungo questo curvone. L’alto grip dell’asfalto in quel punto consente di affrontarlo in pieno. Questo produce una pressione sulla ruota anteriore destra di circa 800 Kg. Anche per questo motivo, Pirelli ha scelto due compound non contigui, ossia PZero Silver Hard e PZero Yellow Soft.

Anche quest’anno la Federazione sembra voler confermare una singola zona DRS a Suzuka, sul rettilineo principale, nonostante il layout della pista consentirebbe anche di avere una doppia zona per l’attivazione dell’ala mobile. Tuttavia, per ragioni di sicurezza, la FIA è propensa per lasciare un solo punto d’attivazione.

Storicamente, il Gran Premio del Giappone ha spesso deciso le sorti di diversi campionati mondiali. Anche l’anno scorso, quando Vettel necessitava di un solo punto per laurearsi bicampione del mondo, Suzuka si rivelò decisiva. Quest’anno la storia è diversa: Alonso si presenta a Suzuka da leader della classifica con 29 punti di vantaggio su Vettel. Alla Ferrari si sta lavorando duramente per ritrovare la giusta direzione per lo sviluppo che ha consentito di ribaltare le sorti di un mondiale che sembrava perso in partenza.

La McLaren si presenterà come la vettura migliore in termini di prestazione, ma con il grande timore di altre sgradite sorprese per quanto riguarda l’affidabilità. Salvo clamorosi colpi di scena, difficilmente Hamilton potrà ormai essere parte della lotta iridata. Il ritiro di Singapore è stato piuttosto amaro ed ha fatto segnare a Lewis il quarto “Zero” in classifica del 2012, riducendo al minimo le speranze per l’iride. I giochi sono comunque matematicamente aperti, sia per la classifica piloti che in quella costruttori, incollando tutti al televisore per sapere come andrà a finire.

 GP GIAPPONE 2012 – ORARI DEL WEEKEND 

Venerdì 5 Ottobre
Prove Libere 1 | 03:00 - 04:30 
Prove Libere 2 | 07:00 - 08:30 

Sabato 6 Ottobre
Prove Libere 3 | 04:00 - 05:00
Qualifiche     | 07:00 - 08:00 

Domenica 7 Ottobre
Gara, Suzuka   | 08:00

145 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!