Schumy-Sauber: la chiusura del cerchio

1 ottobre 2012 17:22 Scritto da: Mario Puca

Correva l’anno 1997. Si era appena disputato il Gp di Italia a Monza e Michael Schumacher, con un buon quinto posto, era primo in classifica piloti con 10 punti di vantaggio su Jacques Villeneuve. Appena 5 giorni dopo Schumy era su una Sauber ma non si trattava di un eccezionale ed inaspettato colpo di mercato messo a segno da Peter Sauber, bensì di un test.

Ufficialmente si trattò di un semplice test collaborativo, visto che dal ’97 la Ferrari forniva i motori alla Sauber; in realtà le ragioni del test furono ben diverse: la F310b era una vettura in crisi; Barnard non era più della Ferrari e la nuova coppia Brawn-Byrne non riusciva a “capire” pienamente la vettura dello storico ingegnere inglese. Pertanto, il Cavallino mise Schumy sulla C16 a Fiorano per vedere cosa sarebbe riuscito a fare il tedesco con un motore Ferrari ed un telaio che non fosse il 310b.

Il test fu sorprendente: Schumacher fece segnare un ottimo tempo, di poco superiore a quello segnato con la Ferrari ma, così come si aspettavano i tecnici di Maranello, l’aerodinamica della C16 si rivelò più efficace della F310b, facendo segnare velocità di punta più elevate.

In realtà, questa del 1997 non è stata l’unica esperienza Sauber per il sette volte campione del mondo. Agli inizi della sua favolosa carriera, prima dell’approdo in F1 sulla Jordan, Schumy passò dallo Junior Team Mercedes, qualcosa di simile al Ferrari Driver Academy, il quale disputava il Campionato Mondiale Sportprototipi di Gruppo C con una Sauber C11 motorizzata Mercedes. A dirigere quello Junior Team era proprio il pacato manager svizzero Peter Sauber ed il tutto si svolgeva sotto l’egida della Mercedes, che già da qualche anno covava un ritorno in grande spolvero nella massima formula con un proprio team tutto tedesco.

Schumacher-Sauber, quindi. Già visto, già fatto, ma che, con le notizie di mercato di questi giorni, lascia un’ultima casella libera da riempire con un anno o due insieme come ai vecchi tempi, prima di chiudere del tutto con la massima formula. Dopo l’esperienza in Mercedes, un altro sogno datato anni ’90, un ritorno in Sauber per Michael Schumacher sarebbe davvero la chiusura del suo fantastico cerchio dei record.

16 Commenti

  • La verità è che ha capito, dopo l’intervista all’ultimo gp di Stella Bruno, di essere un vecchio rinco!

  • Noi Italiani siamo troppo legati ai ricordi. Vero che michel ha vinto tanto con la ferrari, un indiscusso talento che ci ha regalato grandi emozioni ma, vogliamo che vada via un pilota come Massa, che non riesce ad ottenere dei buoni risultati, per far tornare un pilota che ha ormai 44 anni e che in tre anni non ha mai dimostrato di andare piu’ forte di Rosberg salvo qualche sporadica occasione.Noi Italiani siamo veramente troppo buoni di Cuore!!!!!!!!!!!!!Sarebbe meglio costruire il dopo Alonso mettendo sotto contratto qualche giovane pilota di indiscusso talento, um po’ come nel calcio, lasciarlo crescere nel vivaio ferrari e poi lanciarlo al momento giusto. Il problema e’ che oggi nel mondo della F1 contano tanto i soldi, molto di piu’ che nel passato, ed allora individuare un talento giovane e farlo diventare seconda guida di Alonso diventa alcuanto difficile. Nella storia delle corse di F1 ricordo pochi piloti che accettarono compagni di squadra forti, binomi come Senna-Prost, Prost-Lauda, sono difficili oggi giorno perche’ le prime guide sempre mettono dei paletti. Con questo non so se Alonso dia il benestare a Schiumi, io lo farei ma da tifoso Ferrari prenderei un altro pilota come Maldonado per esempio, anche per non perdere il mondiale costruttori un altro anno.

  • La Ferrari che nel bel mezzo di una stagione piglia un’altra macchina per provarla a Fiorano e fare test comparativi…quindici anni fa la formula 1 era proprio un’altra cosa.

  • Oste che bell’aneddoto che avete trovato. Non me lo ricordavo proprio Scumy in Sauber.

  • Se proprio vogliamo sognare…..Schumacher non ha rinnovato con la mercedes perchè vuole tornare in ferrari! Lui da tempo sogna la rossa e si sveglia di notte perchè il popolo ferrarista lo chiama. Ma si sente inadeguato, vecchio ed allora la sua natura tedesca gli dice di firmare con la sauber. “Con questa macchina non ho nessun tipo di pressione, lì faccio il professore e tutti saranno pendenti dalle mie labbra. Una passeggiata e tanta tranquillità. Finisco la carriera dondolandomi e dando buoni e prezioosi consigli a team”.
    Ma la tigre che è dentro di se gli parla lo sprona a non arrendersi al tempo “Forza Schumy non sei ancora vecchio, 44 anni non sono niente, tu sai soffrire, sai allenarti meglio di un ragazzino. Lo sò è difficile ma ancora un anno di sacrificio ai massimi livelli, con una super macchina e vedrai che ce la puoi fare. L’unica cosa che puoi perdere è la giovinezza dello spirito! Ma prima o poi la perderai comunque!”.
    TORNA SCHUMACHER! TORNA! (il popolo ferrarista chiama!)
    “Ogni notte mi sveglio di colpo e l’ultima cosa che vedo è una immensa folla vestita di rosso su di una collina, ma sì, è la Rivazza. Uscendo dal sottopasso mi inserisco in curva e la macchina ruggisce contro la gente che esulta. Sento un dolore fortissimo, un graffio mortale che viene da dentro il mio corpo, mi sveglio di colpo e un ghigno è disegnato sul mio volto, il ghigno di una tigre che non vuole dormire! Non voglio dormire, voglio la FERRARI, ancora una volta, ce la posso fare! Ma perchè non chiamano, io sono pronto, il popolo ferrarista è pronto! Forza allora chiamatemi altrimenti divento matto”.

  • mhhhhh.. preferisco l’altra chiusura del cerchio.. quella magica, il sogno, veder riunito il binomio più vincente della storia della F1.. la vedo ardua ma sperare non costa nulla!

  • Benvenuto tra noi M@gicFra !!!
    Vedrai che ti troverai bene quì, puoi liberamente esprimere la tua senza il rischio di essere insultato (come accade in altri Blog).

  • Certe coincidenze…
    Anche Sauber, dopo aver usato gli motori Mercedes (Ilmor) nei primi due anni in Formula Uno, è stato piantato li senza motore alla fine dell’ 1994. E la Mercedes andò ad abbracciare la…McLaren.

  • Michael Schumacher ha non ha fatto valere l’opzione unilaterale inserita nel contratto attuale, tale opzione scadeva in Estate.
    Dopodichè la Mercedes ha pensato bene di non rinnovargli il cotratto.
    Insomma Michael sè avesse voluto avrebbe potuto fare valere l’opzione sul rinnovo automatico del contratto.
    Questo può significare 2 cose o che Schumacher si aspettava di essere ugualmente confermato dalla Mercedes oppure che lo stesso abbia già deciso di ritirarsi.
    Ditemi sennò chè senso avrebbe non esercitare a proprio favore l’opzione per rimanere in MERCEDES e accasarsi in SAUBER ?

    • Ciao a Tutti!!! Sono nuovo del sito, anche se lo seguo ormai da tempo ed è per me il migliore in assoluto sulla F1, beh detto questo quoto Davide78, per me Michael pensava che non ci fossero troppi problemi per il suo rinnovo e invece…
      Cmq a me piacerebbe un’operazione amarcord ma con la Ferrari, anche se alla fine credo che Michael smetterà e la Ferrari si terrà ancora per un anno il mazziato Felipe

    • vecchio zio

      Oppure la 3° cosa , sa che la ferrari lo stava aspettando .

      Lo so e irreale ma mi piacerebbe tanto .
      Comunque penso che fosse realmente indeciso in estate prima della scadenza dell’opzione , magari sapendo di hammilton vicino alla mercedes si è guardato intorno e sperava di prendere il suo posto i mclaren, o appunto in ferrari.
      Comunque non lo vedrei male un ultimo anno in sauber, record presenze per lui e una grande pubblicità per Peter Sauber.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!