Whitmarsh: “Nessun timore, la nostra ala è regolare!”

3 ottobre 2012 17:02 Scritto da: Giacomo Rauli

Dopo le primissime voci riguardanti una presunta irregolarità dell’ala anteriore delle Mp4-27 e RB8, arriva la smentita del team principal McLaren, Martin Whitmarsh.

L’ala anteriore, secondo le prime indiscrezioni, fletterebbe all’indietro e non in basso. In tal modo McLaren e Red Bull passerebbero i controlli previsti dalla FIA, senza destare alcun sospetto e senza risultare irregolari.

I vantaggi, descritti nell’articolo riguardante le prime indiscrezioni della vicenda, sarebbero tali da garantire grandi prestazioni alla monoposto di Woking e alla creazione di Adrian Newey.

I regolamenti prevedono che le ali siano rigide“, ha spiegato Whitmarsh. “Chiaramete nessun’ala e nessun particolare aerodinamico è infinitamente rigido. ogni tanto emergono queste controversie tra i team, ma io sono tranquillo. non prevedo sanzioni per noi“.

Whitmarsh prosegue:Penso che in FIA debbano rimanere vigili, testeranno ali posteriori, anteriori e supporti delle stesse per fare in modo che nessuno possa aggirare il regolamento in vigore“.

Se Red Bull è stata costretta per ben due volte, nel corso di questa stagione, a modificare la vettura per irregolarità riscontrate (segnatamente il diffusore a Monaco e le mappature del Renault a Hockenheim), McLaren è sempre stata considerata regolare e Whitmarsh si sente sicuro del materiale a disposizione della scuderia di Woking.

Nessuno dalla FIA è venuto a parlare con noi a riguardo. Penso sia frequente il dialogo tra team e Federazione su qualche particolare della concorrenza, ma ciò non significa che questi pezzi siano irregolari. Non penso che, questo discorso sulle ali flessibili, sia un discorso d’interesse per la F1“, ha concluso il team principal McLaren.

Se Whitmarsh ha smentito tutto ciò che è emerso da qualche ora, non è affatto detto che la vicenda non avrà seguito. Aspettiamo dunque i primi riscontri dei commissari o della FIA stessa. Solo allora sapremo qualcosa di più.

122 Commenti

  • Leggo solo ora che i test sono stati effettuati a porte chiuse, inoltre non si sa se i nuovi test siano da subito operativi oppure lo saranno dal prossimo GP.

    Non capisco perchè con porte chiuse!!!

    In ogni caso piùinbasso ci sono delle foto moltoesplicatve su come funziona(va) il dispositivo con addirittura una foto con la parte posteriore dell’ala abbassata.

    In ogni caso è confermato, senza ombra di dubbio alcuna, che la parte mediana dell’ala deve essere ad una certa distanza dal piano di rifermento e siccome la parte mediana va più nel posteriore la soluzione sarebbe illegale nel caso di materiali flessibili mentre nel caso si trattasse di qualcosa di meccanico sarebbe sempre illgale qualsiasi sia la distanza dal piano.

    • molto probabilmente il reclamo è stato fatto molto prima di quando ne siamo venuti a conoscenza e probabilmente le squadre si sono messe in regola. Le immagini sulla flessibilità sono inequivocabili. Tanto meglio se è andata così. Niente ombre sul gp del giappone;)

      • Certo è possibile, ma perchè a porte chiuse?????

      • Caribbean Black

        Mi fa stranissimo una cosa però….l’ala mclaren flette all’indietro sin dal gp di melbourne, quindi, perchè solo ora escono fuori queste storie?

  • @ Caribbean

    Dalla lettura dell’articolo su Omnicorse, ho almeno appurato che su una cosa ho avuto ragione, il fatto che la notizia era effettivamente vera e che la FIA ha ostentato una fasulla noncuranza, perchè poi le regole e le modalità di controllo sono state effettivamente inasprite ed il fatto che i vertici Mclaren e RBR ne fossero a conoscenza con debito anticipo, (consentendo loro di correre ai ripari) confermano anche il fatto che non vi era alcuna intenzione punitiva da parte della Federazione e la cosa non può farmi che piacere, almeno tutti sono sicuri che le regole vengano rispettate.

    Oltre di questo sono contento di un’altra cosa: Se effettivamente è stata la Ferrari a segnalare la cosa, almeno non rimaniamo inattivi su questo fronte, anche se, ripeto, ho come l’impressione che la rossa volesse per prima sfruttare questa cosa senza divulgare nulla.

    • Caribbean Black

      penso che un cambio nuovo, magari da sfruttare piu in la nel caso di un recupero, non ci nuocerebbe poi molto, stesso discorso vale per il motore…perdere delle posizioni in griglia magari con una situazione piu rosea in campionato potrebbe non rivelarsi un grave handicap….chiaro che poi le gare debbano essere finite tutte a punti.

      Per quel che concerne un’ipotetico depotenziamento, non credo che sortirà grande effetto.

  • Omnicorse dice che tutte le vetture hanno superato il test, adesso bisogna capire se hanno usato le ali prima dell’ungheria oppure no.

    • Caribbean Black

      GRANDIOSO!!!!! 😀

      Speriamo sia attendibile :)

      • Caribbean Black

        ora resta solo da vedere se rimarranno competitive sia la red bull che la mclaren.

      • Se rimarranno competitive sia RBR che Mclaren, allora non c’è alcun dubbio sul fatto che non ci sia stata nessuna furbata, il problema sorge solo per la Mclaren perchè deve fare i conti anche con l’affidabilità, gli rimane solo un motore nuovo ed uno seminuovo di Spa, mentre per il cambio la situazione è più seria, perchè ne ha uno solo che deve durare fino in Brasile, per cui sarebbe anche probabile che abbiano un po depotenziato il propulsore, quindi in questo caso il dubbio rimarrebbe, depotenziamento o alettone irregolare???

    • C.V.D. c’è poco da dire era scontato.

  • @ Caribbean
    Premetto: spero che questa faccenda si chiuda presto e che questi alettoni non valgano più di qualche centesimo sul lap time.

    concordo con maxleon che l’irregolarità è palese se effettivamente il sistema funziona così. La cosa astuta è che il buco regolamentare non c’è, ma c’è il modo di fregare i test di carico. Come se per evitare i morti da arma da fuoco impedissero di fare rumori di sparo e uno si compra il silenziatore, il risultato è lo stesso ma non infrangerebbe il divieto sul rumore:D

    Scherzi a parte spero che tutto rientri nell’ ordine e che sia(come ho scritto nella premessa) solo un minimo vantaggio di modo da non stravolgere i valori in campo. Certo è che se questa trovata valesse dei decimi allora sarebbe l’ ennesima schifezza che vediamo in f1 da un po’ troppi anni a questa parte. Spero vivamente che non sia così.

    P.S. avevo “letto” di questa cosa su un sito ungherese ben prima che ne parlassero quei fessacchioni che mi stanno sulle sfere infagottate pure a me:D

    • Caribbean Black

      ahahahha 😀 grazie simo, esauriente come sempre…bellissimo anche l’eufmismo…in pieo Simo style :)

      Magari poi approfondiamo nel CBB, ultimamente il clima è troppo rovente, e non mi va di parlare con fanatici visionari e trolls :)

      • in ogni caso non avrei molto da aggiungere se non che trovo ridicolo e grottesco il fatto che i reparti tecnici debbano pensare soluzioni studiate ad hoc per aggirare i controlli della Fia. Questo dimostra che la Fia è per i team come i genitori per un adolescente:D

        ovviamente è un discorso generale, ripeto,spero questa faccenda sia il più ininfluente possibile:)

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!